menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

David Karsenty in mostra a Padova

Venerdì 27 settembre, alle ore 18, presso la Sala Samonà, sede espositiva di Banca d’Italia in via Roma 57, sarà inaugurata la mostra che vede esposte, per la prima volta in Italia, le opere di David Karsenty

Venerdì 27 settembre, alle ore 18, presso la Sala Samonà, sede espositiva di Banca d’Italia in via Roma 57 a Padova, sarà inaugurata la mostra che vede esposte, per la prima volta in Italia, le opere di David Karsenty, artista francese di Le Havre che esprime in maniera assolutamente personale il suo amore per i personaggi che hanno accompagnato la sua – ed anche la nostra – adolescenza.

Icone

Lui stesso afferma: «...io elaboro tutte le icone, dagli anni '50 fino ai giorni nostri, le icone di pittura, musica, videogiochi, tutto ciò che ha toccato la nostra infanzia e che colpisce ancora il nostro inconscio collettivo....». Così le sue opere rivisitano alcune figure rappresentative della cultura pop, come Mike Jagger, Andy Warhol o Keith Haring; nelle sue opere non manca mai una grande quantità di simboli e segni provenienti dalla strada o da figure appartenenti al mondo del fumetto e dei cartoons americani.

Karsenty

Molto conosciuto ed apprezzato in Francia e nei paesi d’oltralpe, Karsenty diventa immediatamente riconoscibile attraverso le sue irriverenti, ma al contempo poetiche, riproposizioni dei personaggi che interpreta in chiave contemporanea strizzando l'occhio alle nostre memorie; con la frase “SO CULT” presente nei suoi dipinti, indica un prodotto culturale che ha acquisito un valore simbolico per il suo carattere esemplare, e allo stesso tempo egli critica il modo in cui oggi comunichiamo e l’importanza che attribuiamo alle immagini nei nostri scambi; una denuncia che si nasconde anche dietro alla rappresentazione dell’effigie degli eroi, insieme ad armi da fuoco o parole chiave.

Arte

La sua produzione artistica spazia dai dipinti su tela ai disegni su carta, fino ad oggetti quali cartelle portadocumenti in cartone o tavole di legno che vengono trasformate in oggetti d’arte; vasta anche la sua produzione di grafica che realizza elaborando fondi molto diversi tra loro e mantenendo il soggetto principale identico. La mostra sarà disponibile al pubblico secondo l'ormai nota formula de “Le Vetrine dell'Arte”, progetto promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova e curato da Carlo Silvestrin, che garantisce la visione delle opere dalle vetrine della Banca d'Italia affacciate su via Roma.

Karsenty 1-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento