Un fine settimana "fluo", per ripartire tutti insieme: ultimi giorni per la Padova Abano Color Week

Padova Abano Color Week non è una semplice notte bianca: è il rilancio dell’economia locale, che i commercianti stavano aspettando e che hanno accolto positivamente non solo nel centro storico, ma anche nei quartieri di Padova e nella città di Abano Terme

Padova Abano Color Week non è una semplice notte bianca, radicata nell’immaginario comune del cittadino padovano. È molto di più: è il rilancio dell’economia locale, attraverso una studiata strategia di marketing, che i commercianti stavano aspettando e che hanno accolto positivamente non solo nel centro storico, ma anche nei quartieri di Padova e nella città di Abano Terme.

Piazze colorate

Un cambio di colori farà da cornice al secondo weekend della Padova Abano Color Week. Gli sfavillanti colori che illuminano i monumenti delle città non valorizzano solo l’arredo urbano ma rendono le vie e le piazze location perfette da vivere e per le quale emozionarsi durante lo svolgimento delle normali attività della vita quotidiana. La piacevole sensazione di vivere le città illuminate e colorate ha creato un tan-tan mediatico dall’effetto virale. Non più i turisti, anche i padovani hanno infatti riscoperto la bellezza dei nostri palazzi storici per i quali fermarsi e scattare foto ricordo da condividere subito sui social a suon di post e stories generando così lo scambio di migliaia di like e commenti.

Gratta e Vinci e voucher

72mila e 500 Gratta e Vinci sono già distribuiti dai negozianti spendibili fino al 31 luglio. Non solo arredo urbano quindi, ma una potente azione di marketing a supporto dell’intera economia locale, con una positiva ricaduta sulle piccole e medie attività che hanno aderito all’iniziativa. Padova Abano Color Week non si fermerà il 12 luglio, l’effetto boomerang della potente azione dei Gratta e Vinci farà tornare cittadini e visitatori fino al 31 luglio per fare i propri acquisti e godere dei premi vinti. Oltre 70mila i voucher già distribuiti che daranno la possibilità di vincere: buoni sconto fino a 50 euro, soggiorni e ingressi alle terme, servizi wellness&beauty, Alea il gioiello delle Terme e molto altro. Ma non solo, tutti coloro che saranno in possesso anche solo di un gratta e vinci avranno la possibilità di partecipare al concorso finale, con estrazione il 1° agosto, per vincere due veicoli 100% elettrici Renault Twizy.

Antonio Bressa

Afferma Antonio Bressa, assessore alle attività produttive e al commercio del Comune di Padova: «Quello che stiamo realizzando è un importante investimento per la ripresa delle attività commerciali, non più con un evento singolo, ma con una grande azione continuativa di arredo urbano e marketing che produrrà i suoi effetti fino al 31 luglio. Da un lato infatti c’è la viralità delle immagini della città con i monumenti illuminati, dall’altro un numero enorme di coupon e buoni sconto distribuiti fino al 12 luglio, ma che potranno essere spesi fino al 31 con il conseguente effetto di spingere i consumi per tutto il mese, come da obiettivo dell’iniziativa».

Federico Barbierato

Dichiara Federico Barbierato, sindaco di Abano Terme: «Padova Abano Color Week si appresta a vivere il suo secondo e ultimo fine settimana con uno spirito sempre più incoraggiante e positivo. Contiamo fortemente che la voglia di vivere le città in questo Weekend Colorato faccia aumentare il numero di cittadini e visitatori attirati dalle numerose occasioni proposte dalle attività aderenti e dalla possibilità di vincere numerosi premi e partecipare al concorso finale con in palio un veicolo 100% elettrico che sposa in pieno il futuro Green della mobilità cittadina».

Patrizio Bertin

Spiega Patrizio Bertin, presidente di Ascom Confcommercio: «La Color Week, pur con tutte le problematiche connesse alla ripartenza post-Covid e al fatto di essere un’iniziativa che non si focalizza in un momento unico ma dispiega la sua valenza su 10 giorni, ha indubbiamente raggiunto tre importanti obiettivi: prima di tutto ha offerto l’opportunità di reinvestire le vincite della lotteria istantanea su altri negozi, creando così un circuito virtuoso in ambito locale; quindi ha messo in sinergia Padova ed Abano e questo è un valore aggiunto che speriamo troverà nei prossimi mesi, ad emergenza definitivamente superata, un momento di marketing territoriale importante ed in terzo luogo, mettendo a frutto l’illuminazione dei monumenti, ha diffuso, grazie alle foto postate sui social, l’immagine di una città e di un’area termale che meritano di essere visitate. Dobbiamo continuare su questa strada consapevoli che non è né semplice né facile far decollare consumi che, attualmente, sono zavorrati da redditi scarsi, da pesante incertezza e da diffusi timori per il futuro».

Nicola Rossi

Aggiunge Nicola Rossi, presidente di Confesercenti: «L’evento che è stato realizzato, unendo le forze di tutti i soggetti coinvolti, ha l’obiettivo di creare un indotto che non si esaurisca con lo spegnimento dei colori che dal 3 luglio stanno illuminando ogni sera le nostre città, ma bensì che prolunghi i suoi benefici supportando il commercio e tutte le sue attività fino al 31 luglio e ben oltre».

Franco Conzato

Parola a Franco Conzato, direttore Padova Promex: «Mai come in questo momento la collaborazione tra i diversi soggetti promotori dell’evento si è rivelata vincente. Un importante lavoro di squadra che è riuscito a far convivere due realtà complementari tra loro: Padova città storica e culturale e Abano Terme città del benessere e della salute. Questo è il risultato di una forte volontà comune di reagire a questa situazione che ha messo a dura prova le attività commerciali e non».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Filippo Segato

Conclude Filippo Segato, segretario di Appe Padova: «Gli esercenti pubblici, esercizi associati ad Appe, hanno aderito entusiasticamente a questa iniziativa promozionale, consci che il rilancio delle attività passi anche attraverso eventi di questa portata, capaci di coniugare gli acquisti e le fantasmagoriche proiezioni sugli edifici storici, con un occhio di riguardo alla “dea bendata”. Il successo di questa manifestazione sarà da traino per altri progetti di marketing territoriale, da estendere anche in periferia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • Crisanti smentisce Zaia: «Il modello Veneto è merito dell'Università di Padova»

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento