menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Loveat 2016, meno uno al via: 3 giorni, 107 stand, 130 espositori e 526 appuntamenti

Venerdì 2 dicembre l'inaugurazione della fiera al Pala ExpoVenezia di Marghera. Un weekend ricco di appuntamenti, incontri B2B, presentazioni. Spazio anche alla solidarietà

A un giorno dall’inaugurazione, in programma venerdì alle 11, LovEat 2016 si presenta come un evento di dimensioni internazionali. Grande successo per gli incontri B2B (business to business) con buyer provenienti da ogni parte d’Europa, numeri equiparabili a quelli di Expo 2015. A questi si aggiungono i gruppi di acquisto di LovEat 2016, che arrivano, tra gli altri, dalla Cina e da Dubai. Ma LovEat 2016 è anche e soprattutto un salone di espositori aperto al pubblico dal 2 al 4 dicembre dalle 10 alle 20, il primo che coniuga le eccellenze del territorio con il turismo esperienziale. Quindi sarà possibile non solo assaggiare i prodotti presenti ed eventualmente acquistarli ma anche scoprire nuove mete per un turismo che abbina il piacere del viaggio a quello di ogni emozione sensoriale, a partire dalla vista, grazie a panorami mozzafiato, per finire col gusto dei piatti tipici "fatti in casa".

Molte le regioni presenti, con una notevole rappresentanza del Veneto e del sud Italia, cui si aggiungono alcuni produttori dei territori colpiti dai terremoti degli ultimi mesi, a LovEat 2016 grazie all’investimento fatto dalla direzione della fiera, che ha scelto di dare gli stand a prezzo di costo. La rinomata solidarietà dei veneti è andata comunque oltre: ospite d’onore della manifestazione il Consorzio We Are Norcia, cui Cesare Busetto, ideatore e direttore di LovEat 2016, ha donato lo stand quale gesto simbolico nei confronti di tutti i produttori e gli operatori del turismo le cui attività hanno subito danni ingenti. "È il nostro piccolo contributo alla rinascita delle realtà meravigliose del centro Italia, con l’augurio di una ripresa veloce e significativa", ha precisato.

Altra presenza significativa, da Rebibbia arriva il birrificio Artigianale "Vale La Pena": il progetto di inclusione che unisce carcere e produzione della birra dell’Associazione "Semi di Libertà" sarà presentato in LovEat Arena domenica 4 dicembre alle 13.30 da Danut Tafta, uno dei detenuti birrai. Oltre all’esposizione, Loveat 2016 ospiterà nel pomeriggio del 2 dicembre, a partire dalle 14.30, il Primo Convegno Internazionale sulla Fame nel mondo e sull’Alimentazione Sostenibile curato dal presidente onorario dell’Unione cuochi del Veneto Graziano Manzatto. Tra i relatori ospiti di elevata caratura, tra cui chef stellati italiani, francesi e un olandese. Ad aprire il convegno sarà Chiara Manzi, massimo esperto in Europa di Culinary Nutrition. Sabato 3 dicembre, dalle 16.30, sarà la volta del Convegno sul Turismo esperienziale che vedrà la partecipazione del Presidente del Consorzio We Are Norcia Roberto Canali. Roberto Agirmo, presidente del Network Gruppo Info Vacanze presenterà in anteprima nazionale la nuova app dedicata al turismo esperienziale. 

Anteprima nazionale anche per il libro "Cioccolatini" del "maestro dei maestri" cioccolatieri Danilo Freguja, in programma in LovEat Arena sabato 3 dicembre alle 12.30. Tra gli appuntamenti di Loveat venerdì 2 dicembre alle 12 da seguire la conferenza stampa di presentazione dello stato dell’arte di meetBull, che vede Arav capofila di un progetto co-finanziato dalla Regione Veneto dove allevatori di vacche da latte e da carne sono uniti per la salvaguardia della zootecnia Made in Italy.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento