Il golf storico di Padova diventa libro e studio universitario a Bologna

Il Golf padovano entra a tutti gli effetti tra i campi da gioco meglio integrati nel paesaggio naturale e rispettosi dell’ambiente

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Il titolo è "Frassanelle: storia, natura e golf" e racconta la storia della tenuta di Frassanelle un testo frutto di un'importante collaborazione tra la Cattedra di Paesaggistica dell'Università di Bologna e la Sezione Tappeti Erbosi della Federgolf.

Il Golf padovano entra a tutti gli effetti tra i campi da gioco meglio integrati nel paesaggio naturale e rispettosi dell'ambiente. Gli autori Egle Trevisan e Alberto Minelli, rispettivamente dottoranda e docente di Paesaggistica e Manutenzione di Parchi e Giardini Università di Bologna, con la consulenza di Alessandro De Luca, referente tecnico Sezione Tappeti Erbosi della Federazione Italiana Golf, pongono l'accento sulla perfetta convivenza tra il golf e l'ambiente, descrivendo con grande precisione la storia e le caratteristiche dell'intero parco, inserito nello splendido scenario dei Colli Euganei. Una doppia valenza quindi sportiva e di valorizzazione del territorio che ha anche un importante riscontro turistico internazionale.

La pubblicazione, per il suo valore naturalistico ha ottenuto l'importante patrocinio dell'Associazione Nazionale delle Aree Protette Federparchi (Associazione nazionale delle aree protette) e del Parco Regionale dei Colli Euganei, oltre a quello delle istituzioni locali quali il Comune di Rovolon e il Comune di Padova.

L'anniversario dei 25 anni del Golf Frassanelle si è festeggiato ovviamente anche sul campo da golf con il "Frassanelle Open by Lyoness", una gara professionistica internazionale del circuito Alps Tour inserita nell'Italian Pro Tour 2016.

A vincere il ventiseienne inglese Matt Wallace, nastro nascente del golf internazionale firmando il record di 5 vittorie consecutive, quest'ultima con 17 colpi sotto il par. Primo tra gli italiani Corrado De Stefani, ad un solo colpo dal podio, buona la prestazione del giocatore di casa Niccolò Quintarelli, classificatosi dodicesimo.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento