La diva del cinema muto Lyda Borelli al cinema music live dell’MPX

Sarà la diva del Cinema Muto Lyda Borelli la protagonista del secondo e ultimo appuntamento, giovedì 29 ottobre al Multisala Pio X-Mpx di Padova, con “Cinema Music Live”, rassegna curata da Carlo Montanaro e promossa dalla Regione del Veneto in collaborazione con l'AGIS e la FICE delle Tre Venezie, l’Archivio Carlo Montanaro, Il Museo Nazionale del Cinema di Torino, e il Centro Sperimentale di Cinematografia (CSC) - Cineteca Nazionale di Roma.

Il programma della serata, che vuole far rivivere agli spettatori la magia del Cinema delle origini con l’accompagnamento musicale dal vivo di giovani musicisti, inizierà alle 21 con la proiezione de “La Memoria dell’Altro” (Italia, 1913) di Alberto degli Abbati, che vede protagonista la diva del cinema muto italiano Lyda Borelli, qui alla sua seconda interpretazione cinematografica.

La bella aviatrice Lyda respinge l’assidua corte del principe di Sèvre e s’innamora del giornalista Mario Alberti che, nonostante sia fidanzato con Cesarina, accetta l’invito di Lyda a raggiungerla a casa sua. Insospettita, Cesarina segue Mario e lo sorprende in una scena d’amore con la giovane. Approfittando di una breve assenza di Lyda, Cesarina riesce a sottrarre alla rivale Mario, convincendolo a lasciarla. Abbandonata, Lyda si concede all’amore del principe di Sèvre. Ma la donna non riesce a dimenticare Mario. Qualche tempo dopo, mentre la coppia si trova a Venezia, Lyda rincontra Mario in un teatro: colti dalla passione riaccesa, i due fuggono a Parigi per vivere il loro amore. Ma la felicità viene troppo presto guastata da una malattia che costringe Mario a letto per lunghi mesi. La miseria spinge Lyda a cercare aiuto: lo trova presso un gruppo di apaches generosi che rimangono conquistati nel vederla danzare. Il ritorno a casa però è amaro: Mario è morto. Disperata, anche Lyda si ammala e muore in una triste corsia d’ospedale dopo aver richiamato per l’ultima volta alla memoria l’immagine del suo amato Mario.

Sfarzosissima e grandiosa la messa in scena, i cui quadri esterni riproducono i più pittoreschi luoghi di Venezia.

Alla città lagunare è inoltre dedicata la seconda proiezione in programma: “Nella laguna pittoresca”, documentario del 1910 della Pasquali Film di Torino e straordinario esempio del genere “documentario paesaggistico”, molto in voga nei primi anni del Novecento.

Le proiezioni saranno accompagnate dalla esibizione live di Diego Vio alla tastiera e alla chitarra.

Ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti

Per informazioni:
Fice Tre Venezie
Tel. 049 8750851
fice3ve@agistriveneto.it
www.spettacoloveneto.it
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

  • Cineforum Antonianum, tutti i film in programma a gennaio

    • dal 7 al 28 gennaio 2020
    • Fronte del Porto
  • Tutta la programmazione della sala Fronte del Porto a gennaio

    • dal 7 al 30 gennaio 2020
    • Sala Fronte del Porto
  • Tutta la programmazione della sala Fronte del Porto a febbraio

    • dal 4 al 28 febbraio 2020
    • Sala Fronte del Porto

I più visti

  • "Van Gogh, Monet, Degas. The Mellon Collection of French Art" a palazzo Zabarella

    • dal 26 ottobre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Zabarella
  • L'Egitto di Belzoni. Un gigante nella terra delle piramidi, mostra al San Gaetano

    • dal 25 ottobre 2019 al 28 giugno 2020
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Incontro e abbraccio nella scultura del Novecento da Rodin a Mitoraj, mostra al palazzo del Monte di Pietà

    • dal 16 novembre 2019 al 9 febbraio 2020
    • Palazzo del Monte di Pietà
  • Pittura conviviale a Tribano

    • dal 13 ottobre 2019 al 7 giugno 2020
    • Patronato
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento