“Lo Schiaccianoci”, il balletto di Mosca al Gran teatro Geox

  • Dove
    Gran Teatro Geox
    Via Giuseppe Tassinari, 1
  • Quando
    Dal 26/12/2017 al 26/12/2017
    18
  • Prezzo
    poltronissima 39 euro (ridotto 17,50 euro); platea numerata 34,50 (ridotto 17,50 euro); poltrona 1° liv extra confort 29 (ridotto 14 euro); poltrona 1° livello 29 (ridotto 14 euro); poltrona 2° livello 23 euro (ridotto 14 euro
  • Altre Informazioni
    Sito web
    zedlive.com
    Tema
    Natale

“Lo Schiaccianoci”, il balletto di Mosca al Gran teatro Geox

martedì 26 dicembre 2017, ore 18

La magia della danza internazionale nel giorno di Santo Stefano

Biglietti in vendita su zedlive.com e presso i punti Fast Tickets

“Lo Schiaccianoci” è uno dei capolavori del balletto dell’Ottocento. Balletto dall’atmosfera natalizia per eccellenza, “Lo Schiaccianoci” è l’ultima opera di Marius Petipa, il coreografo dei Teatri Imperiali Russi a fine ‘800. Nello scrivere il libretto, Petipa si lasciò ispirare dal racconto di E.T.A. Hoffmann, precursore del Romanticismo, “Nußknacker und Mausekönig” (“Lo Schiaccianoci e il Re dei Topi” -1816), nella versione meno cruenta rivista da Alexandre Dumas “Histoire d’un casse-noisette” (“Storia di uno schiaccianoci” -1844) adattata per i bambini.

Composta da Čajkovskij tra il 1891 e il 1892, la partitura sonora de “Lo Schiaccianoci” è stata lo sfondo della coreografia di Lev Ivanov, successore di Petipa, presentata per la prima volta nel dicembre 1892 al Teatro Mariinskij di San Pietroburgo. Nel 1934 ci fu il debutto europeo de “Lo Schiaccianoci” al Sandler’s Wells di Londra e al Teatro alla Scala di Milano la prima rappresentazione risale al 1938. Una delle versioni più caratteristiche fu di George Balanchine che nel 1954, per il New York City Ballet, divise per la prima volta il balletto in due parti, realtà e sogno. Indimenticabile l’adattamento e interpretazione di Rudolf Nureyev nel ‘69 al Teatro alla Scala, in cui il ballerino privilegiò una lettura psicoanalitica, interpretando il triplo ruolo di Drosselmeyer, dello schiaccianoci e del Principe.Una novità introdotta da Čajkovskij nell’esecuzione originaria di quest’opera è la presenza della celesta, uno strumento scoperto dal compositore a Parigi, che venne utilizzato in alcuni passaggi dal risvolto fiabesco.

“Lo Schiaccianoci” è un balletto dalle atmosfere oniriche tipiche della favola, con celebri passaggi del balletto come la Danza Russa, emblema della tradizione russa nello spettacolo sia per i costumi utilizzati che per le sonorità scelte, il Valzer dei Fiori e la Danza dei Fiocchi di Neve. Armonica composizione coreutica data dai vivaci balli di bimbi, le deliziose caratterizzazioni delle bambole meccaniche, la battaglia per giocattoli tra i topi e i soldati e il lieto fine, reso sublime dalla grazia e dal virtuosismo del grand pas de deux summa dell’arte e del talento dei solisti che vi si esibiscono.

La versione del Balletto di Mosca “La Classique”, dal nome stesso della compagnia, predilige una ricostruzione fedele al balletto originale, emblema della tradizione ballettistica russa. Con lo scopo di restituire lo splendore delle coreografie originarie di Ivanov e la veste tradizionale de “Lo Schiaccianoci” i solisti del Balletto di Mosca “La Classique”, giovani talenti dalla migliori accademie di Mosca e San Pietroburgo, ricalcano esattamente i passi e i virtuosismi del coreografo. I costumi di Elik Melikov e le scenografie di Evgeny Gurenko, carichi di ornamenti e decorazioni, sono completamente rinnovati rispetto agli allestimenti degli anni passati.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Al Festival delle famiglie lo spettacolo "Che figura di M...agia!"

    • Gratis
    • 22 settembre 2019
    • Parco è Fantasia
  • "Il re dei bambini", uno spettacolo teatrale dedicato alle famiglie

    • Gratis
    • 28 settembre 2019
    • Sala Consiliare
  • "Un curioso accidente" di Carlo Goldoni in scena a Villa Roberti

    • 27 settembre 2019
    • Villa Roberti

I più visti

  • Arena romana estate 2019, calendario degli spettacoli dal vivo e delle proiezioni

    • dal 1 giugno al 30 settembre 2019
    • Arena Romana
  • Antica sagra di Mejaniga a Cadoneghe

    • Gratis
    • dal 14 al 22 settembre 2019
    • Mejaniga
  • Michele De Lucchi crea l’Albero degli Alberi all’Orto Botanico

    • dal 15 marzo 2019 al 5 gennaio 2020
    • Orto Botanico
  • “Eve Arnold. Tutto sulle donne – All about women”, mostra a Villa Bassi di Abano

    • dal 18 maggio al 8 dicembre 2019
    • Villa Bassi Rathgeb
Torna su
PadovaOggi è in caricamento