menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Musme riapre agli studenti con un viaggio virtuale attraverso la storia della medicina

Con le uscite didattiche ancora ferme il Museo della Storia della Medicina riapre le porte agli studenti con un percorso dedicato alla prevenzione e alla lotta ai principali agenti patogeni

La scienza, la ricerca  e la medicina come alleate  nella prevenzione e la lotta ai principali agenti patogeni. Questo concetto sarà spiegato agli studenti in particolari "uscite didattiche". Il Musme, il Museo della Soria della Medicina apre virtualmente le porte a centinaia di ragazzi e ragazze che nelle prossime settimane torneranno a visitare una delle strutture museali più tecnologicamente avanzate d’Italia.

Scolaresche

Prima della pandemia il polo museale con sede a Padova registrava la presenza di più di 700 scolaresche e quasi 50mila visitatori all’anno.
Ora riprende l’attività con un viaggio digitale attraverso la storia dell’igiene, garantendo una “gita” particolare legata a temi di stretta attualità.
Il Musme non è  un museo nel senso tradizionale del termine, all’ esposizione di oggetti dal grande valore storico associaun massiccio uso di tecnologie d’avanguardia, che spaziano dalla realtà aumentata,  ai touchscreen e alle simulazioni in 3D.

Progamma

“Pillole d’igiene: da Ippocrate a Semmelweis.?Un viaggio nella Storia della Medicina” è un percorso guidato che racconta lo sviluppo dell’igiene e la lotta a virus e batteri attraverso la scienza applicata alla medicina. Una guida porterà gli alunni alla scoperta delle sale e delle tecnologie del Musme, il tutto in diretta Youtube e con la possibilità di interagire con quiz e domande. Un viaggio che parte da Ippocrate e passa da Andrea Vesalio, Galileo Galilei, Giovanni Battista Morgagni per finire con Ignaz Semmelweis, medico ungherese che nel 1847 scoprì l' importanza di lavarsi bene le mani e famoso per i suoi importanti contributi allo studio delle trasmissioni batteriche da contatto.
L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra il Musme e Tigotà Educational che promuove attività di formazione nelle scuole.

Musme

«Abbiamo deciso di sostenere questa iniziativa con convinzione coinvolgendo il maggior numero possibile di studenti – sostiene Tiziano Gottardo, presidente del gruppo – perché crediamo nella formazione di qualità per le future generazioni, per gli adulti di domani. In questo particolare momento il percorso che propone il Musme è strettamente legato all’attualità. La speranza è di poter presto tornare a svolgere le nostre attività in presenza ma non volevamo precludere questa opportunità di conoscenza ai ragazzi e alle ragazze». Per Luca Quareni, direttore operativo del Musme «Grazie a questo progetto il Musme puo’ continuare nella sua mission di divulgazione scientifica alle scuole che è un pubblico da sempre privilegiato dal Museo e che, a seguito della pandemia, ha dovuto rinunciare alle visite guidate in presenza. Lo sforzo inoltre è stato quello di creare, partendo dal percorso “classico” del Musme, delle proposte specifiche. E di certo l’attenzione all’igiene e a come essa sia un potente alleato nella prevenzione e lotta ai principali agenti patogeni, è un aspetto di estrema attualità. Il tutto è proposto in “stile MUSME” quindi conciliando il rigore scientifico con l’interattività e la gamification, al fine di rendere l’esposizione dei concetti partecipata dagli studenti stessi e non solo monodirezionale».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento