rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cultura

“Padova spettacoli”, la ricca rassegna di eventi disseminati in tutta la città

Sono ben 24 gli appuntamenti che animeranno la città del Santo grazie a compagnie teatrali, gruppi musicali, artisti locali molto seguiti ed apprezzati sul territorio, in collaborazione alle associazioni coinvolte in rete nel progetto

L’“Associazione Tempi e Ritmi” di Padova, che ha festeggiato da poco i 25 anni di attività, presenta un contenitore di eventi disseminati in tutta la città, in teatri e sale non solo del centro storico, ma anche e soprattutto dei quartieri, organizzati con il contributo del Comune di Padova, Assessorato alla Cultura.

Scarica il volantino con tutti gli spettacoli

Dettagli

Padova Spettacoli” è il titolo della rassegna, che vede Tempi e Ritmi capofila di altre tredici associazioni padovane (Scuola di Musica Gershwin APS, Associazione Piccolo Teatro Don Bosco, Associazione Esperia, Circolo The Last Tycoon, Teatro Ragazzi G. Calendoli ONLUS, Associazione culturale Teatro Laterale, Gruppo Folkloristico I Ruzzantini Pavani Città di Padova, I Fantaghirò APS, Associazione Teatro Fuori Rotta, Associazione MAT Mare Alto Teatro APS, Padova Dance4Fun, Associazione Atelier Calicanto, Asd Mistral Associazione Culturale Europea) nonché di altri operatori culturali del territorio (Barabao Teatro, Associazione Incontroll'arte APS, VGExperience, Accademia Flamenco Faralà, Salesiani Don Bosco Padova, Musica e Spettacolo).

La direzione artistica fa capo a Massimo Salasnich e Mauro Moschin, rispettivamente presidente e vice-presidente di Tempi e Ritmi.

Il cartellone

Il cartellone (composto da ben 24 appuntamenti) è inserito nel format dell’Assessorato alla Cultura “RAM Ricerche Artistiche Metropolitane – Disseminazioni” e vuole rispondere alla finalità di incontrare il pubblico nei quartieri e rendere le periferie luoghi di attrazione e aggregazione culturale, di promuovere la cultura del teatro, della musica e della danza anche nelle nuove generazioni, con appuntamenti che per gran parte richiamano il tessuto della tradizione culturale del nostro territorio, grazie ad artisti, messaggi, produzioni, direttamente o indirettamente riconducibili alla diffusione del nome e del prestigio della città di Padova.

RAM VOLANTINO BREVI MANU-2

Si tratta di un programma diversificato e multidisciplinare, che è stato realizzato da soggetti operanti nel territorio, e che contribuisce a valorizzare il patrimonio culturale della città. Sei eventi, su ventiquattro, sono ad ingresso gratuito.

L’assessore alla cultura Andrea Colasio sottolinea: «Il nostro format culturale RAM Ricerche Artistiche Metropolitane propone per quest’anno una rassegna che si configura come un elemento strategico della politica culturale che questa amministrazione ha immaginato e costantemente perseguito in questi anni. Una politica che poggia su due pilastri entrambi fondamentali: da un lato le grandi mostre ed eventi a respiro nazionale ed internazionale, dall’altro la valorizzazione delle realtà artistiche e culturali locali e dei luoghi della città dove esse operano. Gli appuntamenti della rassegna, ben 24, sono disseminati in tutti i quartieri della città e quest’anno rappresentano in modo particolare il tessuto culturale del nostro territorio guardando non solo al suo futuro ma anche alle sue radici. Grazie agli organizzatori e alle numerosi artisti e operatori culturali che hanno aderito a questa significativa iniziativa».

I luoghi

Proprio nel solco della “disseminazione”, saranno coinvolte come sedi degli eventi ben 14 diversi luoghi, quali il Piccolo Teatro di via Asolo, il Teatro ai Colli (Brusegana), i cinema teatri Astra e San Carlo (Arcella), Esperia (Chiesanuova), Lux (S.Croce) Rex (S.Osvaldo), il Don Bosco di via De Lellis (Forcellini), il Tom Benetollo (Stanga,) senza dimenticare spazi del centro città come il Teatro Maddalene, la Scuola della Carità e la Sala polivalente di via D.Valeri oltre a varie sale dei Quartieri (come la Nilde Iotti del Quartiere 3 e la Polivalente del Quartiere 4).

Il cartellone

Tra i nomi in cartellone, molti di livello nazionale, ognuno a proprio modo legato alla nostra città. Riccardo Fogli ex Pooh, che in concerto sarà accompagnato dalla sua band formata da tutti musicisti padovani; Beppe Carletti (fondatore e tastierista) e Yuri Cilloni (cantante) dei Nomadi, che si esibiranno in un omaggio live alla storia del gruppo emiliano, assieme alla band padovana 32° Parallelo; Paolo Cevoli, il comico romagnolo reduce dal rinnovato successo televisivo a Zelig 2021 molto legato alla nostra città, in cui si esibisce spessissimo con successo.

Ma ci sono anche e soprattutto, in calendario, reading-concerti di artisti padovani di livello nazionale: Roberto “Bobo” Citran, attore che dai recenti successi televisivi e cinematografici tornerà “a casa” per presentare per la prima volta il reading dal titolo “DESTINI SOSPESI” affrontando una tematica così drammaticamente attuale come quella dei profughi e di chi comunque vive lontano dalle proprie origini;

Massimo Carlotto, attualmente in testa alle classifiche dei libri con il suo ultimo giallo, “Il Francese”, di cui presenterà in prima nazionale il Reading; entrambi saranno accompagnati sul palco da formazioni di musicisti padovani, guidate da Maurizio Camardi.

Altre “eccellenze padovane” in cartellone sono Alessandro Rossetto, regista, da ultimo, del film “The Italian Banker”, che sarà proiettato e commentato in sua presenza, oltre che dell’attore Valerio Mazzucato; i Calicanto, che presenteranno il concerto-evento per il 40° anno di una carriera che li ha visti eccellere, anche a livello internazionale, nell’ambito etno-folk e della tradizione veneta;

Chiara Luppi, affermata cantante soul-pop, in un evento con il suo Quartetto, dedicato alle donne (“Woman in Love”) preparato ad hoc per la rassegna.

Saranno anche doverosamente omaggiate da “Padova Spettacoli” alcune autentiche “icone” padovane della musica, con decenni di concerti e di successi sulle spalle, anche all’estero, come I Delfini, ancor oggi sulla breccia, nel concerto di festeggiamento per il 60° anno di carriera, con i fondatori Renzo Levi Minzi, Giorgio Castellani e tanti amici sul palco, anche per ricordare chi di loro purtroppo non c’è più (Franco Capovilla, Mario Pace, Sergio Magri);

e come Umberto Marcato, da qualche anno non più in attività, e per il quale è stata organizzata una serata di doveroso omaggio da parte della città, per la sua lunga ed inimitabile carriera di “più amato cantante italiano” in Scandinavia e Nord Europa, oltre che di inimitabile interprete di canzoni padovane come ad es. “Ma quando torno a Padova” , “All’ombra della Specola”, senza dimenticare il suo passato di discografico illuminato: un evento-concerto a lui dedicato, in cui saranno protagonisti artisti padovani.

Entrambi gli appuntamenti “revival” avranno colonna sonora portante nella band padovana “Le Sensazioni” espressione “on stage” della Tempi e Ritmi.

A completare il ricco programma ci saranno tanti altri concerti di vario genere musicale e spettacoli di teatro, folklore, musical, lirica, danza, teatro-ragazzi, grazie a compagnie teatrali, gruppi musicali, artisti locali molto seguiti ed apprezzati sul territorio, ed afferenti alle associazioni coinvolte in rete nel progetto “Padova Spettacoli”, i quali già portano, ma che potranno ulteriormente portare in futuro, con merito, il nome di “Padova” e la “Patavinitas” al di fuori dei confini locali.

Il primo appuntamento

Il primo appuntamento è per venerdì 11 marzo, alle ore 21.15, al LUX di via Cavallotti con Chiara Luppi Quartet nel concerto “Woman in love”.

L’indomani, sabato 12 marzo -in prima per Padova- Roberto Citran presenterà al TEATRO MADDALENE “Destini Sospesi” accompagnato da Maurizio Camardi, (sassofoni, duduk) Hersi Matmuja (voce) e Ilaria Fantin (arciliuto).

Sempre alle Maddalene poi arriverà lo spettacolo sulle donne della Padova del ‘300, la sera del 17 marzo, con I Fantaghirò in “Donne d’arte e… d’amore”.

Al Piccolo Teatro di via Asolo, poi, c’è grande attesa per i concerti di Carletti e Cilloni dei Nomadi (19 marzo) Delfini (26 marzo) e Riccardo Fogli (9 aprile) oltre che per il recital Paolo Cevoli (2 aprile).

La rassegna proseguirà fino al 19 maggio.

Biglietti

I biglietti degli eventi (con posti numerati) si possono già acquistare sul sito https://www.padovaspettacoli.it/ (circuito Live Ticket online) oppure presso le cartolerie della città: “Prosdocimi Mazzini 74” in piazza Mazzini 74 e “C’era una volta”, via Asolo 9. Per gli eventi al Piccolo Teatro inoltre sono a disposizione la Cartoleria “Prosdocimi” in p.tta Pedrocchi n.10 e la Cartoleria “Ruggero Enzo” in via Armistizio 289, zona Mandria.

Maggiori informazioni sul sito https://www.padovaspettacoli.it/ Linea diretta e WhatsApp 351.6607652

Pagine Facebook e Instagram “Padova Spettacoli”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Padova spettacoli”, la ricca rassegna di eventi disseminati in tutta la città

PadovaOggi è in caricamento