rotate-mobile
Cultura Savonarola / Piazza Petrarca, 1

In alto i calici: inaugurazione in grande stile per la cantina della pasticceria Wiennese

Etichette di alto livello protagoniste della serata di giovedì 3 maggio nello storico bistrot padovano

Un diamante sempre più brillante. La storica pasticceria Wiennese si amplia e acquista una visione più mitteleuropea, in una sorta di ponte tra Vienna e Parigi, trasformandosi un vero e proprio bistrot che diventa anche location per eventi con una speciale cantina per degustazioni di vini, nata grazie alla passione del titolare Ermanno Sguoto, figlio di Luciano e Natalina che nel 1964 hanno dato vita alla storica pasticceria.

Wiennese 2-2-2

L’inaugurazione

All’interno del bistrot, che gode anche di un entrata indipendente, in una volta a botte del ‘700 è ospitata dunque la nuova cantina, inaugurata in grande stile giovedì 3 maggio alla presenza di moltissimi ospiti e clienti affezionati, rimasti affascinati dall’accoglienza e dal servizio. Per l’occasione, infatti, sono stati presentati 3 punti degustazione dedicati alle bollicine, con etichette di altissimo livello: il prosecco doc De Lazara, il Prosecco metodo ancestrale Renzo Rebuli, la Casata Montfort Trento doc Blanc de Blanc, Murgo brut Etna, Rodez des Crayeuse Blanc de Noires e Champagne Encrye. Il tutto accompagnato da assaggi della gastronomia “Wiennese” e dalla musica dal vivo di Eleonora Del Grosso alla voce e al piano, Luca nardini al sassofono ed Emilio Antonelli alle percussioni.

Wiennese 3-2

“Vini di qualità ed eventi unici”

Entusiasta il titolare Ermanno Sguoto: “L’apertura della cantina rappresenta per me la summa delle mie esperienze di questi anni: portare avanti la tradizione pasticcera appresa da mio padre unita alla passione per il mondo enogastronomico. E’ un orgoglio e una responsabilità portare avanti quanto realizzato dai miei genitori integrandolo con le mie relazioni ed esperienze, mantenendo lo standard di qualità della pasticceria e inserendola nel settore dei locali moderni capaci di rispondere a tutte le esigenze della clientela. Oggi chi fa ristorazione non può prescindere dall’enogastronomia: come abbiamo visto anche dalla recente edizione del Vinitaly l’Italia è il terzo mercato al mondo per consumi di vino, e solo nel 2017 il consumo globale di vino è stata del 6.1%. Per questo anche una realtà artigianale e storica come la nostra oggi vuole puntare sul vino di qualità, da abbinare ad una proposta culinaria e naturalmente ai dolci artigianali, all’interno di eventi unici e creati ad hoc come questo che coinvolge partner importanti”. Quali Sartoria Rossi e Bentley Gruppo Fassina Milano, che ha esposto per l’occasione una Bentayga V8 e una Continental GTC.

Wiennese 4-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In alto i calici: inaugurazione in grande stile per la cantina della pasticceria Wiennese

PadovaOggi è in caricamento