A Padova visite gratuite per la giornata mondiale contro l'osteoporosi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

L'osteoporosi è una malattia caratterizzata da un’eccesiva perdita di calcio, ma anche di altri minerali, dallo scheletro, il quale si "consuma" silenziosamente senza dolori o disturbi. In Italia, si stima che questa patologia colpisca un milione di uomini e tre milioni e mezzo di donne. Le forme più comuni sono l'osteoporosi post-menopausale e la senile, che in Italia colpiscono circa una donna su 4 dopo i 50 anni e un uomo su otto dopo i 65.

Per determinare lo "stato di salute" dell'osso è fondamentale la Densitometria Ossea o MOC (Mineralometria Ossea Computerizzata), eseguita con tecnica DEXA, l'indagine diagnostica principale per la misurazione della densità minerale ossea.

In occasione della Giornata Mondiale di lotta all'osteoporosi (20 ottobre), il Centro di Medicina, rete di strutture sanitarie private e convenzionate, lancia la sua campagna di prevenzione e sensibilizzazione nella sede di Padova. Grazie alla disponibilità e collaborazione del dottor Paolo Nalin (Padova) ed alla presenza di un'apparecchiatura di ultima generazione, la Densitometria Ossea DEXA, verranno effettuate una serie di visite ed esami a titolo gratuito che i pazienti potranno prenotare telefonicamente o direttamente presso la sede di via Valeggio 2 (ex poliambulatorio San Giovanni) Tel. 049.723042​.

Il Dott. Nalin, specialista in Geriatria e Gerontologia, è responsabile dal 1989 del Centro per la prevenzione, diagnosi e cura dell'Osteoporosi (post-menopausale, senile, severa) della Divisione di Geriatria e Lungodegenza dell'Ospedale Civile di Padova. da quest'anno collabora con il Centro di Medicina di Padova, che ha avviato questa iniziativa di prevenzione.

"Per il quarto anno consecutivo partecipiamo a questa iniziativa coinvolgendo numerosi pazienti perché crediamo fortemente nella prevenzione come azione fondamentale per salvaguardare il proprio stato di salute e la propria condizione familiare di vita. - spiega l'amministratore delegato, Vincenzo Papes - In quest'ottica, ogni anno il Centro di Medicina investe notevoli risorse sia per apparecchiature sanitarie all'avanguardia sia nella formazione del personale, per poter dare un servizio diagnostico di alto profilo".

Torna su
PadovaOggi è in caricamento