rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Cultura Sant'Ignazio / Via Giuseppe Tassinari, 1

Una perla che brilla per tutto il live: Ornella Vanoni incanta Padova

Il concerto di sabato 3 dicembre al Gran teatro Geox, restituisce la consapevolezza di come un’artista deve far spettacolo. Certo, a tratti affaticata, ma sempre dritta sulla schiena e in piedi; un rispetto per il pubblico che fa sentire importanti

Seduta su una conchiglia dorata e di bianco vestita, lei è la perla. Brilla durante tutta la serata e sa che per essere completa, per essere vivente, di valve ce ne vogliono due, due agganciate da una cerniera. Ed così che durante il concerto al Gran teatro Geox di Padova, sabato 3 dicembre, Ornella Vanoni chiede un abbraccio, un bacio, una stretta da parte del pubblico, cosa che effettivamente poi succede, con sei, sette persone che si precipitano a salire da lei e che idealmente realizzano il desiderio di tutti i presenti.

Pubblico da Ornella Vanoni

C’è una forte dignità ed eleganza nella caparbietà di essere in scena. A tratti affaticata, ma sempre dritta sulla schiena e in piedi, sebbene una caduta avvenuta il mese scorso e raccontata durante il live come uno sketch divertente. Un rispetto per il pubblico che fa sentire importanti, un insegnamento di come si sta in scena, ma di certo la volontà dei padovani è quella di omaggiare lei, tanto che a più riprese i complimenti le vengono urlati dal parterre. Non c’è volgarità in queste grida, ma affetto e lo si respira bene guardando la sala completamente sold out.

Non sono mancati i successi di sempre, e proprio come nel titolo che dà il nome al tour “Le Donne e La Musica” ad accompagnarla sul palco Sade Mangiaracina al pianoforte (che cura anche gli arrangiamenti dello spettacolo), Eleonora Strino alla chitarra, Federica Michisanti al contrabbasso, Laura Klain alla batteria e Leila Shirvani al violoncello. Alla domanda «Perché tutte donne?» Ornella lascia trasparire l’irritazione dicendo, tagliente, «È ovvio, perché sono brave!».

Un’ora e mezza irreale, magica, una coccola, un cioccolatino che i padovani hanno capito bene che non mangiarlo, sarebbe stato davvero un peccato.

Ornella vanoni Padova 3 dicembre sold out

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una perla che brilla per tutto il live: Ornella Vanoni incanta Padova

PadovaOggi è in caricamento