Mercoledì, 19 Maggio 2021
Economia

Truffa informatica, nuove finte e-mail dall'Enel: "Non apritele"

A mettere in allerta è la Confesercenti di Padova, su segnalazione dei soci che hanno ricevuto la lettera sospetta che chiede di pagare la bolletta di alcune centinaia di euro per il bimestre maggio-giugno

Un esempio della mail truffaldina ricevuta dai soci di Confesercenti

Nonostante risalga a pochi giorni fa la notizia che la banda criminale informatica colpevole della diffusione del virus Cryptolocker è stata sgominata, è di giovedì la segnalazione di alcuni soci della Confesercenti di Padova che hanno ricevuto un’altra mail sospetta con caratteristiche simili a quelle, sempre di stampo "truffaldino", ricevute dagli appartenenti all'associazione di categoria.

FINTA BOLLETTA ENEL. La nuova mail apparentemente proveniente dall'Enel e sembra autentica. La richiesta è di pagare la bolletta energetica di alcune centinaia di euro per il bimestre maggio-giugno. Fortunatamente i soci, già preallertati tramite i canali social e il sito web della Confesercenti, non appena ricevuta la mail, si sono insospettiti e hanno allertato l'associazione.

NON APRITE QUELLA E-MAIL. "Per prima cosa abbiamo suggerito di verificare l’indirizzo da cui era stato inviato il messaggio, un generico newsletter@tool-businessemail.com nascosto dietro a Enel Servizio Elettrico - spiega il presidente Nicola Rossi - Il secondo passaggio è stato quello di avvisare Enel, che ha confermato la tenta truffa. Infine partirà la denuncia alla polizia postale. Ribadiamo l’importanza di fare moltissima attenzione a queste nuove truffe informatiche e a non aderire assolutamente al pagamento richiesto - sottolinea Rossi - che nella migliore delle ipotesi andrebbe ad alimentare questo genere di criminalità, invitiamo invece a realizzare copie di backup dei propri dati, almeno giornalmente, ed a conservarle su supporti scollegati dalla rete, oltre a non aprire per nessun motivo le email sospette e soprattutto i relativi allegati. Infine vi ricordiamo di creare delle password sicure per i pc e dati, che siano di almeno 8 caratteri alfanumerici e non nomi di famigliari, cani, luoghi vicini, date di nascita".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa informatica, nuove finte e-mail dall'Enel: "Non apritele"

PadovaOggi è in caricamento