Economia

Venetex, la moneta de circuito di credito complementare segna +40% con il lockdown

In Veneto la piattaforma del circuito di credito commerciale a cui aderiscono 800 Pmi registra un forte incremento nel periodo della crisi economica con più accordi e transazioni

(©Venetex.net)

Un incremento del 40% negli scambi commerciali per 1,6 milioni. É il dato registrato da Venetex.net, circuito di credito commerciale con base a Padova che in regione vede aderire al progetto circa 800 piccole e medie imprese.

I numeri

Venetex è un mercato complementare che si aggiunge a quello tradizionale con l'obiettivo di ottimizzare la capacità produttiva, liberare liquidità e rendere più efficienti e competitive le imprese aderenti nell'ottica dell'interconnessione. Il progetto si basa sulla moneta complementare Venetex (1 Venetex = 1 Euro). Per il primo quadrimestre 2020 quest'ultima ha registrato un +40% di scambi commerciali rispetto allo stesso periodo del 2019. Lo scorso anno tra gennaio e aprile il volume di rapporti commerciali era stato di 5 milioni di euro con transazioni per 1.294.175,40 Venetex, saliti nell'ultimo quadrimestre a 1.666.561,24 Venetex. In termini assoluti il primo quadrimestre 2019 aveva registrato 1.431 accordi commerciali che nel 2020, in corrispondenza con il lockdown, sono arrivati a quota 1.957 (+526). I contatti via social network per chiedere informazioni sull'adesione al circuito sono invece aumentati del 300% con un netto incremento anche delle adesioni finalizzate.

Chi lo utilizza

In regione il circuito negli ultimi tre mesi è stato utilizzato soprattutto da quattro le categorie merceologiche: alimentari (26,15%),  utenze (23,39%), forniture generali per l'azienda (10,55%), commercio all'ingrosso (7,68%), Ho.Re.Ca. ristorazione, accoglienza e catering (5,96%). I settori in cui la moneta Venetex è più impiegata sono sostenibilità ambientale, edilizia, marketing e comunicazione, salute e benessere, utenze.

Come funziona

Venetex è nato nel 2016 e dalla fondazione ha visto un totale di 16.560 transazioni per un valore complessivo di 11,3 milioni. Il circuito è anche in contatto con le amministrazioni pubbliche per sostenere le realtà dell'economia locale e le fasce deboli della popolazione e in questi mesi ha messo a disposizione degli imprenditori condizioni favorevoli per le nuove adesioni (pagamento di accesso dilazionato, linea di credito aggiuntiva e agevolazioni al credito tradizionale con Banca Etica) lanciando tra gli aderenti la “spesa sospesa” per aiutare le persone e famiglie in difficoltà. Le imprese possono anche iscrivere al circuito i propri dipendenti, concordando la percentuale di Euro da sostituire in Venetex in busta paga. In questo modo i dipendenti vengono stipendiati anche con la moneta alternativa che può essere agevolmente spesa nel settore alimentare. «Le aziende possono far respirare le casse e continuare a investire nella ripresa senza attingere alla liquidità in Euro. Un vantaggio competitivo - spiega l'amministratore delegato Franco Contu - che le rende più sane e stabili ed è una garanzia per una ripresa più veloce».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venetex, la moneta de circuito di credito complementare segna +40% con il lockdown

PadovaOggi è in caricamento