Kidsuniversity, porte aperte all’università ai giovanissimi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Dopo il successo dello scorso anno Pleiadi raddoppia la Kidsuniversity: raddoppia nelle edizioni, a Verona con la seconda, e raddoppia nei luoghi, con la scelta dell’Università di Padova. Pleiadi è stata di fatto scelta come partner strategico dall’Università di Verona, riconosciuta eccellenza italiana, che ha voluto e promosso per la prima volta Kidsuniversity nel nostro Paese.

Lo spirito alla base di Kidsuniversity è quello di stimolare curiosità e pensiero critico, trasmettendo la passione per la conoscenza: lo stesso spirito che guida Pleiadi nelle sue attività e che l’ha spinta a raddoppiare quest’anno. La prima edizione di Kidsuniversity a Verona ha visto i ragazzi “invadere” con passione e curiosità il chiostro, le aule di lezione e studio e i laboratori di ricerca dell’Ateneo scaligero frequentando quei luoghi che tra qualche anno diventeranno per loro abituali. Quest’anno saranno i due più importanti atenei veneti ad aprire le loro porte a giovani studenti in erba: dal 15 al 25 settembre, infatti, bambini e ragazzi frequenteranno le aule dell’Università di Verona, mentre dal 10 al 16 ottobre sarà la volta delle aule di Padova. Da luogo per la cultura e la formazione di ragazzi ormai adulti le università diventano luogo aperto alle scuole, ai ragazzi dagli 8 ai 13 anni, alle famiglie e all’intera città.

L’edizione patavina di Kidsuniversity, in particolare, nasce dalla stretta collaborazione con l’ateneo: Pleiadi si fa così interprete del mondo universitario, conducendo i docenti ad adattare le loro lezioni per stimolare e incuriosire gli uomini di domani e, allo stesso tempo, guidando quegli uomini di domani con i loro docenti alla scoperta e all’apertura verso il futuro. Un momento di scambio e confronto tra università, Pleiadi e la città con un’unica finalità comune: accrescere la passione per la scoperta.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento