menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio Panzuto: Il frigorifero lirico

Antonio Panzuto: Il frigorifero lirico

Novembre PataVino incontra il Festival Ambiente e Cultura con gli spettacoli di Panzuto e Carlotto

Entrambi gli spettacoli – videoregistrati a porte chiuse nei giorni scorsi sul palco del Piccolo Teatro Tom Benetollo di Padova – sono visibili gratuitamente sui canali Youtube Comune di Padova, Gershwin Spettacoli e Suoni Patavini

La settima edizione di Novembre PataVino – il festival che racconta la città attraverso le sue eccellenze culturali ed enogastronomiche – apre una finestra sulle tematiche ambientali ospitando nel suo cartellone due spettacoli del Festival Ambiente e Cultura promosso dal Comune di Padova Assessorato all'Ambiente-Settore Ambiente e Territorio.

Antonio Panzuto: Il frigorifero lirico

Il primo spettacolo è uno dei lavori più interessanti del pittore, scenografo e scultore padovano Antonio Panzuto: Il frigorifero lirico, opera lirica in un frigorifero ispirata al Vascello Fantasma di R. Wagner.

Antonio Panzuto è un artista della scena che fugge alle etichette con sorridente discrezione. Le sue macchine teatrali sono abitate da oggetti e figure azionate a vista tramite grovigli di fili: mescolando legni e metalli, corde e tessuti, produce visioni e inventa originali spettacoli con oggetti, macchine, sculture e pitture di assemblaggio con motori o oggetti di scarto, espulsi dalla nomenclatura del bello, con pezzi di ferro saldati, incollati, accostati apparentemente a caso, inchiodati con vecchie tavole, dipinte a pennellate larghe e incostanti.

Ambientata in una cucina minuscola, questa pièce teatrale vede il protagonista immerso nei suoi pensieri in una notte di luna piena. Quando a un certo punto per placare la sete notturna apre il frigorifero iniziano a uscire delle voci, come se qualcuno fosse rinchiuso al suo interno.

A volte basta un pensiero, un segno e tutto trasfigura. Piccole marionette e ballerini cantano nelle bottiglie del latte e nella ghiacciaia si consuma una scena della Bohème. L’elettrodomestico si trasforma sotto gli occhi dell’uomo in un teatro d’opera, con il pubblico seduto nei palchi illuminati tra il burro e il formaggio mentre l’orchestra si prepara a suonare, accordando gli strumenti, nascosta nel cassetto della frutta.

Non resta che tuffarsi letteralmente nel frigorifero a inseguire le proprie visioni.

Polvere di Massimo Carlotto

Il secondo spettacolo invece è una prima assoluta: il nuovo reading di Massimo Carlotto intitolato Polvere.

Un progetto teatrale tutto padovano che vede sul palco il celebre scrittore di noir insieme a Maurizio Camardi (sax soprano) e Sergio Marchesini (fisarmonica).

Il viaggio lungo vent’anni di uno scrittore e due musicisti nell’Italia dei disastri ambientali. La cultura e l’arte al servizio di una domanda sempre più legittima di tutela della salute e dei territori da parte delle comunità.

L’amianto ai cantieri navali di Monfalcone, la terra dei fuochi tra Napoli e Caserta, l’uranio impoverito nei poligoni militari sardi… storie di persone comuni che sono diventate straordinarie e che ora meritano di diventare memoria condivisa.

Come vedere gli spettacoli

Entrambi gli spettacoli – videoregistrati a porte chiuse nei giorni scorsi sul palco del Piccolo Teatro Tom Benetollo di Padova – sono visibili gratuitamente sui canali Youtube Comune di Padova, Gershwin Spettacoli e Suoni Patavini.

Il programma completo del Novembre PataVino, con il calendario di tutte le iniziative e i contenuti video è disponibile sul sito www.novembrepatavino.it mentre tutti gli aggiornamenti in tempo reale potranno essere seguiti sulla pagina Facebook Suoni Patavini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento