Monselice Jazz Festival al parco Buzzaccarini

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Torna anche quest'anno il Monselice Jazz Festival, ospite del parco Buzzaccarini dal 1 giugno al 7 luglio.
Nella splendida location anche quest'anno si esibiranno nomi importanti e di rilievo a livello nazionale del panorama jazzistico non trascurando nomi di artisti professionisti fortemente legati al territorio.
La valorizzazione del territorio tramite la musica e la cultura è infatti il tema che ha ispirato i volontari che gestiscono il parco Buzzaccarini, sognatori e ideatori della manifestazione diventata in poco tempo  un punto di riferimento per tutti gli amanti della musica e del jazz in particolare.

Programma

Venerdì 1 giugno
ORIGINAL STRAIGHT QUARTET

Daniele Masiero, Jörg Leistner, Alberto Travagli e Cristian Bertazzo
I tre italiani hanno volti ben noti agli appassionati locali, perché vivono o gravitano in zona. Ad essi si unisce il pianista e arrangiatore di Lipsia Jörg Leistner, che si è spesso ispirato ai Volkslieder (temi popolari tedeschi), e che in fatto di valorizzazione locale è molto informato.

Venerdì 8 giugno
TRIO TAVOLAZZI-SANTIMONE-PAIO con PIETRO TONOLO

Il gruppo si congura con presupposti specularmente opposti: è una celebre formazione italiana di respiro e dimensione artistica europei, a cui si aggiunge il tocco veneto del sax miranese di Tonolo.

Venerdì 15 giugno
GLI STELLARI di Gonzo, Brunello, Gallucci, Moresco, Benedetti e Faedo

Si parla di un gruppo che se non nasce sotto casa (ma Valdagno non è poi così lontana), si esibisce a Padova e provincia con continuità. Proporranno il loro mainstream non esente da contaminazioni rock, afrocuban, funk e jazz-drum.

Venerdì 22 giugno
BUZZACCARINI JAZZ QUARTET con IRENE ERMOLLI

Per loro valgono le considerazioni fatte in apertura per l’Original Straight Quartet, perché per i ben noti componenti del gruppo (ovvero il sax tenore “della Rocca” Mauro Silvestrin, il sensibilissimo pianoforte di Marco Andreose e il già citato batterista Cristian Bertazzo), la valente vocalist Irene Ermolli costituisce una vera e propria “ragazza della porta accanto”.

Venerdì 29 giugno
GENGI SKA

Lo Ska jazzicato di Frattini, Bolcato, Tagliasacchi e Scolfaro proviene dalla non remota Legnago, ma è facile incontrare il gruppo anche qui, nei dintorni, occupato a riproporre con perizia piacevoli serate di musiche marcatamente caraibiche.

Sabato 7 luglio
“LIBERI” di ANTONELLO SALIS e SIMONE ZANCHINI

La rassegna si conclude con un evento clou: “Liberi” è anche l’approccio intellettuale del sardo Salis, che ha un concetto totalizzante sulla musica (lo interessano, per esempio, Mussorgskij, Parker, Mingus, Coltrane, Lester Bowie, l’Art Ensemble di Chicago, la musica popolare di quasi tutto il mondo e certo rock). La sarmonica e il piano sono gli strumenti con cui si esprime: qui si esibirà in duo col sarmonicista Zanchini.

Informazioni e prenotazioni

Tutte le serate a partire dalle ore 20 sarà possibile cenare a lume di candela nella pizzeria appositamente allestita.
340.6629731

Torna su
PadovaOggi è in caricamento