Patrizio Roversi dialoga con Giulio Giorello, Vito Mancuso e Marino Niola al Musme

Nell’ambito di Ad Alta Voce, manifestazione itinerante che si svolge per la prima volta a Padova dal 19 al 21 ottobre, in  "Cura del corpo, cura dell’anima: quale futuro?” Patrizio Roversi dialoga con Giulio Giorello, Vito Mancuso e Marino Niola.
Accompagnamento musicale a cura di Daniele Longo.

Sabato 21 ottobre alle ore 11.15 il Musme ospita una mattina dedicata al tema “Cura del corpo, cura dell’anima: quale futuro?” con Patrizio Roversi, nella veste di conduttore, Giulio Giorello - filosofo, Vito Mancuso - teologo, Marino Niola, -antropologo e l’accompagnamento di Daniele Longo - polistrumentista.

L'INCONTRO

La concezione aristotelica del corpo, unione di anima e spirito, affronta visioni più laiche che non credono a quella classicista delle due unità inscindibili, fino ad arrivare a posizioni popolari legate agli stili di vita e di consumo. Perché ai giorni nostri si sta diffondendo una cura spasmodica del corpo che non sempre corrisponde ad un'altrettanto attenta cura dell’anima?
Quale spiritualità nell'era digitale?
Quali sono le nuove sfide etiche della medicina?
Questi sono alcuni degli interrogativi della tavola rotonda di sabato, che ha già colmato in poche ore i settanta posti gratuiti offerti sul sito di Ad Alta Voce, ma a cui è ancora possibile assistere con il regolare biglietto d’ingresso al Musme.
L’evento è promosso da Coop Alleanza 3.0 in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova e la Ssocietà editrice Il Mulino.

LA RASSEGNA

Dalla prima edizione del 2001 ad oggi, Ad alta voce ha coinvolto oltre seicento autori e numerose città italiane: Bologna, Venezia, Trieste, Ravenna, Cesena, Ancona e L’Aquila, con la convinzione che il piacere della lettura insieme, in luoghi quotidiani o inaspettati, porti cultura e solidarietà.
Per questa edizione, il cui tema centrale è “Ricerca e Innovazione”, la scelta della città ospitante è caduta su Padova. Basterebbe la citazione di Sir Herbert Butterfield in Le origini della scienza moderna, per spiegarla: “Ammesso che l’onore di essere stata la sede della rivoluzione scientifica possa appartenere di diritto a un singolo luogo, tale onore dovrebbe essere riconosciuto a Padova”.
Per questo motivo, il Musme, riconosciuto allo SMAU di Milano con il Premio Innovazione nel settore cultura e formazione in ambito medico scientifico, diventa uno dei luoghi più significativi della manifestazione.

BIGLIETTI

Intero 10 euro
Ridotto gruppi dalle 10 alle 30 persone 8 euro
Ridotto giovani e studenti 6 euro
Famiglia (2 adulti + 3 bambini fino a 12 anni compiuti) 22 euro
Gratuito bambini fino a 3 anni

INFORMAZIONI

Musme
Via San Francesco, 94
049.658767 - info@musme.it www.musme.it

Orari di apertura
Da martedì a venerdì, 14.30-19 ultimo ingresso 18.15
Mattina aperto solo su prenotazione
Weekend e festività: 9.30-19 ultimo ingresso 18.15
Chiuso: lunedì non festivi, 25 dicembre, 1 gennaio

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • “Il personal branding per candidarsi online”, incontro online

    • 13 aprile 2021
    • Online
  • Inaugurazione 799esimo anno accademico Università di Padova

    • Gratis
    • 16 aprile 2021
    • Online
  • Open day per richiedere info su apnee notturne, una malattia che va riconosciuta e curata

    • solo domani
    • 12 aprile 2021
    • Centro Medico Esculapio

I più visti

  • “Van Gogh. I colori della vita”, mostra al Centro culturale San Gaetano

    • dal 10 ottobre 2020 al 6 giugno 2021
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Mostra “I Macchiaioli. Capolavori dell'Italia che risorge” a palazzo Zabarella

    • dal 24 ottobre 2020 al 18 aprile 2021
    • Palazzo Zabarella
  • Paolo Conte al Gran teatro Geox

    • 17 aprile 2021
    • Gran Teatro Geox
  • Tutti gli eventi di aprile a Cittadella

    • dal 2 al 30 aprile 2021
    • Cittadella
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento