menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Egitto a tavola: le iniziative dei ristoranti padovani per la mostra di Belzoni

Alcuni ristoranti che proporranno un menù a base di specialità come quelle di cui si cibavano gli antichi Egizi

Un’occasione importante per la città di Padova e per tutti i turisti che sceglieranno la città del Santo come meta dei loro viaggi. Fino alla fine della mostra “L’Egitto di Belzoni”, che si concluderà il 28 giugno 2020, infatti, chi conserva lo scontrino di uno dei locali aderenti all’iniziativa, il venerdì e il sabato sera potrà entrare alla mostra con due riduzioni, pagando quindi 12 euro invece di 16 euro.

Ingresso ridotto

È questa la promozione nata dalla sinergia fra l’Assessorato alla Cultura del Comune, l’agenzia di comunicazione Gruppo icat e l’Appe di Padova (Associazione Provinciale Pubblici Esercizi), con l’obiettivo di favorire l’accesso anche nelle ore serali: la mostra, infatti, ogni venerdì e sabato è aperta fino a mezzanotte. Saranno una trentina i ristoranti e gli esercenti selezionati per questa iniziativa e che rappresentano l’eccellenza della ristorazione in città e provincia. Commenta Andrea Colasio, assessore alla cultura del Comune di Padova: «Ringrazio l’Appe perché è sempre molto attenta e sensibile alle iniziative culturali che animano la città. È grazie a queste sinergie che Padova si sta sempre più posizionando come un importante polo di attrazione turistica, prova ne è il successo della mostra su Belzoni che sta suscitando grande apprezzamento».

Menu "egizio"

La mostra, inoltre, avrà un’appendice gastronomica in alcuni ristoranti che proporranno un menù a base di specialità come quelle di cui si cibavano gli antichi Egizi. Lepri, conigli, quaglie, anatre, oche, ma anche pesce, e poi legumi, datteri, fichi e uva. Grande spazio alle spezie, con bacche di ginepro, semi di cumino e sesamo; poi i cereali, come il grano, farro, frumento e orzo. Infine, ingredienti meno comuni come il miele di favo e l’olio dolce di moringa. Ogni locale proporrà delle interpretazioni originali di queste pietanze, rileggendo alcuni elementi della tradizione egizia secondo una sensibilità enogastronomica contemporanea. «Questa iniziativa - afferma Matteo Toniolo, vicepresidente Appe - unisce in modo virtuoso le grandi eccellenze in città e provincia con la cultura. È un sodalizio importante che conferma come sia fondamentale riuscire a fare sistema per amplificare al massimo l’offerta di servizi verso i turisti: questo significa una Padova viva e attrattiva sia verso chi viene da fuori città, sia verso i padovani che vogliono godere a pieno della propria città».

I ristoranti aderenti

I ristoranti che offrono la promozione a 12 euro sono:

  • A Padova: 19.94, AI NAVIGLI, AL FUNGO, AL VECCHIO FALCONIERE, ANTICO BROLO, BACARO PADOVANO, EREMITANI, GINGER GILLY, GOURMETTERIA, GRAZIATI, HAM HOLY BURGER, ISOLA DI CAPRERA, LA GINERIA, LA VIGNA, NERODISEPPIA, PEDROCCHI, RADICI, TERRAZZA CARDUCCI, TOLA RASA, VECCHIA PADOVA, ZAFFERANO, ZAIRO.
  • A Torreglia: AL PIRIO, ENOTECA SAN DANIELE.
  • A Saonara: ANTICA TRATTORIA AL BOSCO.
  • A Saccolongo: IL CONSOLE.
  • A Correzzola: LA FAMIGLIA.
  • A Selvazzano Dentro: LA MONTECCHIA, PIROGA.
  • A Campodarsego: OSTERIE MODERNE.

I piatti egiziani sono proposti da: AL PIRIO, ENOTECA SAN DANIELE, GINGER GILLY, IL CONSOLE, LA FAMIGLIA, NERODISEPPIA, PEDROCCHI, TERRAZZA CARDUCCI.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento