menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due anni di lavoro: esce SEA (Strings Evocative Arrangements), l’album di Luca Francioso

Un concept album, un’introspezione dell’artista e del suo rapporto con il mare, sia come elemento fisico, riferimento viscerale alla sua calabrese terra natia, sia come elemento simbolico. Un’opera musicale, frutto di un lavoro di squadra patavino che ha richiesto più di due anni tra ideazione e realizzazione

Un’opera musicale, frutto di un lavoro di squadra patavino che ha richiesto più di due anni tra ideazione e realizzazione (a causa anche dell’emergenza sanitaria) e che nasce dalla collaborazione tra l’artista, il M° Paolo Pandolfo, compositore di musica per orchestra, e l’ingegnere del suono Cristiano Zatta, che ha anche coadiuvato e coordinato il progetto per l’editore SkillMedia Master.

Un brano ispirato da un fatto di cronaca

Il brano originale inedito intitolato “Feraxi Silence” è stata la prima goccia che ha poi dato spunto all’intera opera SEA. È legato a un fatto di cronaca, la misteriosa scomparsa dell’elicottero Volpe 132 con due uomini della Guardia di Finanza nei pressi della rada di Feraxi in Sardegna. Il tragico evento ha ispirato all’artista una musica intensa e struggente, un pensiero alle vittime e a tutti coloro che rimangono in una sorta di “limbo emotivo” in attesa di risposte.

Un concept album

SEA (Strings Evocative Arrangements) è un concept album, un’introspezione dell’artista e del suo rapporto con il mare, sia come elemento fisico, riferimento viscerale alla sua calabrese terra natia, sia come elemento simbolico, “il cui perpetuo e mutevole fluire è in grado di unire e dividere, bruciare e guarire, plasmare e cancellare, senza giudizio alcuno”, come descrive Luca Francioso.

I brani

L'album include otto brani, alcuni tratti dalla discografia più significativa dell'artista, impreziositi da esclusive composizioni per orchestra d’archi di Paolo Pandolfo che donano una nuova esperienza d'ascolto. Grazie a una tessitura armonica e di contrappunto melodico l’orchestra dialoga e si interseca con la chitarra acustica, strumento unico e inscindibile del compositore originale.

Il genere Classical Crossover d’ispirazione cinematografica

Il suono avvolgente dell'acustica dell’antico auditorium, e ora studio di registrazione alle porte di Padova, San Giacomo - Spazio d’Arte emoziona e riproduce l’essenza degli strumenti musicali nella schiettezza esecutiva e interpretativa dei musicisti. Il risultato finale è suggestivo e colloca l’intera opera nel genere Classical Crossover d’ispirazione cinematografica.

Le storie legate al mare

Ogni brano musicale, con la sua unicità, propone differenti scenari immaginifici di storie legate al mare, ed è arricchito dalle parole scritte dall’artista, creando un filo conduttore con l’intera opera. È un invito a vivere differenti stati d’animo: tensione, sospensione, serenità, pace ed estasi. Infine l’altro brano originale e inedito “Sea” completa l’album e Luca Francioso con la chitarra, affida le sue storie al mare.

I video

Durante le registrazioni di SEA (Strings Evocative Arrangements) sono stati realizzati una serie di videoclip (registrati prima delle restrizioni attuali) che verranno pubblicati a promozione dell’opera. È in fase di realizzazione anche il docufilm sulla storia di tutto il progetto a cura della casa di produzione ImageSonika.

Dettagli

Artista: Luca Francioso
Compositori: Luca Francioso, Paolo Pandolfo
Edizioni: SkillMedia Master
Genere: Classical CrossoverCinematic
Luca Francioso: chitarra acustica
Sonika String Ensemble
Violini I
: Matteo Valerio, Anna Piani, Massimo Forese, Fabrizio Castania
Violini II: Stefano Chimetto, Dania Al Kabir, Camilla Marchi
Viole: Giovanni Sernaglia, Maddalena Cattepan
Violoncelli: Emmanuele Praticelli, Manuela De Luca Valente
Contrabbasso: Francesco Piovan
Foto di copertina: Giovanni Canova

Info web https://www.lucafrancioso.com/#sea

SEA (Strings Evocative Arrangements)

Otto narrazioni musicali ispirate dal mare, il cui perpetuo e mutevole fluire è in grado di unire e dividere, bruciare e guarire, plasmare e cancellare, senza giudizio alcuno. Nei differenti scenari svelati dai brani, sei composizioni tratte da precedenti pubblicazioni di Luca Francioso e due originali, il suono della chitarra acustica vibra e dialoga con i suoni di un’orchestra d'archi di dodici elementi e di un quintetto, arrivando, storia dopo storia, a fondersi con la voce del mare, al termine di un intenso viaggio di melodie e armonie intrecciate come trame d’acqua.

«Sul manto acquoso del mare ondeggiano storie di ogni tempo, e fitte volute di blu differenti ne trascinano il racconto da un'epoca all'altra, senza apparente fine. Di ognuna di queste vite, il mare è un testimone paziente e silenzioso, e noi narratori sporadici e distratti».

I brani

The Storm

Quando un lampo accende l'orizzonte di un mare irrequieto non promette soltanto una traversata impervia, ma rivela chiaramente, nell’attimo in cui esplode, i contorni di tutto ciò che si può perdere lungo la rotta. Dinnanzi a un tale presagio, mai ho mollato il timone, poiché avrei perso molto di più rinunciando a navigare.

Ribeira Watertango

Hai danzato a nord-ovest tra imponenti rocce scure e stradine di ciottoli, tra mulini a vento e una sabbia corvina, tra cedri, ginepri e ortensie, sospesa sul relitto di una leggenda antica. Sei stata le onde sulla falesia, il vento sui laghi d'altura, il fuoco che fu del vulcano e la tortuosa spinta del torrente verso l'oceano. Qui, con il mare ovunque ma in fondo, hai ballato il tuo tango.

Land

Terra! L’urlo rauco di chi galleggia sospeso. Di chi ha occhi di naufrago e ne scorge i rilievi oltre il sale e la foschia, di chi a bordo della fortuna ne avvista in lontananza la libertà , di chi lungo le increspature di un ritorno ne sogna le sponde, di chi da una sventura ne ritrova la riva che luccica. L’urlo di chi dall’affanno delle onde affonda il viso nella sabbia.

10 Waves

Appena compiuto, l’errore si siede sulla riva dei tuoi sbagli e inizia a fissarti, immobile, senza espressione né giudizio. E lo farà per sempre. Puoi distrarti o fingere che non sia lì, ma alla prima occhiata furtiva lo ritroverai nella sabbia, a guardarti in silenzio. Neppure tentare di reggerne lo sguardo servirà a qualcosa, poiché infine sarai tu ad abbassare gli occhi. Non rimane che conviverci e abituarsi alla sua inevitabile presenza. Magari, dopo l’ennesima onda, potrai arrivare a scambiarci un complice sguardo d’intesa.

Journey

Imbizzarrito e mansueto, ma mai domato, è il mare. A milioni sulla sua schiena, come su di un cavallo di acqua e schiuma, ne hanno inforcato gli arcioni per galoppare su onde e rotte, e su onde rotte con sogni di bronzo ne hanno navigato i confini, fino a superarli. Le scie dei viaggi che rifulgono in superficie disegnano chiara la storia del mondo.

Beyond the Strait

I ladri di giorni non ne sono mai sazi, come io e te del mare. Vorrei poter dire che un giorno rubato assomiglia a un’isola, ma so bene che non è così. Ora Messina sembra davvero vicina, Morgana lo sa. Chissà se una melodia può resistere a gorghi e bastardi, alle altre correnti o ai miti di un tempo. Io, in ogni caso, ho voluto liberarla.

Feraxi Silence

Il silenzio che dal cielo inizia a dilatarsi ovunque è più reboante dell’oscuro fragore che l’ha preceduto. Il mare della rada è inquieto, sembra non darsi pace e solleva lingue di spruzzi, come a voler urlare nel vento. Chi ascolterà la sue parole di sale? La sua voce brucia chi l’affonda e conforta chi se ne bagna, ma lentamente si cristallizza se abbandonata alla deriva. Chi ne coglierà i versi? Forse qualcuno, forse un giorno.

Sea

Onde come note risuonano sui ciottoli e sulla sabbia scura, sospinte dall’ultima coda di vento della tempesta in fuga. Pennellate di luna ne dipingono d’argento le creste spumose e le scie. Nc'è più tensione adesso né storie da scrivere o da narrare. Ci sono soltanto la sera, il sospiro dell’acqua a riva e l’arpeggio della mia chitarra, che quieto si culla. È tempo di affidare al mare melodie e racconti, perché ne echeggi le trame tra i flutti. Per sempre.

Info web

lucafrancioso.com

pandolfopaolo.com

imagesonika.com

sangiacomo.skillmedia.com

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento