Notte bianca per finanziare lo studio all'Istituto Scalcerle di Padova

Un incontro sul rapporto tra scuola e lavoro anticipa una serata di attività a scopo benefico promossa dalla scuola padovana

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Gli studenti del I.I.S. Scalcerle di Padova hanno organizzato la notte bianca per la sera del 23 aprile, con l'obiettivo di raccogliere fondi per aiutare gli studenti più bisognosi o in difficoltà e per istituire una borsa di studio.
Aiutati dal comitato dei genitori e con l'apporto di dirigenti ed insegnanti della scuola, daranno vita a convegni, concerti, teatro, eventi sportivi ed altre iniziative all'interno della scuola a partire dalle 19.30 di sabato 23 aprile.

Tireranno tardi divertendosi, ragionando, cantando e soprattutto raccogliendo un piccolo contributo procapite che andrà a finanziare un fondo utile a sostenere quei ragazzi che pur meritevoli di partecipare a viaggi e scambi culturali all'estero non hanno le risorse economiche per farlo. Sperano di riuscire anche ad istituire una apposita borsa di studio.

La serata del 23 sarà preceduta da una tavola rotonda dal titolo "Il lavoro cerca competenze: sentieri possibili per incontrarci" che si terrà In aula magna dell'istituto mercoledì 20 aprile alle ore 19.45.
Interlocutori saranno il dirigente dell'istituto Scalcerle dr. Giancarlo Pretto, l'ex dirigente dell'Istituto dr. Giulio Pavanini, Il vicepresidente di Federmeccanica nazionale e AD di MEVIS spa dr. Federico Visentin, Il segretario Regionale dei Metalmeccanici FIM-CISL Massimiliano Nobis.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento