“Palude”, il nuovo album della band padovana Zagreb anticipato dal singolo "Nel buio"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Anticipato dal singolo “Nel buio”, il 26 gennaio esce in cd e in formato digitale il nuovo e secondo album del gruppo padovano Zagreb, intitolato “Palude”, distribuito e promosso da Alka Record Label.

IL DISCO.

"Palude" è un disco che parla della realtà vista senza il filtro degli stereotipi. La realtà raccontata nell'album è proposta da angolazioni diverse, a volte inaspettate, giocando su chiaroscuri, su dissonanze melodiche e tematiche con quel gusto grottesco che, mantenendo sempre sullo sfondo l’essenza stessa del disco, lo fanno apparire dalle tonalità a volte mainstream anche grazie alla collaborazione in fase di produzione di Michele Guberti e Federico Viola. La palude è una rappresentazione di emozioni e situazioni di vita stagnanti, ma al di sotto della superficie racchiude piccoli microcosmi al cui interno si sviluppano enormi drammi della quotidianità che formano, ognuno accanto all’altro, la miseria, la gioia, la disperazione, il fanatismo in un quadro generale di disarmante immobilismo. "Palude" denuncia una realtà che sembra governarsi da sola e che punta a far si che ci sia una costante gara a chi si arrampica più in alto, schiacciando chi sta sotto, appiattendo e anestetizzando tutto, impedendo che possano emergere dalla palude, appunto, le idee, le novità, le emozioni, in poche parole, la vita reale. Il disco è uno schermo acceso su esperienze reali vissute da Zagreb.

INFLUENZE.

É un disco figlio del primo lavoro di studio, “Fantasmi Ubriachi”, e da esso trae importanti insegnamenti che permettono a Zagreb di esplorare altre tematiche in una veste più matura, scrollandosi di dosso alcuni clichè legati alle esperienze musicali dei componenti della band. I brani scorrono su inserti di elettronica pensati in fase di creazione dei brani e perfezionati in studio. Grande risalto viene dato alla voce che cavalca con grande intensità un groove di basso e batteria sapientemente ricercato nei mesi di registrazione. In questo disco la voce appare come lo strumento aggiunto grazie all’importante presenza melodica di appoggi e cori nell’ottica di caricare emozionalmente l’ascolto.

IL GRUPPO.

Gli Zagreb nascono nel marzo 2014 fra Treviso e Padova dall’unione di quattro musicisti già attivi da anni sulla scena underground, che scelgono la lingua italiana per i loro brani rock, con uno stile che definiscono "tirato e influenzato dalle variegate esperienze dei componenti". Il gruppo è composto da Ermanno De Luchi (basso/cori), Alessandro Meneghello (chitarra/synth), Stefano Bonaldo (batteria) e Alessandro Novello (voce/chitarra). Il gruppo inizia le registrazioni in studio del primo singolo “Ermetico” e la programmazione live immediata li porta a suonare in breve tempo in locali e festival, raggiungendo quasi quaranta esibizioni dal vivo tra luglio 2014 e agosto 2015. Nel febbraio 2015 gli Zagreb iniziano a registrare il primo disco ufficiale “Fantasmi Ubriachi” nello studio ferrarese del produttore Manuele Fusaroli (The Zen Circus, Giorgio Canali, Nada, Andrea Mirò, Il Teatro Degli Orrori) assistito al banco da Federico Viola. Il disco raccoglie frammenti di vita e rapide considerazioni, il tutto cristallizzato sapientemente dalla produzione. Attraverso un equilibrato mix di sonorità distorte e incalzanti prettamente rock e di brani dal gusto più onirico e sospeso, la band gioca su chiaroscuri che rendono il primo lavoro in studio un disco completo, che li indirizza verso un genere e una scrittura che, pur mantenendo le radici iniziali, si aprono verso prospettive moderne. “Fantasmi Ubriachi” esce il 27 novembre 2015, con larghi consensi da parte degli addetti ai lavori, e inizia il “Il tuo tempo tour”, che porta la band a condividere i palchi di club e festival con Il Teatro degli Orrori, Moltheni, Appino, Lacuna Coil, Edda, Lume e molti altri.

"PALUDE".

Nella primavera 2017 la band si mette al lavoro per realizzare il secondo album, prodotto da Federico Viola e Michele Guberti all’Animal House Studio. Un disco maturo e ricco di suoni freschi e scuri allo stesso tempo, composto da dieci brani in cui il gruppo racconta a modo proprio la società e i fantasmi che si nascondono dentro ogni componente. Il 12 gennaio esce il primo singolo “Nel buio”, di cui viene realizzato anche un video, estratto dall'album “Palude” pubblicato e distribuito dell’etichetta ferrarese Alka Record Label.

TRACKLIST.

01 Nel buio
02 Vero amore
03 Problema sociale
04 Berlino
05 I tuoi denti
06 Acme
07 Cerebrale
08 Vile
09 Presidente
10 Anestesia

Registrato e prodotto da Michele Guberti e Federico Viola presso Animal House Studio.
Promosso e distribuito da Alka Record Label.
www.facebook.com/zagrebmusicitaly
www.alkarecordlabel.com
Qui il video di “Nel Buio”: https://youtu.be/BVJHnFmTYHQ​

L’INVERNO ADDOSSO TOUR 2018.

27 gennaio: Vinile - Rosà
17 febbraio: I’m Lab - Abano Terme
23 febbraio: Bistrock - San Martino di Lupari
2 marzo: Spazio Ligeria - Milano
9 marzo: Contestaccio - Roma
10 marzo: Absolute Cafè - Matera
11 marzo: Black Star - Ferrara
24 marzo: Ca' San Barto - Resana
31 marzo: All In - Undine
13 aprile: Ricky’s Pub - Abbazia Pisani
20 aprile: Bar The Brothers - Verona
28 aprile: Caten - Castelfranco Veneto
13 maggio: Goto Storto - Trebaseleghe
25 maggio: La Stazionetta - Castelfranco Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento