Eventi

Nella casa di reclusione di Padova un concerto per papa Francesco

Lo spettacolo, domenica 13 dicembre, sarà realizzato dai Polli(ci)ni, l’orchestra di 80 ragazzi dai 9 ai 18 anni del conservatorio Cesare Pollini. Si tratta di un ringraziamento da parte dei detenuti al Santo Padre

Il carcere di Padova e papa Francesco

Domenica 13 dicembre, nella casa di reclusione di Padova, i detenuti offriranno a papa Francesco un concerto realizzato dai Polli(ci)ni, l’orchestra di 80 ragazzi dai 9 ai 18 anni del conservatorio Cesare Pollini di Padova

L'ANGELUS. Il programma prevede alle 12, assieme al mondo del volontariato e delle cooperative sociali e alle istituzioni cittadine, il collegamento con piazza San Pietro per l’Angelus del Santo Padre, un’occasione, anche per i carcerati a Padova, per sentirsi uniti alla Chiesa universale che dà inizio al Giubileo.

IL CONCERTO PER IL PAPA. Subito dopo, alle 12.15, inizierà il concerto. Un gesto al quale i carcerati tengono moltissimo, come ringraziamento ad un papa che (oramai s’è perso il conto dei suoi interventi) è diventato la loro voce in questi due anni di magistero: non da ultimo, per avere reso le porte delle celle altrettante “porte sante” in quest’anno giubilare.

IL DONO AI RAGAZZI DELL'ORCHESTRA. Al termine del concerto, ogni detenuto farà un dono ad un ragazzo dell’orchestra, come segno di vicinanza umana e di ringraziamento.

LA MESSA. La giornata, promossa dalla parrocchia del carcere e dal Consorzio sociale Giotto, inizierà con la santa messa, che sarà celebrata nella cappella della casa di reclusione con inizio alle 10. L’evento si concluderà intorno alle 13.10. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nella casa di reclusione di Padova un concerto per papa Francesco

PadovaOggi è in caricamento