I 25 anni dello scavo a Bostel di Rotzo: visite guidate con gli archeologi al lavoro

L'università di Padova festeggia il quarto di secolo del sito con una nuova sessione di scavi: l’area archeologica sarà aperta al pubblico per sei settimane, fino al 5 ottobre

Gli archeologi dell’Università di Padova riprendono le indagini alla scoperta dell’antico villaggio del Bostel di Rotzo, sull’Altopiano dei Sette Comuni, festeggiando il traguardo dei 25 anni con aperture al pubblico. Per l'occasione il sito sarà visitabile per sei settimane, fino al 5 ottobre, durante i lavori.

Una storia antichissima

Le strutture e i reperti rivenuti nel corso degli ultimi 25 anni hanno permesso di ricostruire la storia del sito archeologico. Dopo le prime tracce umane tra la fine dell’età del Bronzo e l’inizio dell’età del Ferro (XI-VIII secolo a.C.), l’area diventa sede di un grande villaggio occupato a partire dal VI-V secolo a.C. fino all’arrivo dei Romani; a questa seconda fase appartengono gran parte dei materiali rivenuti durante gli scavi, tra cui l’abitazione e il laboratorio di un artigiano ceramista, che ancora conserva le fornaci per la cottura dei vasi.

stempa_team press-2

Nuove scoperte in vista

"É un contesto di grande importanza" afferma il professor Armando De Guio, direttore scientifico delle indagini fin dal loro avvio nel 1993 "Parliamo del più antico insediamento stabile dell’area, collocato su un promontorio in posizione strategica per il controllo delle vie commerciali tra la pedemontana e la pianura veneta. Ci aspettiamo molto da questa campagna, non solo per la sua lunga durata. Lo scorso anno abbiamo iniziato a rimuovere i crolli all’interno di un’altra delle casette semi interrate che costellano il sito" continua De Guio "e che secondo le datazioni radiocarboniche parrebbe essere la più antica finora individuata: vista la profondità della scala d’acceso sembrerebbe addirittura essere dotata di cantina, come non se ne sono mai viste sul Bostel. Inoltre, porteremo avanti le indagini in un nuovo settore, dove speriamo di mettere in luce i resti di un’ulteriore abitazione, in modo da poter finalmente ragionare sull’assetto complessivo che doveva avere il villaggio durante l’età del Ferro".

UniPd in prima linea

Sul posto sarà operativa una squadra di circa 20 persone tra docenti, assegnisti, dottorandi, collaboratori, studenti triennali e magistrali dell’Università di Padova. "Abbiamo un gruppo di lavoro affiatato" spiega Luigi Magini, dottore di ricerca e co-coordinatore del progetto Stempa (Scavo, telerilevamento, studio dei materiali e del paesaggio dell’altopiano di Asiago) "Oltre metà degli studenti scavano nel sito da diversi anni e partecipano attivamente alle attività, mentre per altri sarà la prima esperienza sul campo".

Un'esperienza immersiva

La divulgazione è sempre stato uno degli obiettivi principali del progetto Stempa. Per questo, dopo la fortunata mostra fotografica “indagini X immagini” ospitata nelle sale del Palazzo Liviano, anche gli scavi archeologici al Bostel di Rotzo ritornano visitabili durante il periodo della campagna, nell’ambito di un percorso guidato pensato in collaborazione con il Museo archeologico dell’Altopiano dei Sette Comuni che comprenderà anche il Parco archeologico e il museo stesso. Eccezionalmente, sarà possibile testare le postazioni immersive di realtà virtuale e realtà aumentata in corso di sviluppo nell’ambito del progetto Por “Re-building the Past”.

Visite guidate: le informazioni pratiche

Le visite guidate agli scavi si svolgono dal lunedì al venerdì con orario 9-12 e 14-17, con esclusione dei giorni 14-15 settembre e in caso di pioggia, quando i lavori saranno sospesi. Gli interessati sono pregati di prenotare alla mail stempa.unipd@gmail.com oppure a info@neacoop.it attendendo conferma della disponibilità del turno selezionato e di tenere monitorata la pagina Facebook del progetto dove saranno comunicati eventuali aggiornamenti.

foto_visite press-3

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Preso in pieno da un'auto mentre attraversa la strada in bici: 31enne muore sul colpo

  • Cultura

    Tra emozioni e ironia, Valerio Mastandrea conquista il pubblico di Abano con "Ride", la sua opera prima da regista

  • Cronaca

    Ubriachi, urinano davanti ai carabinieri e li spingono: nei guai due 24enni padovani

  • Cronaca

    Sbatte la testa dopo essere stato colpito da una trave: muratore elitrasportato in ospedale

I più letti della settimana

  • La vacanza finisce in dramma: cinquantenne padovano annega sul mar Rosso

  • Prenota una stanza in hotel, poi si spara. Accanto al corpo la pistola e un ultimo biglietto

  • Dramma allo stabilimento Peroni: camionista si accascia al volante, stroncato da un malore

  • Preso in pieno da un'auto mentre attraversa la strada in bici: 31enne muore sul colpo

  • Muore solo in casa dopo lunga malattia: trovato il cadavere dopo tre giorni

  • Fuoco nei capannoni della fabbrica: distrutte 5 auto, 7 motocicli e 2 furgoni (video)

Torna su
PadovaOggi è in caricamento