Tra cultura, enogastronomia e territorio: si alza il sipario sul “Novembre PataVino”

Promosso dall’associazione culturale Veneto Suoni e Sapori, in collaborazione con il Comune di Padova, il festival in programma dal 3 novembre all'8 dicembre prevede oltre 60 eventi

La locandina di "Novembre PataVino"

Quando la cultura (in tutte le sue forme) incontra le eccellenze enogastronomiche del nostro territorio, il risultato non può che essere talmente esplosivo da caratterizzare un intero mese. Tutto da vivere, intensamente: l’associazione culturale Veneto Suoni e Sapori, in collaborazione con il Comune di Padova, promuove "Novembre PataVino", festival giunto alla quinta edizione e che propone un viaggio tra l'arte, la letteratura, la storia e la musica, con incontri, spettacoli ed eventi culturali, il cui denominatore comune è il vino di qualità.

Il festival

Un cartellone di incontri, eventi e spettacoli tra musica, danza, teatro, letteratura, arte, fotografia e sport pensati con l’obiettivo di abbinare i migliori prodotti gastronomici e i vini di qualità con le eccellenze culturali e commerciali del territorio. Il tutto valorizzando le location patavine più significative e offrendo alla cittadinanza e ai turisti l’occasione di scoprire e gustare le migliori eccellenze enogastronomiche del nostro territorio (grazie al coinvolgimento di oltre 40 cantine dei Colli Euganei) e di altre realtà molto amate dai padovani per i loro prodotti: dai panettoni della Pasticceria Giotto ai gelati della Gelateria La Romana, dai prodotti alimentari a Km0 del Sotto il Salone alle miscele di tè pregiati di Nicoletta Tul. Dopo il successo crescente delle scorse edizioni - 65 eventi culturali, più di 500 artisti coinvolti, oltre 25.000 presenze nel 2017 - la rassegna, ideata dall'associazione culturale Veneto Suoni e Sapori e promossa da Comune di Padova Assessorato alla Cultura e Assessorato alle Attività Produttive e Commercio con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, torna anche quest'anno con un ricco programma frutto di una sinergia che vedrà protagonisti enti pubblici, istituzioni, commercianti, aziende, associazioni culturali, artisti e produttori che parteciperanno alle iniziative in una logica di rete che abbraccerà la città patavina per promuovere al meglio il territorio e le sue numerose eccellenze.

L'apertura

Si parte sabato 3 e domenica 4 novembre con tre imperdibili appuntamenti: una due giorni di degustazioni, promossa da Promex e intitolata Padova. Land of wine stars per celebrare le eccellenze vitivinicole del territorio nella prestigiosa cornice della Sala della Gran Guardia (3-4 novembre), lo spettacolo per famiglie Ortaggi all'arrembaggio all'interno del 37° Festival Nazionale del Teatro per ragazzi al Piccolo Teatro Don Bosco (3-4 novembre) e il Gran Concerto del Centenario per commemorare i 100 anni dall'Armistizio che pose fine alla Prima Guerra Mondiale con un programma appositamente pensato per l'occasione da La Stagione Armonica del M° Sergio Balestracci (4 novembre, Chiesa di San Gaetano). Il programma proseguirà poi fino a sabato 8 dicembre con cadenza quasi giornaliera proponendo oltre 60 appuntamenti dislocati tra il centro storico, i quartieri e il territorio provinciale.

Gli eventi speciali

Una segnalazione particolare meritano prima di tutto i due eventi speciali del Festival, due prime assolute tra parole e musica che vedranno protagonisti alcuni nomi importanti del panorama italiano e internazionale. Venerdì 30 novembre alle 21.15 alla Sala dei Giganti del Liviano andrà in scena lo spettacolo "Lettere a Giulietta", una produzione tutta padovana che vedrà esibirsi il noto cantattore Vittorio Matteucci e il quartetto d'archi Paul Klee in un progetto live e discografico che riprende un album del 1993 di Elvis Costello dedicato alla protagonista della tragedia “Romeo e Giulietta” di William Shakespeare. Giovedì 6 dicembre alle 21.15, sempre al Liviano, due tra le più belle voci della scena contemporanea, Sarah Jane Morris e Ian Shaw, si esibiranno insieme per unire le loro potenti voci al pianoforte in un concerto che celebrerà il Natale e il suo significato nella musica. Il programma includerà canzoni originali di Sarah Jane Morris e celebri canti di Natale come "Silent Night", "In the Bleak Midwinter" e la famosa "Happy Christmas War is Over" di John Lennon. Per entrambi gli eventi speciali sono già attive le prevendite presso Gabbia Dischi, HiFi Record o sul circuito Vivaticket (biglietti da 10 a 15 euro).

Da Alessandra Amoroso a Paolo Massobrio

A questi due appuntamenti si aggiungono altri eventi esclusivi che porteranno in città alcuni tra i più celebri nomi della letteratura, della musica e dello spettacolo grazie anche alle sinergie attivate con alcune importanti programmazioni curate da associazioni del territorio. Dal giornalista del Corriere della Sera Gian Antonio Stella (che proporrà il 16 novembre al Centro Culturale San Gaetano una conferenza sulla disabilità in collaborazione con Solidaria e CSV in occasione della candidatura di Padova a Capitale Europea del Volontariato 2020) alla cantante Alessandra Amoroso (che presenterà il suo ultimo album il 9 novembre al Mondadori Bookstore), dal Premio Bancarella Matteo Strukul (protagonista di una cena rinascimentale il 7 novembre alla Pizzeria Mandrillo in occasione dell'uscita del nuovo romanzo storico "Inquisizione Michelangelo") ai comici Carlo & Giorgio con il loro "Temporary Show" (Piccolo Teatro Don Bosco, 29 novembre), dagli eventi letterari in Sala Rossini con il giornalista Paolo Massobrio (patron di Golosaria, che presenterà le sue rinomate guide enogastronomiche il 19 novembre) e il food mentor Marco Bianchi (4 dicembre) ai reading tra parole e musica con Tiziano Scarpa e Debora Petrina (Ristorante Strada Facendo, 17 novembre) e con Antonia Arslan e Matteo Righetto (Auditorium San Gaetano, 28 novembre) per finire con l'immancabile ultra maratoneta Paolo Venturini che presenterà sabato 1 dicembre in Sala Rossini la sua prossima impresa record "Monster Frozen" nel luogo più freddo del pianeta Terra, la regione siberiana della Jakutia.

"Promenade musicali Sotto il Salone"

L'attenzione è però tutta rivolta alla commistione cultura-enogastronomia, e oltre agli eventi con esperti c'è grandissima attesa per domenica 18 novembre con “Promenade muicali Sotto il Salone”: i negozi del più antico mercato coperto d'Europa proporranno degustazioni di prodotti tipici, il tutto allietato dalle note di alcuni dei giovani talenti della musica padovana selezionati dal Conservatorio Cesare Pollini e da G Lab , progetto didattico nato dalla collaborazione tra Associazione Play e Scuola di Musica Gershwin.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Tremendo frontale tra un'utilitaria e un camion, una donna muore nello schianto

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Scandalo nella curia padovana: prete posta foto porno nella chat dei cresimandi

Torna su
PadovaOggi è in caricamento