menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turismo veneto: l'intera offerta regionale a portata di un click, nasce "Regio.IAT 3.0"

La Giunta veneta, lunedì, ha approvato il progetto di consolidamento e potenziamento della rete degli uffici di informazione e accoglienza turistica della Regione, affidandone la realizzazione a Veneto Innovazione Spa, per una spesa complessiva di 290mila euro

“L’obiettivo è far parlare tutti i 67 IAT del Veneto, dislocati in 58 diverse località, ad un’unica voce – spiega l’assessore regionale al turismo –, garantire uniformità nel servizio e nella qualità delle informazioni, ma anche la loro interoperabilità e un’immagine unitaria del modello di accoglienza turistica. Con questo progetto potenziamo la rete degli uffici turistici, definendo le procedure di utilizzo e implementazione della nuova piattaforma di Destination Management System, ma prevediamo anche di fornire supporto agli operatori per l’utilizzo del sistema stesso e per il monitoraggio di dati quali-quantitativi sul movimento turistico, oltre alla realizzazione di materiali informativi editorialmente coordinati”.

GESTIONE INTEGRATA. Tutti gli IAT si avvalgono di un unico Destination Management System messo a disposizione dalla Regione per la gestione integrata di tutte le informazioni necessarie al turista in qualsiasi località del Veneto e quindi in grado di collegare tra loro gli uffici stessi e di rendere disponibili tali informazioni sui siti delle destinazioni o del territorio, su app o altri sistemi informativi e di promuovere i principali eventi di valenza regionale sul sito www.veneto.eu.

OFFERTA REGIONALE. “Per esempio – precisa l’assessore – un turista che alloggia a Padova o alle terme potrà ottenere informazioni sulle escursioni nelle località dolomitiche o per prenotare un posto all’Arena di Verona, oppure dal lago di Garda si potrà programmare una serata alla Fenice di Venezia… Insomma, i quasi 18 milioni di turisti che giungono annualmente nel Veneto, ma anche gli stessi veneti, avranno la possibilità di conoscere l’offerta regionale nella sua totalità: dagli eventi spettacolari alle mostre, dai musei alle ville venete, dalle manifestazioni storiche, artistiche e sportive a quelle enogastronomiche”.

RISORSE. Il sistema consente il caricamento di molte altre risorse informative utili a chi trascorre una vacanza e a chi visita il territorio veneto e con unico inserimento si alimentano i siti web locali (Comune, IAT, altro), di destinazione intermedia OGD (Organizzazione di Gestione della Destinazione) e il sito turistico regionale www.veneto.eu. Ma permette anche di organizzare gli eventi on line per categorie, per periodi, per temi di vacanza e quindi implementare siti web tematici e di utilizzarne i contenuti anche off line per realizzare pubblicazioni periodiche, calendari eventi, etc. Un sistema duttile e adattabile a qualsiasi realtà ed esigenza del turista, ma anche degli operatori che possono informare i propri ospiti di tutto ciò di cui il cliente può aver bisogno.

REGOLE. “Ora lavoriamo alla definizione di regole redazionali comuni e a un coordinamento complessivo – conclude  l’assessore –, nella consapevolezza che la forza di questo strumento dipende dalla costanza con cui lo si alimenterà con sempre nuovi contenuti informativi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento