rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cultura

Promozione dei Colli Euganei e della Bassa Padovana, riparte il progetto #DaiColliallAdige

Tra le tantissime iniziative in programma per il 2023: 25 visite guidate gratuite, 5 eventi speciali rivolti a target specifici, 3 nuovi percorsi di turismo scolastico esperienziale sul modello Pechéte e ben 19 video emozionali per raccontare tutta la bellezza dai Colli all’Adige

Un nuovo anno, una nuova edizione e tante nuove attività per il progetto #DaiColliallAdige del GAL Patavino che riparte dopo il successo della stagione 2021 - 2022 con la consueta ricchissima proposta di eventi e iniziative rivolte alla promozione del patrimonio, del paesaggio e della cultura dell’area che va dai Colli Euganei alla Bassa Padovana.

Nel corso del 2023 saranno, infatti, ben 25 le visite guidate gratuite che accompagneranno visitatori e turisti in un viaggio nel territorio ricco di sorprese e che avranno come filo conduttore i quattro tematismi Before Venice, che affonda le radici nella storia millenaria di questi luoghi, patria degli Antichi Veneti, Bike and Wild, su due ruote tra borghi, città murate, parchi, ville e musei, Antiche Vie della Fede, sulle tracce della spiritualità dei luoghi, e Passaggi Rurali, per un tuffo nella cultura, nell’arte e nel paesaggio.

Tanti i format innovativi che verranno proposti al pubblico, tra questi: i tour in bici accompagnati dai racconti e dalle voci del podcast originale del GAL Patavino “Passaggi Rurali - In viaggio dai Colli Euganei all’Adige”, le visite esperienziali a dorso di asino e a cavallo, i cammini lungo le vie di pellegrinaggio che uniranno storia e arte, racconti e performance, ma anche “Custodi di bellezza: una passeggiata con…”, visite guidate esclusive in cui saranno i “padroni di casa”, coloro che ogni giorno custodiscono e valorizzano i tesori del nostro territorio ad accompagnarci alla scoperta di alcuni dei luoghi più significativi di quest’area.

Le prime visite guidate in programma nel 2023 ci porteranno domenica 22 gennaio a Montagnana lungo le Antiche vie della fede facendo tappa alla suggestiva Chiesa di Sant’Antonio Abate - aperta al pubblico solo in rare occasioni - uno dei più antichi luoghi di culto della città, e, sabato 11 febbraio, per Passaggi Rurali a Casale di Scodosia dove, in occasione di M’illumino di Meno, la Giornata Nazionale del Risparmio Energetico e degli Stili di Vita Sostenibili, la maestosa Villa Correr ospiterà un tour guidato a lume di candela all’insegna del mistero. Domenica 26 febbraio, invece, a Este il primo appuntamento con il format “Custodi di bellezza: una passeggiata con…” ci aprirà le porte del Gabinetto di Lettura dove ad accompagnarci nel viaggio tra antichi libri, storie e curiosità, saranno le parole e i racconti di chi ogni giorno custodisce e valorizza questo luogo, fulcro per molti decenni del fermento culturale e creativo cittadino.

Tante novità anche per il servizio di video service che realizzerà 19 video promozionali grazie al coinvolgimento del gruppo di giovani videomaker che si è costituito in questi anni sul territorio proprio grazie al progetto Dai Colli all’Adige.

I video saranno dedicati al racconto degli eventi del turismo scolastico, alla promozione delle visite guidate gratuite e degli eventi speciali, ma anche a un emozionante racconto per immagini di alcuni itinerari turistici.

E in questo anno scolastico 2022 - 2023 riparte, infine, anche il progetto di turismo scolastico esperienziale Pechéte con 3 Istituti e 9 classi del territorio - tra Monselice, Conselve, Montagnana e Sant’Elena - coinvolti in un percorso innovativo dedicato alla conoscenza dell’area dei Colli Euganei e della Bassa Padovana e alla produzione di strumenti di promozione del turismo rurale e di prossimità.

Le scuole e i ragazzi che partecipano a questa nuova edizione di Pechéte saranno chiamati a ideare, progettare e valorizzare tre differenti itinerari turistici nel territorio che va dai Colli Euganei al fiume Adige, a partire da tutti i materiali realizzati nel corso degli anni dal progetto - mappe, audio e video guide, visual novel e molto altro - disponibili sul sito https://www.pechete.it/.

Nella primavera del 2023, al termine del percorso che si strutturerà con visite guidate e laboratori in classe che coinvolgeranno guide turistiche ed esperti, verranno realizzati 3 differenti eventi aperti al pubblico in cui gli studenti, in qualità di “guide esperte del territorio” accompagneranno i visitatori - famiglie, studenti di altre scuole, ma anche turisti - alla scoperta degli itinerari mappati e delle risorse turistiche approfondite nel corso dell’anno scolastico.

Saranno 3, come di consueto, i tematismi nei quali verrà declinato il progetto: Antiche Vie della Fede, dedicato ai luoghi della spiritualità e ai tesori dell’arte e dell’architettura religiosa locale, che seguirà le tracce di pellegrini e viandanti lungo la Romea Strata e la Romea Germanica, antiche e importantissime vie di pellegrinaggio; Veneti Antichi, con un focus sull’archeologia che coinvolgerà gli studenti nella creazione di un percorso tematico dedicato alla civiltà dei Veneti antichi e alla formazione della Venetia romana; e, infine, Pechéte, il filone che si concentra sulle risorse identitarie del territorio unendo storia, arte, natura e tradizioni, e che quest’anno seguirà il Leone alato di Venezia che ha lasciato le sue impronte nella Bassa Padovana, tra ville venete e opere di bonifica.

Dai Colli all’Adige è un progetto che si inserisce nell’ambito del Programma di Sviluppo Locale 2014 - 2020 del GAL Patavino ed è sostenuto dal Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (con Unione Europea, Stato e Regione Veneto) e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Info

GAL Patavino scarl
Via S. Stefano Sup., n.38 35043 Monselice (PD)
Tel. 0429 784872 - Fax. 0429 1708062

info@galpatavino.it

https://www.galpatavino.it/

GAL Patavino: Un Gruppo di Azione Locale GAL è uno strumento promosso dall’Unione Europea per sviluppare piani e programmi di interventi dedicati al miglioramento socio - economico delle comunità rurali. Fin dal suo primo anno di attività, nel 1994, il GAL Patavino Soc. Cons. a.r.l. ha saputo porre basi concrete alla crescita di un’idea forte, nata per volontà dell’Unione Europea: realizzare progetti a favore del territorio, valorizzando le risorse e promuovendo un nuovo approccio culturale e imprenditoriale. Obiettivo della creazione dei Gruppi di Azione Locale è proprio uscire da una logica di iniziative separate e avviare la costruzione di progetti comuni, coordinando le idee e le azioni. La Società Consortile ha come scopo l’istituzione di una organizzazione comune per la gestione e la realizzazione di progetti comunitari per lo sviluppo economico del territorio e delle imprese operanti ed in particolare per l’attuazione nel territorio delle opportunità previste dal Regolamento (UE) n.1303/2013 con particolare riguardo agli articoli 32,33,34 e 35 e dal Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020 di cui al Regolamento (UE) n. 1305/2013 con particolare riguardo agli articoli 42,43 e 44 nonché per la partecipazione ad altri progetti nazionali e regionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Promozione dei Colli Euganei e della Bassa Padovana, riparte il progetto #DaiColliallAdige

PadovaOggi è in caricamento