Celebrazioni francescane a Padova

È la prima volta che le famiglie francescane della città di Padova – frati minori, minori conventuali, minori cappuccini e ordine francescano secolare - si presentano unite nei festeggiamenti in occasione della solennità di san Francesco. Una scelta che sottolinea l’origine comune e la comune ispirazione di vita degli ordini dei frati francescani, che seguono tutti la Regola scritta da san Francesco anche se con Costituzioni e tradizioni diverse (anche di abito), e dei laici francescani.

Sabato 3 ottobre, vigilia della ricorrenza di san Francesco, si svolgerà la celebrazione del Transito di san Francesco, la rievocazione della morte del santo patrono d’Italia. Una cerimonia itinerante con tre appuntamenti: alle 20.30 nel santuario di San Leopoldo Mandić, alle 21 nella basilica di sant’Antonio e, a seguire, il cammino processionale congiunto, che si concluderà alla chiesa di san Francesco, e la benedizione con la reliquia.

Alla processione parteciperanno i frati padovani del primo ordine francescano - i cappuccini del convento di San Leopoldo, quelli Minori Conventuali della comunità religiosa di sant’Antonio e i frati minori del convento di via San Francesco – e l’ordine francescano secolare della città di Padova.

Le famiglie francescane si presentano unite anche nel promuovere le celebrazioni per domenica 4 ottobre, giorno della solennità di san Francesco. Il manifesto affisso in città, con i loghi dei quattro promotori, riporta gli orari delle messe solenni delle tre chiese padovane. Alle 10 inizia quella nella chiesa di san Francesco, nell’omonima via, presieduta dal parroco padre Vittorio Bellè, dell’Ordine dei frati minori, con la partecipazione del coro della Schola de Sancta Maria della Cattedrale. Alle 11 quella nella pontificia basilica di sant’Antonio officiata dal rettore padre Enzo Poiana, dell’Ordine dei frati minori conventuali, e animata dalla Cappella Musicale Antoniana. Alle 18 infine la messa solenne al Santuario di san Leopoldo Mandić celebrata dal guardiano padre Marco Putin, dell’ordine dei frati minori cappuccini, con il rinnovo della professione da parte dei frati della comunità e i canti proposti dalla Corale “S. Cecilia” di Caselle di Selvazzano.

Nella basilica del Santo sabato 3 ottobre alle 10.30 ci sarà anche un altro importante appuntamento religioso, la professione solenne dei voti da parte di sei giovani francescani conventuali provenienti dal nord d’Italia. In un momento di crisi delle vocazioni, per il convento del Santo e per la Provincia italiana di sant’Antonio è un traguardo spirituale decisamente lusinghiero. Questi i nomi dei nuovi frati minori conventuali: fra Andrea Bottaro di Padova, fra Simone Maria Milani dalla provincia di Treviso, fra Andrea Pietro Tosi dall’Emilia Romagna, fra Antonio Francesco Biasiotto, fra Andrea Paolo Maria Scalvini e fra Roberto Pietro Bosio, questi ultimi dalla provincia di Brescia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • “Van Gogh. I colori della vita”, mostra al Centro culturale San Gaetano

    • dal 10 ottobre 2020 al 6 giugno 2021
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Mostra “I Macchiaioli. Capolavori dell'Italia che risorge” a palazzo Zabarella

    • dal 24 ottobre 2020 al 30 giugno 2021
    • Palazzo Zabarella
  • Cinema aperti con il nuovo film di Woody Allen dal 6 maggio nelle migliori sale di Padova

    • dal 6 al 31 maggio 2021
    • Padova
  • Non resta che stupirsi: si inaugura il museo del termalismo antico e del territorio a Montegrotto Terme

    • 14 maggio 2021
    • Villa Draghi
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento