Jazz By The Pool 2016 “Feelin’ Blues”, tutti gli appuntamenti a Montegrotto

Sette serate a bordo piscina per esplorare i territori più intensi del jazz con le voci dei migliori interpreti internazionali, da Fabio Treves a Chiara Luppi, da Durga McBroom ad Alan Farrington

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Cambia colore Jazz By The Pool, l’unica rassegna jazz a bordo piscina dell’estate padovana. Dopo un’edizione dedicata all’anima nera delle tradizioni afro-americane quest’anno la rassegna si tinge di… blues con un percorso musicale all’insegna delle sonorità più sentimentali ed emotive del jazz.
Dal 24 giugno al 9 settembre la parola d’ordine è “Feelin’ Blues” per sette venerdì al chiaro di luna nella cornice del parco dell’Hotel Terme Preistoriche di Montegrotto in compagnia delle voci più suggestive del panorama italiano ed internazionale, in continuità con la ricerca sonora orientata alla valorizzazione dei talenti solisti ripresa già nella scorsa edizione.

Il viaggio nell’universo del Blues comincia venerdì 24 giugno con un tributo a Nina Simone interpretato dalla grazie espressiva di Renata Tosi accompagnata, tra gli altri, dal sax di Jacopo Jacopetti uno dei sassofonisti più autentici della scena jazz italiana. L’8 luglio si prosegue con una serata dalle contaminazioni afro con Pietro Tatcher & soul feat. Fiorella Ekwueme, vocalist italo-nigeriana star in ascesa del panorama soul nazionale. Il 22 luglio un grande ritorno: dopo il successo della scorsa edizione “lady Pink Floyd” Durga McBroom ritorna sul palco di Jazz By the Pool con un nuovo progetto musicale accompagnata da una co-star d’accezione, la padovana Chiara Luppi già vincitrice di The Voice 2013. Il 5 agosto sarà la voce calda e potente di Aba, finalista di X Factor 2013, a sedurre il pubblico della rassegna mentre il 26 agosto toccherà aStevie Biondi e alla sua The Black-Pop-List condurre gli spettatori nelle terre del Blues. Standard jazz e incursioni melodiche a ritmo di swing sono gli ingredienti della serata del 2 settembre che ha come protagonista il poliedrico crooner Alan Farrington insieme ad un “all star quartet". A chiudere la rassegna, il 9 settembre, il padre del blues italiano Fabio Treves: il “puma di Lambrate” arriverà a Jazz By The Pool accompagnato dalla sua inseparabile armonica a bocca per un concerto che sa già di leggenda.

Un cielo di ombrelli: Montegrotto come Agueda. Stravagante, curioso e coloratissimo il tocco artistico che si aggiunge a questa edizione: un viale di circa 200 ombrelli variopinti fluttuanti tra gli alberi che accompagnerà l’entrata degli spettatori nella scenografia naturale del parco delle Terme Preistoriche. L'installazione ricalca le orme dell’ormai celebre iniziativa di Agueda, cittadina costiera portoghese che per prima ha dato vita a questo genere di street art, ormai diffusissima nella Spagna del Sud e nel resto del Mediterraneo.

Musica, gusto e benessere, ecco la formula Jazz By The Pool. Elemento distintivo della rassegna da ben 8 anni è una proposta culturale che non si limita alla musica ma si allarga ad un’esperienza che combina i concerti al buon cibo, l’acqua termale e il territorio euganeo. Ogni serata è infatti anche un evento enogastronomico grazie alla collaborazione con la Strada del Vino dei Colli Euganei che riunisce oltre 40 cantine del territorio e che accompagnerà ogni serata con i prodotti di un’azienda viti-vinicola diversa.

Feelin’… “social”. Anche per questa edizione Jazz By The Pool conferma la sua forte vocazione social con una piattaforma integrata tra sito web - www.jazzbythepool.it - pagina Facebook con tanto di contest dedicati alla rassegna, account Twitter@JazzbythePool e Instagram @jazzbythepool.

La storia e i patrocini. Nato nel 2009, un po' per gioco, da una scommessa di Angela Stoppato, titolare dell'Hotel Terme Preistoriche, il Festival Jazz by The Pool è diventato nel corso degli ultimi otto anni un momento irrinunciabile dell’estate padovana. Dalla sua prima edizione la rassegna ha ospitato circa 200 artisti in oltre 60 concerti per un pubblico totale di 3000 persone. Tra i più noti artisti che hanno partecipato a Jazz by the Pool, che nel corso delle edizioni ha proposto il jazz in ogni sua forma – dal jazz classico fino al latin jazz e dal blues e soul all’hot jazz - troviamo Uri Caine, Durga McBroom, Danilo Rea, Scott Hamilton, Giorgio Conte, Gegè Munari, Giorgio Rosciglione e molti altri.
Il Festival è patrocinato dalla Provincia di Padova, dal Comune di Montegrotto Terme, del Consorzio Terme Euganee e diFederalberghi Terme Abano Montegrotto di cui fa parte l’Hotel Terme Preistoriche. Sponsor: Omniaweb digital marketing.

Biglietti, prenotazioni ed orari. Tutti gli eventi della rassegna sono ospitati (anche in caso di maltempo) nell’area parco e piscine dell’Hotel Terme Preistoriche (via Castello, 5 - Montegrotto Terme). L’ingresso per il solo concerto (inizio evento ed entrata alle ore 22) è di € 10 ad eccezione del concerto del 22 luglio per cui il biglietto è di 15 €. Il programma delle serate, oltre al concerto, prevede l'ingresso a partire dalle 19, seguito dall'aperitivo nel parco alle 20 e, quindi, dalla cena a buffet sotto la luna. Per coloro che quindi vogliono sfruttare la combinazione unica di terme-cena-concerto le opzioni sono diverse: l’ingresso per assistere al concerto e accedere alle piscine termali (con idromassaggio, cascate cervicali, utilizzo della sauna e del bagno turco) è 20 euro, 35 euro per gli ingressi comprensivi di cena (bevande escluse), 52 euro per la permanenza giornaliera in piscina, la cena (bevande escluse) e il concerto.
È gradita la prenotazione per la cena.
Info e prenotazioni: +39 049 793477 o termepreistoriche@termepreistoriche.it

Torna su
PadovaOggi è in caricamento