menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I lavoratori della Cementizillo in un precedente sit in di protesta (fonte Facebook)

I lavoratori della Cementizillo in un precedente sit in di protesta (fonte Facebook)

Cementizillo, secondo incontro in Provincia Sindacati: "Passi avanti ma il tempo stringe"

Sul tavolo una proposta aziendale che prevede attività concrete di ricollocazione dei lavoratori nell'arco di 12 mesi. È stato poi affrontato il tema della ricollocazione di una parte dei lavoratori in esubero nei siti di Monselice e di Fanna

Mercoledì mattina, nella sede della provincia di Padova, si è svolto il secondo incontro per la vertenza Cementizillo, a seguito dell'apertura della procedura di mobilità per 66 dipendenti e la dichiarata cessazione dell'attività produttiva dello stabilimento di Este. Erano presenti Dario Verdicchio, segretario generale della Fillea Cgil Padova, Rudi Perpignano della Filca Cisl Padova e Rovigo, la Cementizillo assistita da Confindustria Padova, il consigliere delegato Elisa Venturini, il sindaco di Este Giancarlo Piva. All'esterno della sede, in piazzetta Zanellato, i lavoratori della Cementizillo di Este e una rappresentanza dei lavoratori della Italcementi di Monselice hanno animato un presidio.

PROPOSTA AZIENDALE. Nel corso dell'incontro sono state approfondite le tematiche fondamentali che possono comporre un accordo che tenga insieme le esigenze di tutte le parti. Per quanto riguarda l'outplacement, c'è stata l'illustrazione di una interessante proposta aziendale, che prevede attività concrete di ricollocazione dei lavoratori nell'arco di 12 mesi. È  stato poi affrontato il tema della ricollocazione di una parte dei lavoratori in esubero nei siti di Monselice e di Fanna.

LAVORATORI. È stato infine approfondito il tema relativo ad una quindicina di lavoratori da accompagnare ai termini temporali del beneficio pensionistico. Si sono registrati progressi positivi, anche se mancano le risposte definitive indispensabili per chiudere la trattativa.

PASSI AVANTI. "Non possiamo ritenerci soddisfatti - hanno dichiarato Dario Verdicchio e Rudi Perpignano - ma sicuramente l'incontro odierno ha fatto registrare da parte dell'azienda dei passi avanti significativi e delle aperture importanti. Le parti - hanno proseguito i due sindacalisti di Fillea e Filca, saranno riconvocate l'8 aprile dalla Provincia per tentare di definire i contenuti dell'accordo e di dipanarne gli ulteriori aspetti ancora aperti".

VERTENZA. "Il tempo stringe - concludono Verdicchio e Perpignano. Il 12 aprile infatti termina la Cassa integrazione straordinaria e per i 66 esuberi si profila il licenziamento, pertanto con i lavoratori metteremo in campo tutte le iniziative necessarie per arrivare al miglior esito possibile di questa drammatica vertenza. Occupazione, responsabilità sociale e rispetto del territorio è quello che chiediamo con forza alla proprietà Zillo per l'oggi e per il domani".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento