menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un frame tratto dallo spettacolo

Un frame tratto dallo spettacolo

Simona Atzori danza per il Kenya: “Disegnati così” sostiene la salute mentale

Fondazione Fontana porta sul palco la danzatrice e pittrice senza braccia per un progetto benefico. Lo spettacolo il 24 novembre al teatro dell’Opsa di Sarmeola

Uno spettacolo speciale per un obiettivo speciale: sostenere il progetto dell’organizzazione Saint Martin che in Kenya si occupa di persone affette da disagio psichico e mentale.

L'obiettivo

Per loro danzerà, domenica 24 novembre alle 18 al teatro dell’Opsa di Rubano, Simona Atzori, ballerina e pittrice senza braccia che ha fatto dell’armonia del suo corpo e dell’arte di dipingere con i piedi un’eccellenza internazionale. Lo spettacolo si intitola “Disegnati così” e spiegarne il significato più profondo è la stessa Simona: «Gli incontri che ho fatto in Kenia grazie alla Fondazione mi hanno profondamente cambiata, mi sono innamorata di tutti, un amore ricambiato che ha travolto la mia vita, è stata una delle esperienze più straordinarie che abbia mai fatto ed è per questo che ora sono orgogliosa di presentare a Padova questo spettacolo, che ho intitolato "Disegnati così" proprio pensando a tutte le persone di cui si occupa il progetto Saint Martin, ognuno con un suo disegno, ognuno con un destino particolare e unico». 

Performance poliedrica

Atzori danzerà con altri quattro ballerini, Marco Messina e Salvatore Perdichizzi del Teatro alla Scala di Milano, e Maria Cristina Paolini e Beatrice Mazzola di Simonarte Dance Company. Il programma prevede una parte dedicata al balletto e una dedicata alla pittura, con la protagonista che con i piedi rappresenterà i movimenti di tutti gli artisti sul palco. Lo spettacolo è patrocinato dal Comune di Rubano, che devolverà in beneficenza il ricavato al progetto salute mentale del Saint Martin in Kenya.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento