Jack Savoretti, al Gran teatro Geox, coinvolge il pubblico con la sua musica pop- rock

Un live dove è stato dato largo spazio alle canzoni del suo ultimo lavoro discografico “Singing to strangers” ma, sempre apprezzati dalla platea, anche ai grandi successi del passato

Jack Savoretti al Gran teatro Geox, foto dalla pagina ufficiale facebook dell'artista

Molta attesa per la prima data italiana del tour 2019 di Jack Savoretti, cantante italo-britannico di origini genovesi, che alle 21.30 approda sul palco del Gran teatro Geox di Padova, dove un folto pubblico è pronto ad attenderlo per ascoltare e farsi coinvolgere dalla sua musica pop- rock. Il cantante, accompagnato da una band di musicisti molto bravi, saluta emozionato la platea padovana scandendo un italiano fluente e dichiarando di essere contento di iniziare proprio da Padova questo tour 2019.

Il live

Largo spazio del live viene concesso alle canzoni del suo ultimo lavoro discografico “Singing to strangers” ma anche i grandi successi del passato vengono riproposti e apprezzati molto dalla platea. Fra i momenti più emozionanti del live si ricorda l’esecuzione al pianoforte del brano “Things I Thought I'd Never Do”, dove un Savoretti, molto emozionato, dice che da poco ha provato a cimentarsi con questo nuovo strumento e sottolinea come scrivere brani tra i tasti neri e bianchi implica un mettersi in gioco più in profondità e questo è forse per lui più inusuale rispetto al suonare la chitarra che comunque suona e usa per gran parte del concerto. Omaggio al nostro Paese con la cover “Ancora tu” di Lucio Battisti, dove Jack riesce a sfoderare ottime doti interpretative e riesce a personalizzare un vero pezzo storico della musica italiana.

«Mio padre gira per il mondo cantando a degli sconosciuti»!

Emozionante anche l’esecuzione del brano “Singigng to strangers”, da cui prende il titolo l’ultimo lavoro in studio del cantante; Jack spiega che lui «canta agli sconosciuti e non agli stranieri perché lui accoglie tutti ma nonostante ciò precisa che non vuole occuparsi di politica». Jack  spiega anche che il titolo dell’album e del brano in questione gli è stato suggerito da sua figlia, la quale rispondendo ad una sua amichetta che le chiedeva che lavoro facesse suo padre aveva detto «Mio padre gira per il mondo cantando a degli sconosciuti»!

Applausi

L’energia e la classe di Jack Savoretti e della sua band convincono e non deludono le aspettative del pubblico padovano che a fine concerto non manca di ringraziare ed esprimere il proprio apprezzamento con una bella standing ovation e applausi.

[Foto: Jack Savoretti al Gran teatro Geox dalla pagina ufficiale facebook dell'artista]

Potrebbe interessarti

  • La Notte dei Colori, feste in piazza e sui colli, lirica e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • 10mila veneti colpiti da Linfedema. Sinigaglia: «Pazienti costretti ad andare all'estero per farsi curare»

  • «Ecco perché perdiamo forza durante l’invecchiamento»: la ricerca congiunta Vimm-Università

  • Veicoli storici: riduzione del 50% dell'imposta per i mezzi registrati fino al 2 marzo 2019

I più letti della settimana

  • Violento acquazzone nel Padovano: forte vento e grandine, alberi sradicati e strade allagate

  • Domenica di sangue: schianto tra due auto sull'argine a Codevigo, morto un 43enne

  • Tragico frontale sulla regionale 308: muore un parroco di 82 anni

  • Tragico schianto in moto alle Canarie: muore Andrea "Pizzi" Mazzin, 35enne padovano

  • Tragedia al maneggio, ucciso dal cavallo imbizzarrito. Il dramma ripreso da un collega

  • Devastante rogo in un'azienda: collassati due capannoni, morti 100mila tra polli e galline

Torna su
PadovaOggi è in caricamento