Cultura

Quattro nazioni, un unico concerto: prosegue a Padova il "Progetto Beethoven"

In corso di svolgimento a Padova fino a sabato 15 febbraio il “Progetto Beethoven 2020”, uno scambio culturale tra scuole musicali (in particolare la scuola secondaria di I grado Mameli di Padova - II Istituto Comprensivo) e orchestre o gruppi musicali provenienti da Spagna, Germania, Polonia

In corso di svolgimento a Padova fino a sabato 15 febbraio il “Progetto Beethoven 2020”, uno scambio culturale tra scuole musicali (in particolare la scuola secondaria di I grado Mameli di Padova - II Istituto Comprensivo) e orchestre o gruppi musicali provenienti da Spagna, Germania, Polonia.

"Progetto Beethoven"

«L’obiettivo - come precisa la docente della Mameli, Maria Lisa Girardello, capofila del progetto - è il desiderio di coinvolgere quanti più giovani generazioni possibili, per far comprendere che la diversità è invece un'uguaglianza, perché la musica è un linguaggio universale, perché bisogna condividere nella pace e nella fratellanza». Martedì 11 febbraio il Centro Culturale San Gaetano ha ospitato il concerto "Progetto Beethoven 2020" che ha visto sul palco giovani musicisti di cinque scuole: Orchestra Ardigò - scuola media " Mameli " (Padova), "Ies Itaca" - Siviglia (Spagna), "Armin - Knab" gymnasium - Kitzingen (Germania), "Ogolnoksztacaca" szkola Muzycna - Lodz (Polonia), Ensemble Ravel - Breda di Piave (Treviso). Nella mattinata di mercoledì 12 febbraio cinquanta studenti stranieri e venticinque alunni della Mameli hanno visitato il Palazzo della Ragione e la Cappella degli Scrovegni. “Progetto Beethoven 2020”, promosso dalla scuola Mameli di Padova - II Istituto Comprensivo – è realizzato in collaborazione con il settore Gabinetto del sindaco del Comune di Padova.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro nazioni, un unico concerto: prosegue a Padova il "Progetto Beethoven"

PadovaOggi è in caricamento