Cesare Cremonini, primo sold out padovano: una centrifuga di emozioni

Un tour colorato che non lascia scampo quello che si è visto ieri sera al Gran Teatro Geox, dove l'artista bolognese in un continuo grazie ha saputo toccare il cuore di ogni fan

Cesare Cremoni si esibisce al Gran Teatro Geox
Era il 2000 quando a Padovaland per la prima volta Cesare Cremonini si esibiva nella città veneta con il suo gruppo, i “Lùnapop”. Di strada ne ha fatta tanta l’artista bolognese e ieri sera al Gran Teatro Geox ha voluto ripercorrerla con “La teoria dei colori tour 2012”. Un viaggio in compagnia dell’affetto dei fan, per la maggior parte giovani (35 anni l'età media), che hanno potuto deliziarsi con venticinque successi. Per l’artista è stato il primo sold out padovano.

NEL 2011: IL LIVE DI CREMONINI A PIAZZOLA SUL BRENTA

UN MONDO COLORATO. Ore 21.30 le luci si spengono e la platea è in delirio. Cremonini inizia con "Il comico" e la risposta del pubblico è immediata. Si respira un’atmosfera positiva e surreale che riesce a tracciare un brividio sano. Si è catapultati in un mondo colorato grazie ai precisi giochi di luci e alle immagini che nel video wall, a intermittenza, ripropongono le forme geometriche tipiche della copertina dell’ultimo cd “La teoria dei colori”. Un outfit elegante e total black per Cesare che con sentimento interpreta le sue canzoni, deliziando con un sorriso pieno. Un sorriso tipico di chi vuole godersi appieno il momento.
 
 
UNA DEDICA SPECIALE. “Buonasera Padova, siete diventati tutti più belli rispetto all’anno scorso. Stasera è una serata speciale: è il primo sold out padovano. Grazie” e subito inizia con "Dicono di me". Il risultato? Tutti saltano e cantano e a fatica si riesce a sentire la voce del cantante 32enne. “È fantastico sentire le canzoni del mio ultimo cd cantate come se fossero già grandi successi. Grazie davvero. Ora, però, vi voglio dedicare una canzone scritta anni fa: "Padre madre" è speciale per me”. È quasi un momento mistico quando Cesare canta "tra i gioielli sono il più prezioso dei diamanti", sembra quasi voglia recitare una preghiera di ringraziamento piena di energia.
 
I FAN. Spesso negli schermi vengono proiettate immagini del pubblico sorridente, felice e canterino. L'atmosfera si distende con "Latin lover" e Cesare umilmente ringrazia il pubblico per aver cantato con lui. Ora seduto al piano "L’uomo che viaggia tra le stelle" e senza fermarsi "Non ti amo più" e "Figlio di un re".
 
LA PERFEZIONE. Cambio d'abito ed ecco Cremonini in camicia bianca seduto al pianoforte, messo al centro del teatro Geox. Illuminato solo dall'occhio di bue, nella semplicità, il tutto risulta essere il momento più toccate del concerto. Attimi impreziositi da "Vieni a vedere perché" e “Vorrei” dove il pubblico canta commosso. È un’energia positiva, è un sincero affetto, è un inchino e un bacio al vento pieno di gratitudine.
 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 
ANCORA FESTA. Torna sul palco principale e il ritmo si fa incalzante con "Mondo". Ora Cesare in t-shirt bianca con la stampa di un orsetto multicolor, abbinata a pantaloni rossi, la festa continua con "Una come te" e "La nuova stella di Broadway". Il climax arriva con "50 special", dove Padova ringiovanisce di quindici anni: è uno scatenarsi senza remore. 
 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

UNA CENTRIFUGA DI EMOZIONI. L'ultima parte del concerto ancora protagonisti i fan che con l’artista cantano e si vivono appieno il concerto. È lo show di tutti, impossibile non duettare spensierati creando a proprio modo un connubio con Cesare Cremonini. Un'energia davvero speciale quella che si respira durante la serata, segno che l'artista sa arrivare dritto al cuore creando e suscitando una centrifuga di emozioni diverse. Ultimi tre brani "I love you", "Hello!" e "Un giorno migliore", il concerto finisce. Brani pieni d'amore che lasciano un messaggio di speranza “se mi vuoi, domani sarà un giorno migliore vedrai”.

LA SCALETTA DEL CONCERTO

Il comico

Stupido a chi?

Dicono di Me

Amami quando è il momento

Le tue parole fanno male

Padre Madre

Latin Lover

L’uomo che viaggia tra le stelle

Non ti amo più

Figlio di un re

Due stelle nel cielo

Vieni a vedere perché

Tante Belle Cose

Vorrei

Niente di più

Mondo

Una come te

La nuova stella di Broadway

50 Special

Marmellata #25

Il pagliaccio

Le sei e ventisei

I Love you

Hello!

Un giorno migliore

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il trattore trancia un tubo di gasolio: la perdita fa scoprire l'allacciamento abusivo

  • Tragedia sulle montagne trentine: morti due scalatori padovani

  • Vintage Festival, festa dell’uva e del vino, incontri culturali e sagre: il weekend a Padova

  • Evasione fiscale: le fiamme gialle confiscano 500mila euro di beni a un imprenditore

  • Curva ad alta velocità, auto sbanda e si rovescia di prima mattina: ferita una donna

  • Auto esce di strada dopo essersi cappottata più volte: tre feriti, uno è grave

Torna su
PadovaOggi è in caricamento