rotate-mobile
Economia

Nuova Tari, Bitonci: "Dalla seconda rata padovani risparmieranno il 5%"

Il sindaco annuncia che dalla prossima scadenza del 16 luglio, per il Tributo comunale sui rifiuti, i residenti spenderanno di meno. Un risparmio che dovrebbe interessare soprattutto le attività produttive

Meno Tari per i padovani. L'annuncio era stato fatto un mese fa dall'amministrazione comunale e ora il sindaco Massimo Bitonci ribadisce che, a partire dalla seconda rata, in scadenza il 16 di luglio, "ciascun nostro concittadino risparmierà cifre che risultano anche molto consistenti, specialmente per le attività produttive".

5% IN MENO. Il risparmio medio con il nuovo Tributo comunale sui rifiuti si dovrebbe attestare, secondo i calcoli di palazzo Moroni, attorno al 5%. Essendo già stata versata la prima, il risparmio sulla seconda e sulla terza rata dovrebbe quindi risultare maggiore. Prima quindi l'Irpef, poi è toccato all'Imu, adesso alla Tari. "Padova è stata la città più tassata d'Italia, noi abbiamo iniziato a tagliare le tasse. Non intendiamo fermaci qui - ha assicurato il primo cittadino - ma, progressivamente, lavorare perché la tassazione scenda ancora, anno dopo anno, fino alla scadenza naturale del nostro mandato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova Tari, Bitonci: "Dalla seconda rata padovani risparmieranno il 5%"

PadovaOggi è in caricamento