rotate-mobile
Cultura

Tutte le arti in un solo luogo: torna "Intervalli Festival" al Portello

Da martedì 17 a sabato 21 maggio 2022, il Festival Multidisciplinare delle Arti Padovane porterà in città cinque giorni di musica, danza e arte nella suggestiva cornice di Piazza Portello, da sempre punto di incontro e di scambio tra mercanti e viaggiatori un tempo, tra giovani e studenti oggi

Al via la nuova edizione di Intervalli Festival. Da martedì 17 a sabato 21 maggio 2022, il Festival Multidisciplinare delle Arti Padovane porterà in città cinque giorni di musica, danza e arte nella suggestiva cornice di Piazza Portello, da sempre punto di incontro e di scambio tra mercanti e viaggiatori un tempo, tra giovani e studenti oggi.

Intervalli Festival

Intervalli Festival unisce l’esperienza e le professionalità di molteplici soggetti artistici emergenti, tra i quali dieci gruppi musicali di generi jazz, rock, pop e folk, una scuola di danza, quattro associazioni culturale e artistiche per un totale di oltre settanta artisti coinvolti. Intervalli vanta di mettere in primo piano la qualità nella selezione degli artisti, dando così spazio a quelle formazioni che non trovano spazio sui grandi palchi della città, ma che molto hanno da dire quanto ad avanguardia, sperimentazione, ricerca e studio del loro prodotto artistico. L’inaugurazione, che si terrà martedì 17 maggio alle 19.15 sarà celebrata con un momento trionfale con i saluti delle autorità e l’esibizione degli Psycodrummers, che, attraverso l’uso di percussioni industriali, porteranno sul palco una performance dal forte impatto emotivo. «Abbiamo sostenuto quest'iniziativa - afferma l'assessore al Commercio e alle Attività Produttive del Comune di Padova Antonio Bressa - perché ha lo scopo di portare nel contesto di Piazza Portello dei contenuti artistici multidisciplinari rivolti a un pubblico giovane e non solo. Interessante il coinvolgimento delle attività commerciali della piazza che hanno abbracciato con entusiasmo l'iniziativa nella direzione di rendere questo luogo uno spazio animato di socialità e aggregazione, ma anche di formazione e stimolo culturale».

Esposizioni

Durante il Festival, la piazza diventerà uno spazio espositivo a cielo aperto: vicino al palcoscenico centrale ci sarà un’installazione artistica della celebre scultrice Nellì Cordioli, a cura dell’associazione ArtiTalenti. A coronare il significato della rassegna e dare valore al contesto storico e culturale della piazza, l’artista esporrà la propria visione della natura e dell’arte dell’incontro attraverso un sapiente utilizzo della materia, intesa e resa etimologicamente come “mater”, matrice del mondo. Con il contributo di Con il patrocinio di Sponsor Media Partner Altre opere di carattere scultoreo e pittorico saranno esposte da parte di Atelier 1bis, collettivo di artisti emergenti padovani, studenti e diplomati presso le Accademie di Belle Arti del Veneto, all’interno della stessa Porta Portello, sotto le nicchie e nella sala espositiva sovrastante grazie alla collaborazione con il Comitato Mura di Padova e l’associazione Progetto Portello.

Portello

Intervalli Festival abbraccerà anche i portici di Piazza Portello, coinvolgendo otto locali che contribuiranno alla rassegna con piccoli concerti ed esposizioni artistiche di “riscaldamento” prima che i riflettori siano puntati sul palco. Ci sarà infine un momento dedicato ai più piccoli, venerdì 20 dalle 14 alle 16, con i due laboratori per bambini organizzati dal gruppo di ricerca in Letteratura per l’Infanzia del Dipartimento FISPPA, dell’Università degli Studi di Padova, il primo incentrato sulla costruzione di un’autobiografia, il secondo sulla creazione di un autoritratto. «Intervalli Festival - ha sottolineato Vincenzo Gottardo, vicepresidente della Provincia di Padova - sarà un tripudio di arte, bellezza e musica che in cinque giorni offrirà una grande varietà di spettacoli e sarà l’occasione per far conoscere artisti affermati ma anche quelli più giovani ed emergenti. E’ il pregio di una rassegna così ricca artisticamente, che unisce esperienza e professionalità, ma che porta festa e animazione in uno dei luoghi più amati dai giovani. La particolarità sta anche nell’entusiasmo raccolto dalle Associazioni vicine e sensibili alla zona del Portello, perché ancora una volta la cultura e l’arte saranno le protagoniste, sapranno avvicinare in modo partecipativo il pubblico di tutte le età e offriranno l’occasione di visitare anche luoghi meno conosciuti come l’interno di Porta Portello».

Programma

Il Festival inizierà ogni giorno alle 17,30 con le esposizioni d’arte. Martedì 17 maggio alle 19,30 Intervalli Festival si aprirà con la performance degli Psycodrummers, che, attraverso l’uso di percussioni industriali, porteranno sul palco una performance dal forte impatto emotivo. La serata si continuerà poi alle 21,30 con i Vertical, gruppo le cui sonorità sono contaminate dal funk, dal soul, dal progressive jazz e realizzate con sofisticati strumenti elettronici e non, che assicurano un risultato straordinario e di grande impatto. Mercoledì 18 maggio alle 19,30 saliranno sul palco con un programma di cantautorato jazz Sara Fattoretto e gli Zhu Quartet. Alle 21,30 suoneranno i Planet Opal, duo specializzato nella musica elettronica arricchita da batteria, percussioni e sintetizzatori. Giovedì 19 maggio il Festival inizierà con i PCKT ed il loro sound R’n’B sempre alle 19,30, alle 21 salirà sul palco Alberto Pauletto con una performance di musica elettronica. Alle 22 la serata si concluderà con il concerto di Leonardo Sebastiani. Venerdì 20 maggio, dopo il laboratorio per bambini proposto dal gruppo di ricerca in Letteratura per l’Infanzia dell’Università di Padova, si continuerà dalle 19,30 all’insegna del rock con i Riff Green prima e Il Fulcro poi, che proporrà un viaggio psichedelico prog-rock di forte impatto acustico

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutte le arti in un solo luogo: torna "Intervalli Festival" al Portello

PadovaOggi è in caricamento