“Padova città dell’affresco” serie di incontri sui cicli pittorici del Trecento

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Il gruppo di Legambiente – Salvalarte, grazie al contributo del comune - Assessorato alla cultura - e alla collaborazione con l’Accademia galileiana di scienze, lettere ed arti di Padova, organizza una serie di incontri aperti ai volontari e a tutti i cittadini interessati dal titolo a “Padova città dell'affresco”. Il ciclo prende spunto dalla richiesta, presentata nel 2014 all’Unesco, per far rientrare Padova tra i siti di quest’ultimo.

“L’obiettivo del corso – spiega Tizianana Mazzucato responsabile di Legambiente – Salvalarte e Matteo Cavatton – Assessore alla Cultura del Comune di Padova è quello di intraprendere un percorso di conoscenza degli affreschi trecenteschi nei siti più significativi: il complesso della Reggia Carrarese; le cappelle del Santo; l'Oratorio di San Giorgio; la Cappella della Carità di Girolamo del Santo nella chiesa di San Francesco Grande; la cappella maggiore di Guariento; la Cappella Ovetari e la Scuola della Carità.

Le visite punteranno su temi specifici: non sarà solo una lettura dei cicli pittorici, ma una scoperta che porterá alla conoscenza dei committenti, spesso donne colte e di potere che hanno segnato un importate capitolo per Padova. Oltre ai cicli trecenteschi si andrà a riscoprire anche altri cicli che sono custoditi negli stessi luoghi proposti dalle visite guidate.

Il corso sarà preceduto lunedì 14 marzo ore 18, sala dell’Accademia galileiana - via Accademia 7 dalla conferenza di apertura “Padova tra i siti Unesco” per capire il ruolo internazionale dell'Unesco e cosa significherebbe per Padova il riconoscimento richiesto. Relatori: Tiziana Mazzucato – Responsabile di Legambiente-Salvalarte, Carlo Giacomo Someda – Presidente dell’Accademia Galileiana di scienze Lettere e Arti di Padova, Matteo Cavatton – Assessore alla Cultura del Comune di Padova, Davide Banzato – Direttore dei Musei Civici. Entrata gratuita

Il ciclo entrerà nel vivo per 5 sabati alle 15.30 a partire dal 19 marzo alle ore 15.30 con la visita agli affreschi del Reggia Carrarese, in particolari quelli della Sala del Guariento e il Battistero di Giusto de' Menabuoi. (vedi sotto programma completo).

Per partecipare segnalare la propria adesione inviando un e-mail a salvalarte@legambientepadova.it o telefonando al 049 8561212. Termine delle iscrizioni 14 marzo 2016. Il costi sono abbordabili: per tutto il ciclo: 15 euro (soci Legambiente: 5 euro. Giovani fino a 24 anni: 5 euro). Un singola visita: 5 euro.

Infine dal 30 aprile sarà attivata, per, tutti gli interessati un’ ulteriore attività di formazione con la Protezione Civile. Saranno organizzate delle esercitazioni nei monumenti custoditi da Legambiente-Salvalarte, assieme ai responsabili della Protezione Civile Nucleo Beni Culturali del Comune di Padova. Lo scopo é di formare i volontari affinché sappiamo gestire i visitatori e in caso di problemi garantendo la sicurezza delle persone e dei beni artistici.

Legambiente Padova 3498244069

IL PROGRAMMA

Conferenza di apertura: Padova tra i siti Unesco

Lunedì 14 marzo ore 18, sala dell’Accademia Galileiana - via Accademia 7.

Relatori:

Tiziana Mazzucato – Responsabile di Legambiente-Salvalarte.

Carlo Giacomo Someda – Presidente dell’Accademia galileiana di scienze lettere e arti di Padova.

Matteo Cavatton – Assessore alla Cultura del comune di Padova.

Davide Banzato – Direttore dei Musei Civici.

Il complesso della Reggia Carrarese

La Sala del Guariento e il Battistero di Giusto de' Menabuoi.

Sabato 19 marzo, ore 15.30, ritrovo presso la Reggia Carrerese - via Accademia 7.

Accompagnati da: Tiziana Mazzucato, Responsabile Gruppo Salvalarte Legambiente Padova, Volontari Salvalarte, Katiuska Cemin, presidente Associazione Culturale Enetiké.

Le cappelle del Santo

La sala del Capitolo di Giotto, la cappella del Beato Luca Belludi e la Cappella di San Giacomo al Santo.

Sabato 2 aprile, ore 15.30, ritrovo presso la Basilica di Sant’Antonio - sotto la statua del Gattamelata.

Accompagnati da: Tiziana Mazzucato, Responsabile Gruppo Salvalarte Legambiente Padova, Katiuska Cemin, presidente Associazione Culturale Enetiké.

Tra il Santo e la chiesa di San Francesco

L'Oratorio di San Giorgio, la Scoletta del Santo e la Cappella della Carità di Girolamo del Santo nella chiesa di San Francesco Grande.

Sabato 16 aprile, ore 15.30, ritrovo presso la Basilica di Sant’Antonio - sotto la statua del Gattamelata.

Accompagnati da: Tiziana Mazzucato, Responsabile Gruppo Salvalarte Legambiente Padova, Katiuska Cemin, presidente Associazione Culturale Enetiké.

Dalla Chiesa degli Eremitani verso il Cinquecento

La cappella maggiore di Guariento, la Cappella Ovetari di Andrea Mantegna e la Scuola della Carità di Dario Varotari.

Sabato 23 aprile, ore 15.30, ritrovo presso la chiesa degli Eremitani - Piazza Eremitani.

Accompagnati da: Tiziana Mazzucato, Responsabile Gruppo Salvalarte Legambiente Padova, Katiuska Cemin, presidente Associazione Culturale Enetiké.

GIORNATE FORMATIVE DI PROTEZIONE CIVILE

Reggia Carrarese e la Torre dell’Orologio.

Sabato 30 aprile, ore 10

La Scuola Carità e l’Oratorio Santa Margherita.

Sabato 14 maggio, ore 10

Guida Ing. Michele Galizia Capo Nucleo Beni Culturali Protezione Civile Comune di Padova.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento