Nuova fase anche per il festival web “Musica da camera”: tanti nomi sia europei, sia statunitensi

Il Centro d’Arte, la storica associazione nata in seno all’Università degli Studi di Padova che da oltre 70 anni detiene il presidio del contemporaneo nella città del Santo, incamera molte altre adesioni e arricchisce dunque una programmazione che coprirà tutta la prossima estate

Anche “Musica da camera” ha avviato la sua Fase 2: il festival web del Centro d’Arte, la storica associazione nata in seno all’Università degli Studi di Padova che da oltre 70 anni detiene il presidio del contemporaneo nella città del Santo, incamera molte altre adesioni e arricchisce dunque una programmazione che coprirà tutta la prossima estate.

Il settore musica, ancora molte le incertezze 

A due mesi di distanza dall’inizio dell’emergenza legata al Covid-19, la situazione del settore musica continua a essere incerta, senza prospettive su quando sarà possibile riprendere l’attività dal vivo. A fine marzo dunque, tenendo fede al proprio statuto e ruolo di diffondere il lavoro degli artisti più innovativi, il Centro d’Arte ha spostato le attività online con la creazione di “Musica da camera”: un diario di creatività quotidiana in video che ha visto la partecipazione di una ventina di musicisti italiani, i primi ad essere colpiti dal lockdown, e che sta avendo un grande successo di pubblico.

I dati

Su Facebook i post relativi alla rassegna hanno raggiunto oltre 30mila utenti, con una media di circa 600 visualizzazioni per i singoli video, con punte di 2000 spettatori, per un totale di oltre 10mila visualizzazioni. A questi dati si aggiungono quelli di Vimeo, con oltre 11mila utenti unici raggiunti e quasi 2000 visualizzazioni totali, e del sito web, circa 3200 visite negli ultimi due mesi, di cui il 25% provenienti da paesi extra europei. Questa la fotografia ad oggi, ma i dati, essendo i concerti disponibili in un archivio sempre fruibile e in evoluzione, sono destinati a crescere ulteriormente.

Esibizioni in streaming

Due volte a settimana, sui canali social del Centro d’Arte e sul sito, si può assistere in streaming ad un’esibizione solista appositamente creata per questa rassegna. I musicisti improvvisatori creano all’istante; si concentrano soltanto sulla musica oppure arricchiscono la performance con elementi coreografici, idee di arte visuale o teatrale. Piccoli gioielli audio-video, dai quindici ai trenta minuti, che poi rimangono archiviati con la possibilità di rivederli a piacere. Per l’associazione è un modo agile e coinvolgente di proseguire le attività, che non hanno mai riposato malgrado il momento emergenziale.

Fase 2: video inediti

Per questa nuova serie di video inediti, l’invito è stato esteso ad alcuni tra i musicisti italiani più apprezzati e affini ai cartelloni del CdA: Fabrizio Puglisi, Francesco Bigoni, Walter Prati, Paolo Botti, Pasquale Mirra e Piero Bittolo Bon, tra gli altri. Ma ci sono novità di rilievo. Oltre agli artisti italiani, “Musica da Camera” infittisce la sua seconda fase con la prestigiosa partecipazione di nomi europei e statunitensi, legati alla rassegna da simpatia e amicizia consolidate nel corso degli anni. Tra i primi nomi confermati ci sono esponenti di spicco della musica di ricerca internazionale, come Tim Berne, Mats Gustafsson, Rob Mazurek, Paal Nilssen-Love, Chris Speed, Ingrid Laubrock, Susana Santos Silva e molti altri che verranno annunciati nelle prossime settimane. Un motivo in più dunque per seguire da vicino una proposta parallela alla consueta programmazione “in presenza”, che ci si augura torni al più presto nelle sedi consuete.

Dove e quando vedere il Festival

I video di “Musica da Camera” vengono pubblicati ogni martedì e venerdì alle ore 19 sulla pagina Facebook fb.me/centrodarte.it, sul canale Vimeo www.vimeo.com/centrodarte e sul sito www.centrodarte.it. I prossimi concerti saranno quelli del pianista jazz e di musica contemporanea Fabrizio Puglisi (martedì 26 maggio) e del sassofonista e produttore discografico statunitense di jazz d’avanguardia Tim Berne (venerdì 29 maggio), nome internazionale che inaugura idealmente la “Fase 2” della rassegna.

Per maggiori informazioni

www.centrodarte.it
Centro d’arte degli studenti dell’università di Padova
via Luigi Luzzatti 16b
35121 Padova
tel. 049 8071370
e-mail info@centrodarte.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento