menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Una stella tranquilla, ritratto particolare di Primo Levi". Il nuovo di Becco Giallo antipasto del Be Comics

L’appuntamento di mercoledì alle ore 11 è rivolto agli studenti delle scuole superiori della città ma è aperto anche a tutta la cittadinanza

Mercoledì 15 marzo 2018 alle ore 11, l’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova dedica una mattinata di studio all’opera di Primo Levi, a partire dalla graphic novel “Una stella tranquilla. Ritratto sentimentale di Primo Levi” di Pietro Scarnera. L’autore dialogherà con Guido Ostanel, direttore editoriale di Becco Giallo e Alessandro Cinquegrani, insegnate di letteratura persso la Ca’ Foscari di Venezia e grande esperto di tutto ciò che riguarda la vita di Primo Levi. L’incontro si svolgerà presso l’auditorium del Centro Culturale Altinate San Gaetano e rientra negli appuntamenti che precedono la rassegna B Comics.

Una stella tranquilla

Pietro Scarnera, con “Una stella tranquilla”, ricostruisce dal ritorno a Torino, nell’ottobre del 1945, fino alla sua ultima opera, “I sommersi e i salvati”, vita e opere di Primo Levi, basandosi esclusivamente su episodi raccontati o citati dallo stesso Levi, l’autore re-immagina e re-inventa la vicenda dello scrittore torinese alla ricerca della risposta a una domanda precisa: “Perché si scrive?”. Per Primo Levi raccontare non era solo un dovere morale, ma un “bisogno fisico”, simile a quello di mangiare. “Se questo è un uomo”, il suo primo libro, è nato così, per la necessità di testimoniare al mondo quello che era successo nei lager nazisti. Ma perché Levi, assolto questo compito, ha continuato a scrivere? Chimico di professione, per molti anni ritagliò spazi per la scrittura alle notti e alle vacanze, segno che il bisogno di raccontare non era scomparso. Che siano racconti di fantascienza, gialli chimici, poesie, romanzi sul lavoro o sul mondo degli ebrei dell’Est Europa, quelli di Levi sono tutti “libri utili”: devono servire a qualcosa o qualcuno. In una quotidianità apparentemente normale, scandita dal lavoro in fabbrica e dalla famiglia, la scrittura rappresenta la vera avventura della vita di Primo Levi.

La presentazione 

La presentazione è rivolta agli studenti delle scuole superiori della città – dei quali una delegazione ha partecipato al Viaggio della Memoria nei luoghi della Shoah – ma è aperto anche a tutta la cittadinanza. La partecipazione è libera e gratuita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento