Musei gratis per la festa della mamma: alla scoperta della storia e della cultura cittadine

L'amministrazione prosegue il ciclo di giornate ad accesso libero ai musei della città con un appuntamento per celebrare le mamme. Al via anche le passeggiate patrimoniali

Il chiostro di palazzo Zuckermann, uno dei siti ad accesso libero

Oltre alla possibilità per le mamme di accedere liberamente ai musei della città, il weekend successivo partono anche le passeggiate culturali “Lezioni a cielo aperto" tra i principali monumenti di Padova.

Musei gratis

Domenica 12 maggio, in occasione della festa della mamma, il Comune offre l’ingresso gratuito per le madri accompagnate dai figli minorenni ai Musei civici agli Eremitani (escluse la cappella degli Scrovegni e la mostra "Verso il centenario. Federico Fellini. 1920-2020"), a palazzo Zuckermann e al Museo del risorgimento e dell'età contemporanea. L’iniziativa s’inserisce nell’ambito delle attività promozionali dell’assessorato alla Cultura e al turismo del Comune di Padova per far conoscere al grande pubblico il patrimonio artistico e culturale cittadino e renderlo consapevole della storia del territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Passeggiate patrimoniali

Con questo obiettivo vengono organizzate anche le passeggiate patrimoniali “Lezioni a cielo aperto: il senso del tempo tra passato e presente” sabato 18 e domenica 19 maggio, su quattro turni (ore 9.30, 11, 15, 16.30; ritrovo mezz’ora prima dell’orario di partenza). L’iniziativa, realizzata in collaborazione con la delegazione Fai Padova e Legambiente-Salvalarte Padova, propone un itinerario con approfondimenti sulla conoscenza dei sistemi utilizzati per la lettura del tempo nel Medioevo tra astrologia e astronomia, con partenza dalla Casa della Rampa (via Arco Valaresso 32), e tappe al battistero del duomo, in corte Valaresso e alla torre con l’orologio astronomico in piazza dei Signori. Si prosegue quindi verso piazza della Frutta arrivando al palazzo della Ragione, con i suoi cicli pittorici del salone pensile più grande d’Europa, inseriti nel progetto di candidatura italiana per Unesco nel 2020 Padova Urbs Picta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Ho 31 anni e sono positiva al Coronavirus»: la storia di Silvia, una padovana a Parigi

  • Mascherine Grafica Veneta, da mercoledì 24 la distribuzione in 41 supermercati di Padova

  • Covid: quattro morti in provincia di Padova, anche il custode di Villa Marin

  • Tutto quello che c'è da sapere sul coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • «Chiudiamo i distributori a partire da mercoledì 25»: l'annuncio dei benzinai

  • Covid19, l'aggiornamento serale su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento