rotate-mobile
Cultura

Maestri dell'Ottocento, anche l'allestimento è uno spettacolo

Il curatore della mostra, i “maestri dell’Ottocento: Storie di lune, di sguardi e montagne”, Marco Goldin, ha ospitato la stampa durante la delicata fase di allestimento

Una mostra che in Italia non ha precedenti, “maestri dell’Ottocento: Storie di lune, di sguardi e montagne”. Sono operte di proprietà della collezione Reinhart che per l'occasione si spostano al Centro San Gaetano. La collezione include cinque dipinti meravigliosi di Friedrich, tutti presenti a Padova. Tra essi spicca il capolavoro, “Le bianche scogliere di Rügen”, universalmente noto e uno degli emblemi del romanticismo.

Sono centinaia le opere tedesche e svizzere conservate nella collezione, la cui importanza è sempre stata ben riconosciuta, tanto che quasi trent’anni fa una corposa selezione viaggiò in alcuni dei maggiori musei americani ed europei, dal County Museum di Los Angeles al Metropolitan di New York, dalla Nationalgalerie di Berlino alla National Gallery di Londra. E mai più da allora.

Vederli quindi, anzi intuirne la presenza visto che la maggior parte sono ancora nei loro appositi contenitori in legno, dentro i quali sono stati spediti a Padova, fa comunque un certo effetto. A guidarci nelle sale dove sarà allestita la mostra è, accompagnato dall'assessore Andrea Colasio, il curatore della mostra, Marco Goldin. La mostra sarà aperta al pubblico dal 29 gennaio al 5 giugno al Centro Culturale Altinate San Gaetano.

IMG_0235-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maestri dell'Ottocento, anche l'allestimento è uno spettacolo

PadovaOggi è in caricamento