Fronte del Porto Filmclub, tutti i film in programma nel mese di marzo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Come da tradizione prosegue anche il programma annuale del Fronte del Porto Filmclub che propone un articolato e inedito percorso culturale, di grande interesse per l’approfondita ricerca filmografia effettuata e la puntuale selezione di film.
In oltre dieci anni di attività la sala è diventata uno dei punti di riferimento di maggior rilevanza a livello regionale e nazionale.

La rassegna è curata da Veneto Padova Spettacoli in collaborazione con il Comune di Padova, Independent Cinema e Scuola Permanente di Cinematografia di Padova-Promovies.

Programma

Mercoledì 14 marzo, ore 21
WENDERS RITROVATO, IL PRIMO WIM WENDERS
La Paura del portiere prima del calcio di rigore

con Arthur Brauss, Marie Bardischewski, Kai Fischer
Dal romanzo omonimo di Peter Handke. Nella Germania Ovest del 1971, Joseph Block, il portiere di una squadra di calcio si fa espellere durante una partita. Vagabonda in giro per la città, incontra la cassiera di un cinema e insieme a lei pernotta in un albergo. Dopo averla uccisa, sosta in una piccola zona di campagna, controllando sul giornale il caso della cassiera morta. Secondo lungometraggio di Wenders che affina la sua arte partendo da un romanzo dell’amico Peter Handke. Il regista tedesco mette in scena una classica parabola umana fatta d’incomunicabilità e alienazione. Come sempre la colonna sonora è in primo piano come decisivo è lo splendido motivo musicale vero motore narrativo della pellicola.

Giovedì 15 marzo, ore 21
EVENTO SPECIALE
SUPER CORTI! I cortometraggi più prmiati ai Festival Internazionali del 2017

IL LEGIONARIO (Mostra del Cinema di Venezia) di Hleb Papou;
UN VOTO ALL’ITALIANA (Asti Film Festival) di Paolo Sassanelli;
#WHOWEKILL (Bucarest CineFest) di Pavel Ivanov;
TABIB (Bilbao International Festival) di Carlo D’Urso;
A GENTLE NIGHT (Palma d’Oro al Festival di Cannes) di Qiu Yang;
CANDIE BOY (London Indipendent Film Awards) di Arianna Del Grosso;
CANI DI RAZZA (Roma Creative Contest) di Riccardo Antonaroli e Matteo Nicoletta
Una nuova serata di cortometraggi inediti di grande qualità girati nel 2017 premiati ai grandi festival internazionali
in collaborazione con Artex Film e Promovies
***biglietti: 5,50 euro interi; 4 euro ridotto tesserati

Mercoledì 21 marzo, ore 21
PADOVA E IL CINEMA
Infanzia, vocazione e prime esperienza di Giacomon Casanova, veneziano

di Luigi Comencini
con: Leonard Whiting, Maria Grazia Buccella, Tina Aumont, Senta Berger
Dalle memorie di Giacomo Casanova, un avvincente ritratto del famoso rubacuori realizzato da un maestro del cinema italiano Luigi Comencini alla fine degli anni ‘60. Orfano di padre, il piccolo Giacomo Casanova viene affidato a un nobile abile ed egoista che lo invia a studiare a Padova, dove viene preso a benvolere in casa di Don Gozzi, un prete generoso ma intransigente che lo avvia agli studi ecclesiastici. Tornato a Venezia in veste d’abate il giovane Casanova tiene la sua prima predica in chiesa al termine della quale trova alcuni biglietti amorosi. Accortosi dell’ascendente che esercita, la sua vocazione inizia a poco a poco a vacillare...

Giovedì 22 marzo, ore 21
UN REGISTA, UN SUO CAPOLAVORO
Sorrisi di una notte d’estate

di Ingmar Bergman
con: Gunnar Bjornstrand, Eva Dahlbech
La migliore commedia di Bergman. Un capolavoro, nelle cadenze frivole di un “invito al castello” con risvolti comici da pochade rileva un retrogusto amarissimo. Grande compagnia d’attori, eleganza suprema. Il film si basa sulla sconvolgente intuizione che “ci si può amare anche se non si può vivere insieme” come diceva lo stesso regista. Un dramma in forma di commedia dove i protagonisti sono un gruppo di personaggi riunitisi in una villa e legati fra loro da complicati intrecci amorosi. A reggere i fili della situazione, la proprietaria delle casa che non esita ad usare filtri magici per portare avanti i suoi piani. Premiato al Festival di Cannes nel 1956.

Venerdì 22 marzo
SERATA KUBRICKIANA: doppio programma
ore 20 Paura e desiderio
con: Frank Silvera, Kenneth Harp, Virginia Leith
Con poche migliaia di dollari, una troupe ed un cast di attori ridotti all’osso, Stanley Kubrick realizza il suo primo lungometraggio d’esordio. La storia di quattro soldati sperduti in terra nemica dopo che il loro aereo è stato abbattuto. Dopo aver sterminato un gruppo di nemici, il gruppo cattura una ragazza e per evitare che fugga, uno di loro per errore la uccide…
A seguire:
ore 21.15 Lolita
di Stankey Kubrick
Un film che mantiene sempre il suo equilibrio e straordinariamente interpretato. Tratto dal libro dello scrittore russo Vladimir Nabukov, che fece scalpore e fu scandalo negli anni ‘50. I film di Kubrick hanno una indubbia qualità: superano la prova del tempo e non è cosa da poco. Un maturo professore universitario per rimanere vicino a Dolores, la figlia quindicenne della sua padrona di casa della quale si é innamorato, ne sposa la madre. Quando a causa di un incidente stradale rimane vedovo, può finalmente realizzare il suo sogno, ma la sua gelosia renderà questa unione impossibile. La bellezza di questo film é nel suo suggerire tanto senza mostrare nulla, immerso nei binari di una sceneggiatura eccellente che spesso e volentieri entra nei territori del grottesco come nelle migliori black comedy.
Per questa serata biglietto d’ ingresso di euro 5,50 (valido per le due proiezioni).

Mercoledì 28 marzo, ore 21
WENDERS RITROVATO, IL PRIMO WIM WENDERS
Alice nelle città

con: Rudiger Vogler, Yella Rottlander
É il primo capitolo della “trilogia della strada” firmata dal regista di Düsseldorf e realizzata a metà degli anni settanta. Questa saga cinematografica comprende anche i successivi “Falso movimento” e “Nel corso del tempo”. Philip Winter è un giornalista tedesco, deluso dagli Stati Uniti d’America dopo un viaggio di lavoro. Proprio quando sta per lasciare il suolo americano per tornare in patria, incontra all’aeroporto una connazionale di 9 anni abbandonata dalla madre. Muniti di una sola fotografia, i due si metteranno in viaggio e percorreranno la Germania in lungo e in largo per trovare la nonna della ragazzina. Un viaggio illuminante e chiarificatore, tutto gestito da una regia leggera e armoniosa, un film da vedere e rivedere.

Biglietti

Ingresso: 4 euro con tessera Fronte del Porto Filmclub 2017-2018
La tessera del Fronte del Porto Filmclub costa 5 euro ed è acquistabile alla biglietteria prima dell’inizio delle proiezioni

Informazioni

venetopadovaspettacoli@hotmail.it
www.frontedelportofilmclub.sitiwebs.com

049.8718617
www.promovies.it

Torna su
PadovaOggi è in caricamento