menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La copertina del disco “Tutti i Me”

La copertina del disco “Tutti i Me”

Nikkè e il nuovo disco “Tutti i Me”: psicologia e musica "Spero lasci qualcosa in chi lo ascolta"

Esce il disco dell’artista abruzzese già opening act per DUB FX, Sud Sound System e Mellow Mood. Psicologia, musicoterapia e personalità a confronto

Un passato nell’hardcore punk e un presente condiviso insieme ai grandi della musica reggae italiana e internazionale: dopo oltre un anno in studio, esce finalmente “Tutti i Me”, ultimo lavoro di Nikkè. Disponibile su Spotify, iTunes, Google Play e Amazon Music da martedì 17 luglio, il disco nasce dalla “necessità di mettere insieme diverse emozioni tradotte in parole e musiche differenti”.

Le tracce

La tracklist segue un percorso emotivo: rabbia, tristezza, simpatia e demenzialità costituiscono capitoli tematici; l’artwork raffigura le emozioni alle spalle dei pezzi, richiamando fasi di cura come l’Autoanalisi e l’Autoguarigione, alludendo al percorso della composizione di canzoni visto come un processo curativo.

Release dal vivo il 18 agosto 2018 al Daltonicamente Festival (Sant’Omero, TE) in apertura al concerto del Piotta.

Il frontman

Niccolò Venturini, artista abruzzese attivo dal 2005 al 2009 come frontman della band Punklastite, debutta come Nikkè nel febbraio 2013. Il suo progetto solista mescola Hip-hop con influenze Reggae, Jungle, Funky, Punk e Pop-cantautorale. Parallelamente all’essere compositore, Nikkè è dottore in Psicologia specializzando in Musicoterapia con pazienti gravi.

Opening

Ha aperto concerti di artisti di fama internazionale come DUB FX, Sud Sound System, Mellow Mood, Piotta, Tre Allegri Ragazzi Morti, Pan del Diavolo, Train to Roots, Duo Bucolico, Kutso, Management del Dolore Post-Operatorio. Nel 2013 pubblica l’EP ‘Voglia di Niente’, registrato, mixato e masterizzato da Nacor Fischetti (La Rua, N-Core Prod.) presso SuperSuono Studio di Ascoli Piceno (AP). L’uscita dell’album ‘Tutti i Me’ è prevista per il 17 Luglio 2018; il disco racconta in musica di diverse fasi di cura come l’Autoanalisi e l’Autoguarigione, materie dei suoi studi, alludendo al percorso di composizione visto come un processo curativo.

I festival

Ha partecipato inoltre a numerosi festival italiani: Bababoom Festival (FM), Raggapiave Festival (TV), Cerebration Fest , Maremoto Festival (AP), Mazzumaja Festival (AP), 17 Festival (AP), Onirico Festival (TE). Dal vivo, Nikkè suona con Ludovico Venturini (Batteria, Pad e Percussioni), Marco Curci (Basso), Massimiliano Angelini (Chitarra) e Luca Di Matteo (Tastiere, Synt e Loop).

L'intervista 

Abruzzese d’origine, padovano d’adozione. A che luogo appartiene Nikkè?

Abruzzese doc, Sant’Egidio alla Vibrata, un paesino in provincia di Teramo. Sono uno di quelli che perde difficilmente il suo accento.

Come si è sviluppato il tuo percorso artistico?

Il caso ha voluto che mi iscrivessi all’indirizzo musicale della scuola media del mio paese. Tre anni di chitarra classica e opportunità di suonare in orchestra. Mentre frequentavo il primo anno di liceo in Ascoli Piceno, ho conosciuto Nacor Fischetti con il quale ho fondato i Punklastite, la mia prima band. Nei 6 anni successivi abbiamo suonato a cavallo tra Marche e Abruzzo, perlopiù in occasione di autogestioni studentesche, festival locali e feste private.

Ho iniziato a scrivere canzoni per il gruppo fin da subito e molte le abbiamo suonate davvero moltissime volte. L’album che avevamo iniziato a registrare non è stato ancora concluso e per diversi motivi il gruppo si è sciolto. Da queste ceneri è nato Nikkè, raccogliendo testi e musiche partorite negli anni a seguire. Nel 2010, in veste di bassista, ho collaborato con i Violent Minority, gruppo punk hardcore della Val Vibrata, suonando in centri sociali di Roma, L’Aquila e della costa adriatica.

Lo scorso 17 luglio è uscito il tuo nuovo album. A chi è dedicato ‘Tutti i Me’ e perché?

Beh, in primo luogo sento di dedicarlo a me stesso per l’enorme quantità di tempo, energie spese e delusioni superate per concretizzarlo. Nel luogo ancora prima del precedente invece, ho dedicato il mio lavoro a mio nonno materno, Di Matteo Benito. Ho trascorso l’infanzia giocando e partecipando a sedute di buona musica che si concedeva dopo pranzo, prima di tornare ad affilare coltelli… era arrotino.

Descrivi in tre frasi la tua musica e la tua nuova pubblicazione.

È libera. Non saprei davvero cosa dire. Spero lasci qualcosa in chi l’accoglie/ascolta.

Psicologia e musica raccontano molte storie. Le hai vissute davvero?

Ho studiato psicologia, laureandomi in Neuroscienze a Padova. Sono stato volontario in una comunità educativa e riabilitativa per minori per due anni ed ho visto molte problematicità, sia di giorno che di notte. Ho svolto il tirocinio post lauream presso il secondo Centro di Salute Mentale di Padova, in cui ho avuto l’opportunità di partecipare attivamente a laboratori di musicoterapia con pazienti anche gravi. Per il resto le mie esperienze sono quelle di molti altri pazienti/persone ed è il motivo per cui ho deciso di pubblicare queste canzoni.

La copertina annuncia un disco dalle molteplici personalità. In quale ti ritrovi maggiormente?

Più che personalità mi piace pensare alle Emozioni o agli Umori. Domanda difficile, dipende dal periodo.

Quali aspetti della musicoterapia ti sorprendono di più?

La tecnica del Songwriting, oltre a riguardarmi, mi affascina per la versatilità con cui si presta a molti tipi di persone, anche a chi ha difficoltà nella comunicazione. Inoltre, credo molto nel potere catartico della scrittura.

Quanto ti piace suonare dal vivo? Dove potranno vederti i tuoi fan nei prossimi mesi?

Finché non si hanno tour è possibile godere della sensazione di aspettare con ansia il prossimo concerto e cercare di dare il meglio di sé.
Suonerò il 18 agosto con la mia band in apertura al concerto del Piotta al Daltonicamente Festival (Sant’Omero, TE), il 19 agosto in chiusura al concerto dei Pop X presso lo stesso festival. Il 7 settembre poi al Dejavù (Sant’Egidio alla Vibrata, TE), il 6 ottobre al Cerebration Fest #6 (Parco Milcovich, Padova). Il 7 ottobre a DiversaMente presso Piazza dei Signori (Padova) in collaborazione con Ulss 6 Euganea. Nel pomeriggio accompagnerò al basso il coro di musicoterapia Collincanto del CSM 2, successivamente con la mia band presenterò 5 canzoni dell’album ‘Tutti i Me’ che trattano temi cari alla psicologia. Il 10 ottobre suonerò a DiversaMente nella Giornata Mondiale della Salute Mentale presso il Centro Culturale San Gaetano (Padova) in collaborazione con Ulss 6 Euganea. Durante la mattinata proporrò uno showcase accompagnato da giovani rapper, frequentanti Centri Diurni della provincia di Padova. 19 ottobre / Convegno internazionale di musicoterapia ‘‘Maschile e Femminile un dialogo a più voci’’ @Villa Contarini (Piazzola sul Brenta).

Tracklist

01 - The Evolution Of Involution
02 - Voglia Di Niente
03 - Al Funerale
04 - Alla Mentalità
05 - E’ Personale
06 - Rigurgitando Canto
07 - Trauma Da Placenta
08 - La Culture
09 - Si No Boh
10 - Sublimazione
11 - Surrealism
12 - Gisello & Gisella
13 - Strike
14 - Un Casino
15 - La Scelta Di Tutti i Me

Info web 

Nikkè

facebook.com/NIKKè-313612812075859
nikke.bandcamp.com
nikke.booking@gmail.com

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento