Festival “Dal dire al fare per cambiare - Piano con il clima!” VII^ Edizione a Este

Un programma intenso e importante per lasciare un segno di cambiamento significativo nella comunità locale. Già 200 gli studenti iscritti! Indetto, per la prima volta, il concorso fotografico sul tema centrale del festival

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Il festival dedicato alle scuole per lo scambio di “buone pratiche e idee sostenibili”, quest'anno prende una nuova denominazione, “Dal dire al fare per cambiare, Piano con il Clima!”, e si concentra su uno degli aspetti critici del nostro tempo: i cambiamenti climatici.

In questi anni, il percorso formativo continuo ha visto coinvolte alcune migliaia di studenti di tutte le fasce di età, nell'elaborazione di piani, idee e strategie per un futuro sostenibile dei luoghi nei quali viviamo, attraverso numerose testimonianze di coerenza, di equilibrio, intelligenza, responsabilità.

Con questo lavoro continuo rivolto alle nuove generazioni – spiega l'assessore all'Ambiente Sergio Gobbo - cerchiamo di dare un contributo per educare cittadini responsabili. Questo è il nostro primo compito ed anche la missione che, ambiziosamente, ci siamo prefissi. Il tutto coronato da un pizzico di salutare divertimento frutto di una gioiosa condivisione”.

Nel corso delle varie edizioni sono stati trattati diversi argomenti, tutti collegati fra di loro dal filone della sostenibilità ambientale e sociale. Si tratta di un vero e proprio percorso di collaborazione tra Scuola e Comune che dà voce ai giovani cittadini di questo pezzo di mondo, pensato per le scuole e costruito insieme a loro.

L'argomento della settima edizione è riferito al Piano Clima che la Città di Este si prepara ad approvare. Este è uno dei pochi Comuni del Veneto ad aver predisposto delle linee guida e degli interventi concreti per mitigare le azioni umane e gli effetti sul clima che queste hanno.

In questa edizione saranno condivise le idee, i progetti e le invenzioni dei bambini e dei ragazzi per cercare di essere meno "impattanti" sull'atmosfera, partendo dalle piccole azioni quotidiane.

Assieme ai ragazzi più grandi sarà allestita una vera e propria campagna informativa rivolta a tutta la cittadinanza, per divulgare l'importanza di attenersi a stili di vita, consumo e utilizzo delle materie prime che siano equilibrati e sostenibili. Ognuno con la propria voce e particolarità costruirà un pezzetto di campagna pubblicitaria che avrà un valore profondo e duraturo.

La data del festival per le scuole inferiori è giovedì 27 aprile e per le superiori è stata fissata perdomenica 30 aprile. Il 30 aprile si terrà anche la domenica ecologicache rappresenterà una vetrina animata e partecipata in cui esporre i lavori dei ragazzi.
Palcoscenico del festival 2017 sarà piazza Maggiore dove saranno allestiti un palco e alcunigazebo che ospiteranno i laboratori proposti dalle classi. Si potrà quindi rappresentare, raccontare, esporre e far sperimentare quanto i ragazzi saranno riusciti a progettare in riferimento alla campagna "Piano con il Clima!". Si creeranno momenti di incontro, di condivisione e di scambio fra i vari studenti delle scuole partecipanti.

Lungo il percorso del festival sono previsti altri due importanti incontri formativi per i ragazzi tenuti dal Prof. Andrea Gambaro dell'Università Cà Foscari di Venezia, Dipartimento Scienze Ambientali, Informatiche e Statistiche, sul tema: "Ricerche sull'inquinamento atmosferico in aree urbane (laguna di Venezia, città europee)".

I due incontri si terranno mercoledì 22 marzo alle ore 11.00 presso l'Istituto Ferrari Corradini, con con la partecipazione di alcune classi dell'Istituto Atestino, e mercoledì 29 marzo alla stessa ora presso l'Istituto Euganeo con la partecipazione di alcune classi dell'Istituto Kennedy di Monselice.

Il concorso fotografico darà inoltre la possibilità di esprimersi ai ragazzi più creativi. Come in una vera e propria campagna informativa, i partecipanti al concorso dovranno realizzare fotografie emblematiche e di richiamo sui cambiamenti climatici in attomettendone in risalto gli aspettisignificativi, le cause, i rischi.

Il concorso è dedicato agli studenti delle Scuole Secondarie di secondo grado di Este e dei Comuni limitrofi partecipanti alla VII°edizione del Festival. Sarà premiato l'autore e/o la classe che avrà meglio interpretato il tema del concorso.

Il 1° Premio, una giornata studio presso la riserva di Bosco Nordio, verrà assegnato all'intera classe, anche se il vincitore è un solo studente della classe.

Prevista inoltre una sezione speciale per premiare la miglior fotografia, in senso assoluto, fra quelle presentate al concorso.

Le fotografie, stampate a cura dell'Amministrazione, saranno esposte durante i tanti eventi a carattere ambientale organizzati dalla Città di Este.

Infine, dal 28 al 30 aprile e dal 5 al 7 maggio, oltre alle foto del concorso, saranno esposti i lavori di tutte le scuole partecipanti al festival presso la “Ex Ghiaccia” della Torre del Soccorso, situata all'interno del Castello Carrarese, per la prima volta eletta a luogo espositivo.

Informazioni:

Ufficio Ambiente del Comune di Este, tel. 0429 617566 – ambiente@comune.este.pd.it

Torna su
PadovaOggi è in caricamento