menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
James Blunt all’Hydrogen Festival 2014 (©François Turatto)

James Blunt all’Hydrogen Festival 2014 (©François Turatto)

James Blunt all’Hydrogen Festival Bravura e un pizzico di pazzia

Un concerto spassoso e divertente quello del 15 luglio a Piazzola sul Brenta. Il cantautore inglese incanta il pubblico per novanta minuti no stop. Non sono certo mancati i momenti intimi, ma ciò che rimane è l'allegria e la leggerezza

James Blunt è arrivato il 15 luglio a Piazzola sul Brenta, ha planato la sua navicella a suon di "2001 Odissea nello spazio" (Strauss "Also sprach Zarathustra, op. 30") e, senza indugio, ha raccolto tutti i fan della piazza per catapultarli nel suo "spazio" fatto di tante chitarre, voce e semplicità che rendono il suo Moon Landing 2014 World Tour una concerto spassoso che non manca di far sorridere e battere le mani. 

LA VOGLIA DI VIVERSI IL PUBBLICO. Molti ricorderanno James Blunt per la ballad malinconica "You're beautiful", ma il concerto è tutt’altro che mesto. Il cantautore inglese appare sul palco vestito da astronauta e non riesce a non farsi voler bene. "Ciao come stai? Tutti bene?", certo un italiano non perfetto, ma che restituisce la genuinità di un artista che ha voglia di cantare e di viversi il pubblico.

LUNGO TUTTO LO STIVALE. Questa è la seconda delle cinque tappe italiane del Moon Landing 2014 World Tour che segue e celebra il quarto lavoro discografico di James Blunt “Moon Landing”, pubblicato lo scorso autunno e anticipato dal singolo "Bonfire heart". Dopo essere stato il 14 luglio a Bolzano sarà in viaggio con la sua navicella lungo tutto lo stivale: a Roma il 21 luglio, a Mantova 22 luglio e Taormina il 27 luglio.

LA FOLLIA. Scatenato, dal palco si lancia in mezzo al pubblico (un salto di quasi 2 metri, ndr). Una corsa inaspettata che attraversa tutta la piazza piena di fan! Sarà impossibile da quel momento in poi stare seduti. È proprio questa spontaneità il valore aggiunto del concerto, senza ovviamente tralasciare la bravura e il calibro di un artista internazionale.

CONSIGLIATO. Concerto sicuramente consigliato, dove si dimenticano per un attimo i problemi e i ritmi spesso frenetici della vita quotidiana, ritrovandosi in novanta minuti a ballare, scherzare con il simpatico James che non manca di rendere folli anche i fan mentre li fa accovacciare per terra per poi farli esplodere a ritmo della sua chitarra e, infine, a guardare la luna nella splendida cornice di Villa Contarini sussurrando “Goodbye my lover goodbye my friend, you have been the one, you have been the one for me.”

SCALETTA TOUR 2014 ALL’HYDROGEN FESTIVAL.

  • So far gone 
  • Billy
  • Wisemen
  • High
  • Carry you home
  • Satellites
  • These are the words
  • Postcards
  • Miss America 
  • I'll take everything
  • Goodbye my lover 
  • Cuz I love you
  • Heart to heart
  • Same mistake
  • You're beautiful
  • So long, Jimmy
  • Stay the night
  • Bonfire heart 
  • 1973

LA GRANDE MUSICA CONTINUA. L’Hydrogen Festival continua a Piazzola sul Brenta:

  • 16 luglio Giorgia;
  • 17 luglio Paolo Nutini;
  • 18 luglio Scorpions + H.E.A.T.;
  • 19 luglio Emma;
  • 25 luglio Elisa.

Per ulteriori info: https://www.padovaoggi.it/eventi/

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento