Concorso letterario nazionale "Una storia per il cinema"

Il concorso, promosso da venetArt associazioneculturale, in collaborazione con la produzione cinematografica Halley Pictures, sipone l’obiettivo di essere, da quest'anno in avanti, l’unione tra due meravigliosimondi, quello editoriale e quello dell'audiovisivo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Il concorso "Una storia per il cinema”, promosso da venetArt associazione culturale, in collaborazione con la produzione cinematografica Halley Pictures, si pone l’obiettivo di essere, da quest'anno in avanti, l’unione tra due meravigliosi mondi, quello editoriale e quello dell'audiovisivo.

Come funziona

Verrà data l'opportunità ad ogni autore di iscrivere la propria opera, che sia essa edita o inedita, un racconto o una sceneggiatura. L'importante è che la storia proposta sia bella e adatta a una trasposizione cinematografica o seriale per il web. Saranno dei professionisti dei due mondi a decretare i vincitori e a decidere quale di essi è più adatto a diventare un film o una serie web. Partner del progetto l'associazione Il Nastro Viola, la quale si occupa di raccogliere fondi per la ricerca contro il cancro al pancreas. Una Storia per il Cinema e tutti gli iscritti al concorso sosterranno questo nobile fine. “Una storia per il cinema” è un’iniziativa riservata alle opere narrative originali, in ambito nazionale e internazionale, elaborate in lingua italiana o tradotte in lingua italiana da testi originali in altra lingua.

Obiettivi

L’obiettivo è cercare di dare una risposta alla grande richiesta di storie significative, sempre più pressante da parte del mercato audiovisivo, cercando di costituire un ponte tra i due mondi, quel collegamento che purtroppo manca tra chi domanda e chi offre. Il premio è riservato a opere inedite e edite e il genere non è discriminante. È concessa anche la partecipazione direttamente alle case editrici, nella stragrande maggioranza escluse da ogni tipo di rapporto con gli operatori del settore visivo, le quali possono partecipare con volumi di loro pubblicazione, garantendo ovviamente l'autorizzazione alla partecipazione da parte dell’autore.

Scadenze

L'iscrizione al Concorso, comprendente l'invio delle opere, dovrà essere completata entro il 31 dicembre di quest’anno, salvo proroghe. Entro la fine del mese di marzo 2019 saranno indicati i vincitori, mentre per la Premiazione si prevede il mese di Ottobre 2019. Il 1° premio, riservato alla prima opera classificata, sarà la produzione di un lungometraggio o progetto web.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento