Tutto esaurito in Fiera per il concerto di Calcutta

Dopo il cambio di location per le tante richieste, le attese non sono state tradite. Ospite sul palco anche la cantante Francesca Michielin

Hanno dovuto far cambiare location, vista la forte richiesta di tagliandi. Così dalla Kioene Arene che avrebbe dovuto essere, ci si trova in Fiera. Tra le sette e le ottomila persona, a colpo d’occhio.

Calcutta

Calcutta, al secolo Edoardo D’Erme, è senza dubbio l’artista italiano più interessante del momento e Padova ha risposto come sempre quando si tratta di musica, col tutto esaurito e un grande entusiasmo. Non arriva da un reality, Calcutta, arriva dalla gavetta vera. Ora scrive per gli artisti di maggior successo, è uno degli autori più richiesti, ma non è stato tutto facile. Nell'ultimo anno però la consacrazione, con la data all’Arena di Verona, poi il pienone allo stadio di Frosinone, ora è tempo di palazzetti. Il risultato è sempre lo stesso, date tutte sold out e aspettative non deluse. E’ stato così anche nella serata padovana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il concerto

Il concerto si apre con i brani dell’ultimo lavoro di Calcutta, Evergreen: “Briciole” subito seguita da “Kiwi”, che cantano tutti i presenti, a squarciagola. Sullo sfondo un enorme schermo, oltre a raccontare cosa accade sul palco, gioca tra animazioni e cartoni, poi il susseguirsi di schermate e cartelle che si aprono su questo che diventa un enorme desktop che racconta l’evoluzione del linguaggio digitale e della tecnologia rapportata soprattutto alla comunicazione, anche rispetto alla musica. Un elemento non di contorno al concerto, quindi, l'elemento visivo. Va detto però che non sempre l’intenzione è premiata, ma si vede che c’è la ricerca di fare stare insieme più cose e di parlare su più livelli, senza però prendersi troppo sul serio. Una soluzione che gli riesce di certo meglio nelle canzoni, è uno dei punti di forza dell’artista e dei suoi testi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Solo in un paio di occasioni, quando esegue brani chitarra e voce, rimane solo sul grande palco. Il resto del tempo è accompagnato dalla band, basso, chitarra, tastiere, batteria e dalle quattro ragazze che indossano una t-shirt con le lettere che compongono la parola “coro”, che è poi quello che formano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ospite a sorpresa della serata Francesca Michielin, che ha duettato con Calcutta accompagnandolo nell’esecuzione di "Oroscopo” e “Del verde” ed eseguito “Io non abito al mare”, che lui ha scritto apposta per lei. La cantante bassanese, accingendosi a suonare la tastiera e togliendosi al contempo le scarpe, l’ha presentata definendola una cover, visto il contesto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come nei testi delle canzoni, l’ironia sempre è presente negli atteggiamenti e anche nei pochi interventi in cui l’artista si rivolge al pubblico, che non si dimentica mai di ringraziare. Nel finale infila "Hubner", "Gaetano" e "Frosinone", una escalation dei suoi brani più noti che fa balzare tutti in piedi, anche i tantissimi che assiepano le tribune.

Tracklist

Ecco la scaletta dei brani eseguiti da Calcutta nel suo concerto alla Fiera di Padova: Briciole, Kiwi, Orgasmo, Cane, Fari, Milano, Limonata, Paracetamolo, Rai, Amarena, Pomezia, Nuda Nudissima, Cosa mi manchi a fare, Oroscopo*, Del verde*, Io non abito al mare*, Albero, Natalios, Arbre Magique, Hubner, Le barche, Gaetano, Frosinone, Pesto. (*feat. Francesca Michielin)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto a Maserà: muore insegnante di religione del Pietro d'Abano

  • Tragico incidente sulla Sr 308, morti il 19enne alla guida dell'auto e il camionista

  • Tragedia nell’Alta Padovana: malore improvviso, 16enne perde la vita

  • «Il suo reparto è in lutto con noi tutti»: infarto fatale per Elena, 39enne infermiera padovana

  • Mister Italia 2020: un 27enne di San Martino di Lupari vola in finale

  • Giro d'Italia 2020: nuova data per la tappa di Monselice, inserita l'ascesa al Roccolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento