Cultura

Un viaggio tra nuove produzioni televisive, CD e l’archivio con 100 ore di musica: le iniziative dell'OPV

Tra le tante iniziative, l’OPV è al lavoro in totale sicurezza per un’inedita produzione televisiva destinata al canale culturale Rai che porta a Padova alcune voci della musica internazionale. In più, OPVLIVE raddoppia: più di 100 ore di musica con il nuovo abbonamento gratuito alla piattaforma digitale, disponibile insieme a due dischi che vedono l’OPV diretta da Marco Angius

Dopo il successo dei concerti di Natale e di Capodanno in streaming, con l’inizio del 2021 l’Orchestra di Padova e del Veneto abbraccia una serie di nuove iniziative rivolte al pubblico più vario e diversificato. Nonostante il periodo di fermo totale delle attività culturali imposto dai vigenti protocolli sanitari, l’OPV è al lavoro con una serie di progetti, il primo dei quali è destinato alla platea televisiva. Si consolida così il sodalizio tra l’Orchestra di Padova e del Veneto e la Rai, avviato già dalle numerose edizioni di Lezioni di suono fino al recente ciclo Immortali amate, l’integrale tutta al femminile dei Concerti pianistici di Beethoven andata in onda lo scorso novembre in occasione del 250° anniversario della nascita del grande compositore tedesco.

Padova con l'OPV torna in tv

Si intitola Migrazioni. Viaggi musicali in Italia il nuovo e inedito progetto destinato al canale culturale della Rai per il quale proprio in questi giorni l’Orchestra di Padova e del Veneto sta effettuando le registrazioni presso il Teatro Verdi di Padova. Suddiviso in tre appuntamenti, il programma si propone di approfondire per la prima volta un particolare aspetto della vita di alcuni dei più grandi compositori della storia. Ripercorrendo i rapporti che Wolfgang Amadeus Mozart, Richard Wagner e Igor Stravinsky intrattennero con l’Italia, Migrazioni diviene così un viaggio ideale e musicale attraverso i secoli in cui il pubblico avrà modo di rivivere alcune importanti vicende storiche attraverso lo sguardo dei compositori che hanno viaggiato in Italia, e di vedere più da vicino come i rispettivi stili musicali si sono influenzati al loro passaggio nel nostro Paese. Insieme al Direttore Marco Angius, le riprese del primo appuntamento hanno visto protagonisti Sara Mingardo, tra le rarissime voci di autentico contralto della scena musicale odierna, Salvatore Sciarrino, tra i più importanti e originali compositori di oggi, e Stefano Catucci, noto musicologo e filosofo, nonché voce dei programmi di Radio 3 Rai.

La sicurezza

L’attività dell’Orchestra di Padova e del Veneto prosegue dunque con estrema attenzione alle disposizioni sanitarie al fine di garantire la totale sicurezza dei musicisti impiegati e dei solisti di fama internazionale accorsi a Padova per questa particolare produzione televisiva, a conferma di quanto le sale da concerto e i teatri italiani siano da considerarsi in assoluto tra i luoghi più sicuri e controllabili.

I concerti online

Tutti i concerti fino a ora diffusi in streaming sono disponibili all’interno dell’area gratuita della piattaforma www.opvlive.it. L’archivio digitale dell’OPV, che a oggi accoglie più di 100 ore di concerti delle Stagioni dell’Orchestra di Padova e del Veneto, viene sistematicamente arricchito ogni settimana di ulteriori contributi e documenti sia audio che video.

I CD + l'abbonamento

Dopo il grande successo riscosso dal cofanetto natalizio, andato letteralmente a ruba in poche settimane, i due CD inediti con la Quarta Sinfonia di Bruckner e la Prima Sinfonia di Brahms dirette da Marco Angius sono ora disponibili sullo shop online di OPVLIVE al costo complessivo di 10€. Oltre ai due dischi, nel cofanetto sarà presente un nuovo abbonamento gratuito alla piattaforma digitale www.opvlive.it valido fino al 30 giugno, per ascoltare e riascoltare in qualunque momento tutta la musica dell’OPV comodamente da casa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un viaggio tra nuove produzioni televisive, CD e l’archivio con 100 ore di musica: le iniziative dell'OPV

PadovaOggi è in caricamento