menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Laura Quaglianello

Laura Quaglianello

Laura Quaglianello, la ballerina padovana selezionata nel cast per il musical Billy Elliot

Lo show dal tocco internazionale vedrà in Italia, a Padova, il giovane talento impegnato con altre sei ballerine venete nel corpo di ballo della "classe di Billy"

In scena al Geox l’11 e il 12 febbraio arriva a Padova lo spettacolo che celebra la danza e il valore dell’amicizia e, tra i ballerini selezionati per lo show, anche una giovane promessa del ballo della città del Santo. Il suo nome è Laura Quaglianello ed è una ballerina padovana che sabato 11 e domenica 12 febbraio sarà impegnata al Gran teatro Geox con il musical “Billy Elliot”. Un talento tutto patavino che avrà un ruolo nella “classe di danza di Billy”. In associazione con Il Teatro Sistina, Massimo Romeo Piparo e dalla sua PeepArrow Ent, il corpo di ballo della classe è stato costituito da ben sette bambine venete.

I DETTAGLI DELL'EVENTO

GIOVANI TALENTI. Come funziona? Il cast della classe dei giovanissimi compagni di Billy viene scelto su base regionale per evitare che il tour nazionale possa far perdere troppe lezioni a scuola. Una scelta intelligente e che permette di dar lustro e scoprire giovanissimi talenti come Laura.

CHI È LAURA? Laura Quaglianello, undici anni (come Billy), balla dal secondo anno della materna, da allora frequenta la scuola Padova Danza della direttrice Gabriella Furlan Malvezzi. Lei studia classico, ma da un paio d'anni si è appassionata al tap, una disciplina poco conosciuta nel nostro territorio. Ad accompagnarla nei vari stage un'amica inglese. La scoperta avviene proprio durante uno di questi stage dove conosce Avalon Rathgeb, ballerina di tap.

DANZA E SCUOLA. Michela, la mamma, conferma che Laura sta vivendo tutto con serenità, anche se “il debutto si avvicina e la cosa un po' la spaventa. Il punto forte è il gruppo: molto affiatato e motivato. Un’esperienza che non le ha fatto perdere nemmeno un giorno di scuola – sottolinea Michela – sebbene il ballo la impegni per almeno due ore al giorno. Il tempo scandito dagli impegni della danza l'aiuta a sfruttare al meglio gli spazi che ha per lo studio”.

INSEGUIRE SEMPRE I PROPRI SOGNI. Un’esperienza che Laura vivrà al meglio, per la prima volta si affaccerà, da bambina, nel mondo degli adulti. Un debutto al Geox che diventerà un ricordo e un punto fisso nella vita della giovane ballerina. Rimarrà un significato forte come quello della storia di Billy: mai arrendersi e inseguire sempre e con impegno i propri sogni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento