rotate-mobile
Cultura

A Natale un mese di musei gratis e visite guidate per tutti i padovani

La promozione riguarda anche i residenti in provincia- I siti visitabili gratuitamente sono: Musei Civici agli Eremitani, Palazzo Zuckermann, Palazzo della Ragione e Museo del Risorgimento al Pedrocchi.

In occasione del Natale, come è tradizione oramai consolidata, è possibile accedere gratuitamente al sistema museale padovano per i residenti in città e provincia e per gli studenti iscritti all’Università di Padova, compresi quelli che partecipano a un progetto Erasmus. I siti visitabili gratuitamente sono: Musei Civici agli Eremitani, Palazzo Zuckermann, Palazzo della Ragione e Museo del Risorgimento al Pedrocchi. Sono escluse dall’iniziativa la Cappella degli Scrovegni e le mostre con biglietto Siae. 

Visite guidate

Inoltre il Consorzio di Promozione Turistica di Padova, d’intesa con l’Assessorato Comunale alla Cultura e al Turismo, ha organizzato dieci giornate di visita guidata gratuita dei beni museali e monumentali della città e in particolare al circuito Urbs Picta, per visitatori residenti in città e provincia e studenti universitari e del progetto Erasmus. Per turisti non residenti la guida sarà gratuita ma l’ingresso al bene museale sarà a pagamento. In queste date sarà possibile non solo accedere gratuitamente ai musei, ma anche avere a disposizione gratuitamente una guida ufficiale di Padova che illustra il monumento o la realtà pittorica. Le date sono 10, 11, 17, 18, 24, 30, 31 dicembre e il 6, 7, 8 gennaio. E’ possibile già prenotarsi gratuitamente online sul sito  www.padovaexperience.info e da lunedì 12 dicembre sarà possibile prenotarsi online anche sul sito www.turismopadova.it" 

Colasio

L’assessore alla cultura Andrea Cultura sottolinea: «E’ una tradizione consolidata, per chi abita in città e in provincia di Padova, durante il periodo natalizio la gratuità di ingresso al sistema museale padovano. E’ una ottima opportunità per coloro che ci vivono per conoscere la loro storia. Il Museo è un grande archivio di una memoria culturale secolare stratificata, dai veneti antichi alla patavium romana, alle collezioni più recenti di arte contemporanea, conseguentemente abbiamo pensato che permettere alle famiglie, ai singoli e a chi ama l’arte, una visita gratuita è una occasione unica, per cui avremo una apertura della bellissima sede centrale degli Eremitani,  con la  croce di Giotto e gli angeli del Guariento, la possibilità  di visitare lo Zuckermann, che in questi anni ha visto molte modifiche, il Palazzo della Ragione che è un luogo simbolico e identitario della città e ovviamente il Museo del Risorgimento al Pedrocchi.  Coloro che risiedono a Padova e in Provincia hanno anche la possibilità di acquistare a un prezzo particolarmente di favore, 20 euro, la card che permette entro sei mesi di visitare la Urbs Picta.   La gratuità in questo periodo natalizio, oltre che per i residenti, vale anche per gli iscritti all’Università di Padova compresi gli studenti in Erasmus»

Veronese

La direttrice dei Musei Civici, Francesca Veronese spiega: «Dobbiamo pensare ai Musei come a dei corpi sempre in evoluzione, quindi, sono tante le novità che anche i padovani che pure li conoscono possono trovare. Ogni volta, c’è qualcosa di nuovo.  Al Museo archeologico sono state rinnovate alcune sale dedicate alle collezioni, per cui ci sono delle nuove Sale Egizie, una in particolare dedicata a Belzoni con un allestimento nuovo e spettacolare. Abbiamo poi un reperto straordinario, una statuetta mesopotamica che risale al IV millennio AC: ce ne sono quattro in tutto il mondo, noi ne abbiamo una e le abbiamo dedicato una sala ad hoc.  Ci sono novità alla Pinacoteca, con il riallestimento in corso della sala dedicata alla croce di Giotto che sarà pronta a breve.  Palazzo Zuckermann, Museo delle Arti Applicate ha una nuova sezione dedicata al gioiello, completamente rinnovata e straordinariamente bella, e il Museo Bottacin dedicato alla numismatica ha avuto anch’esso un riallestimento. Abbiamo anche una nuova caffetteria, un servizio aggiuntivo, non irrilevante, allestita a fianco del lapidario, nell’area archeologica esterna, un posto molto bello immerso tra i reperti ma dove si può anche avere un momento di pausa nella visita seduti sorseggiando una bevanda o mangiando qualcosa». 

Comida

La presidente delle guide turistiche di Padova Rossana Comida illustra le iniziative che riguardano le visite guidate: «Abbiamo organizzato una decina di viste guidate gratuite per i residenti di Padova e Provincia, che coinvolgono imonumenti più importanti legati all’Urbs Picta. Il perno di queste 10 visite guidate saranno i Musei Civici,  e nello specifico le sale dedicate al 300 perché ci sarà una visita combinata tra le sale del museo e poi una uscita per vedere un altro monumento nell’ambito del sito UNESCO.   Quindi Musei Civici e Palazzo della Ragione, con il famoso ciclo astrologico, poi Musei Civici e Reggia Carrarese, con gli angeli del Guariento, Musei Civici e Chiesa degli Eremitani, e poi il Caffè Pedrocchi che anche se non è nell’Urbs Picta nell’800 era uno dei luoghi più importanti della vita cittadina».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Natale un mese di musei gratis e visite guidate per tutti i padovani

PadovaOggi è in caricamento