Emozioni in sicurezza: un doppio omaggio a Ennio Morricone inaugura la 55esima stagione dell’Opv

Mercoledì 7 ottobre alle 19 l’OPV Brass Quintet donerà alla Città un omaggio a Ennio Morricone nelle sale del Caffè Pedrocchi di Padova

In occasione dell'inaugurazione della stagione concertistica Opv 2020/21, mercoledì 7 ottobre alle ore 19 il Quintetto di ottoni dell'Orchestra di Padova e del Veneto donerà alla città un omaggio in musica a Ennio Morricone grazie alla collaborazione con il Caffè Pedrocchi.

Omaggio

Accanto ai brani più amati dal pubblico del geniale compositore recentemente scomparso, il "Brass Quintet" - composto da Simone Lonardi e Roberto Caterini (trombe), Alberto Prandina (corno), Alessio Brontesi e Fabio Rovere (tromboni) - eseguirà alcune tra le più celebri colonne sonore della storia del cinema per un aperitivo musicale unico all’interno delle sale dello storico Caffè padovano.

Gran Teatro Geox

La serata, a prenotazione obbligatoria (tel. 0498781231, prenotazioni@caffepedrocchi.it), avvia il conto alla rovescia per il grande evento inaugurale della 55a Stagione concertistica intitolata Aura, annunciato al Gran Teatro Geox di Padova giovedì 15 ottobre alle ore 21 con musica di Beethoven e Morricone. Per l’occasione verrà infatti eseguita la Sinfonia n. 9 op. 125 per soli, coro e orchestra di Ludwig van Beethoven, una scelta di grande richiamo e dal forte significato simbolico che, oltre a porre l’Orchestra accanto alle maggiori istituzioni internazionali nel segno del 250° anniversario della nascita del compositore tedesco, manifesta l’impegno preso nei confronti del pubblico in termini di messa in sicurezza degli ascoltatori e di distanziamento sociale anche a fronte della più ampia affluenza. Il Geox è infatti l’unica struttura a Padova la cui capienza consente di accogliere più di 1.000 persone, debitamente distanziate, che potranno prendere parte al primo evento in abbonamento della 55a Stagione concertistica. L’occasione ha inoltre favorito l’arricchimento delle collaborazioni dell’OPV con ZedLive, la società italiana leader nell’organizzazione degli eventi dal vivo fondata nel 2000 da Diego Zabeo, Valeria Arzenton e Daniele Cristofoli.

Collaborazione

«La neonata collaborazione con ZedLive, per la quale auspico uno sviluppo futuro - precisa il Vicepresidente dell’Opv Paolo Giaretta - porta un nuovo importante tassello al piano di ampliamento delle partnership con le maggiori istituzioni della città, sulla via della condivisione di progetti produttivi comuni e degli incroci tra i generi, in grado di assicurare agli spettatori luoghi sempre più sicuri e accoglienti». Aggiunge Valeria Arzenton: «Siamo particolarmente felici ed emozionati per questo inedito connubio con Opv. È la prima buona occasione per considerare importanti prospettive di cooperazione tra le principali realtà sociali e culturali della Città, il lockdown nella sua drammaticità ci è almeno servito per aprire gli occhi ed accorgerci di tutti i potenziali finora inespressi. Per noi un’occasione doppiamente importante perché riapriremo il Gran Teatro Geox proprio con questo evento: con i migliori protocolli sanitari e con una serie di accorgimenti “su misura”, testimonieremo com’è possibile tornare a teatro in modo rassicurante e sicuro, come stare sul sofà di casa».

"Teatro Covid Free"

Per la prima volta infatti a partire da questa occasione verrà varato il protocollo di sicurezza “Teatro Covid Free”, studiato e progettato da Zed e Ticketmaster per mettere in scena eventi anche sanitariamente il più sicuri possibile. Il primo tassello di un progressivo ritorno alle emozioni dello spettacolo dal vivo. Per quello che viene definito “il monumento della musica di ogni tempo”, il Direttore musicale e artistico dell’Opv Marco Angius guiderà 100 musicisti: oltre ai professori d’orchestra, i solisti dell’Accademia di perfezionamento per cantanti lirici del Teatro alla Scala - la prestigiosa scuola milanese che laurea i migliori giovani cantanti al mondo - e il Coro del Friuli Venezia Giulia preparato da Cristiano Dell’Oste. Accanto alla Nona Sinfonia di Beethoven, il cui “Inno alla gioia” si è fatto promotore degli ideali di fratellanza e libertà perseguiti dall’autore, divenendo così l’Inno Europeo e patrimonio dell’umanità, l’Orchestra di Padova e del Veneto rivolgerà un ulteriore sentito omaggio a Ennio Morricone con l’esecuzione della musica che il Maestro scrisse nel 1986 per The Mission, il fortunato film di Roland Joffé che lo consacrò a livello planetario. Per l’occasione il brano sarà diretto dal maestro Stefano Cucci, storico collaboratore e assistente del maestro Morricone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Apertura

Quella del 15 ottobre si profila così un’apertura in grande stile, una scelta senz’altro coraggiosa e un atto dovuto al numeroso pubblico che proprio in questi giorni sta rinunciando al rimborso dell’abbonamento a sostegno dell’attività dell’Opv. La campagna abbonamenti è attualmente in corso fino al 9 ottobre presso gli uffici della Fondazione Opv (via Marsilio da Padova 19) dal lunedı̀ al venerdı̀ ore 10 - 16. Il concerto è possibile grazie al fondamentale sostegno del Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo, della Regione Veneto e dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova, ai quali si affianca l’Associazione Amici dell’Opv. Biglietti ancora disponibili su www.ticketmaster.it, presso i punti vendita ZedLive o alla biglietteria del Teatro il giorno del concerto. Per questioni sanitarie si consiglia l’acquisto online

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caccia senza licenza e in giorno di silenzio venatorio: denunciato 71enne

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Coronavirus, il prof. Ursini difende Andrea Crisanti: «Parole sgradevoli dal professor Palù»

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • A piedi lungo la tangenziale, giovane viene investito all'alba: è grave

  • «Non ho la mascherina perché non riconosco la legge italiana»: scatta la multa di 400 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento